Anniversary Party

35 anni fa, Diane Warren ha ricevuto la sua prima nomination all’Oscar per la canzone “A proposito di un uomo che fa sesso con una modella”.

& # 39;  manichino, & # 39;  Con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Foto: Collezione Everett)

“Modello” con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Immagine: Everett Collection)

“Penso proprio di sì distinto Che la mia prima canzone nominata all’Oscar parlava di un uomo che fa sesso con una modella”, ha detto a Yahoo Entertainment la cantautrice e 12 volte candidata all’Oscar Diane Warren, nel suo stile schietto e divertente. Speriamo di sposare persone reali. o manichini. Qualunque cosa. Lo faccio.”

Trentacinque anni fa, la prima canzone di Warren nominata all’Oscar, “Nothing’s Gonna Stop Us Now” di Starship, è stata pubblicata nella colonna sonora di un film commedia/sesso intitolato – You Guessed – modelloCon Andrew McCarthy e Kim Cattrall. L’ha perso “Ho avuto il tempo della mia vita” da ballo sporco (“Perdono tutti Qualcosa,” Warren osserva pragmaticamente), ma la canzone del 1987, che ha scritto con Albert Hammond, è stata la prima di Warren. Presto è stata una ricercata regista di successo e ha scritto altri temi candidati come “Perché mi amavi” di Celine Dion di da vicino e personale“Come vivo” di Trisha Yearwood Aria condizionataAerosmith “Non voglio perdermi niente” da disastroe “Til It Happens to You” di Lady Gaga da terreno di caccia.

Warren e Hammond in realtà non sapevano quando hanno scritto Nothing Will Stop Us Now, che è stato ispirato in parte dall’imminente matrimonio di Hammond con la sua fidanzata casalinga da sette anni (madre di suo figlio, Albert Hammond Jr.). .) dopo il divorzio dalla sua prima moglie, che lo registrerà per il film. “Non l’abbiamo scritta per Starship. Il modo in cui scrivo le canzoni, di solito non le scrivo pensando a qualcuno”. Recitare una canzone in un film è come recitare un ruolo in un film. Deve essere davvero perfetto. E dovrebbe davvero adattarsi”.

L’amico di Warren ha suggerito alla RCA Records che la Starship (ex Jefferson Airplane e poi Jefferson Starship), e quando il punteggio ha superato la Billboard Hot 100, è stato un altro momento storico: niente ci fermerebbe ora solo “niente ci fermerà ora” Warren prima e prima nomination all’Oscar, ma il membro di Grace Starship Slick è diventata anche, a 47 anni, la donna più anziana ad avere un singolo numero uno negli Stati Uniti (un record che ha detenuto fino a quando Cher, 52 anni, ha raggiunto il numero uno con la canzone “Believe” nel 1999).

& # 39;  manichino, & # 39;  Con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Foto: Collezione Everett)

“Modello” con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Immagine: Everett Collection)

Warren descrive questa impresa come un “atterramento” al revival dell’astronave negli anni ’80, dopo il successo in vetta alle classifiche di “We Build This City” e “Sara”; essi modello Il soggetto ha trascorso due settimane al numero uno negli Stati Uniti e quattro settimane al numero uno nel Regno Unito, ed è stato il più grande successo di qualsiasi uscita di una band rock classica. Warren sapeva quando ha sentito la registrazione dell’astronave che sarebbe stato un successo. “Ricordo di averlo sentito per la prima volta e di aver detto: ‘Proprio così GrandeSolo questo. un introduzioneSto solo riempiendo quella batteria, quella piccola parte del sintetizzatore – è solo un’eccellente registrazione pop, davvero. …e questo è diventato un classico pazzo. “

Per quanto riguarda l’altra eredità lasciata da “Nothing’s Gonna Stop Us Now”, la canzone è tornata alla ribalta cinque anni fa quando è apparsa in uno spot pubblicitario di Chick-fil-A durante i Grammy Awards 2017; Slick ha accettato di far suonare la canzone nell’annuncio della compagnia conservatrice di fast food, solo per ritirare immediatamente Switch-a-roo e donare i suoi profitti all’organizzazione per i diritti civili LBGTQ + Lambda Legal. Warren, un’attivista per i diritti degli animali e dei vegetariani, ha protestato a modo suo. “Ho concesso molti diritti d’autore ad organizzazioni animaliste”, rivela. “Ad essere onesto, non mi piace incoraggiare le persone a mangiare il pollo”.

Diane Warren nel 2022 (Foto: Michael Dawson)

Diane Warren nel 2022 (Foto: Michael Dawson)

Il produttore di Narada Michael Walden ha vinto il premio come produttore dell’anno, un riconoscimento non classico ai Grammy Awards del 1987. Come accennato in precedenza, Warren non ha vinto un Oscar quello stesso anno e dice di non avere nemmeno una “grande memoria” di “esattamente la vera cerimonia”… non è vero Stupefacente? …Ricordo di più di essere andato ai Golden Globes in quel momento, perché mio padre è venuto con me e mi ha scritto una lettera di accettazione su un tovagliolo di Ed Begley. E poi non ho vinto”.

Da allora Warren ha vinto due Golden Globe: “Non hai visto l’ultimo di me” di Cher “Non hai visto l’ultimo di me” comicoe “Io Sì (visto)” di Laura Pausini da prossima vita – Ha anche vinto il premio come miglior canzone scritta per un film o un Grammy televisivo per “Perché mi ami”. Per quanto riguarda gli Academy Awards, Warren è “la donna più nominata in qualsiasi categoria nella storia degli Academy Awards è stata nominata così tante volte senza vincere. Quindi, penso che sia fantastico. Guarda, l’ha fatto”. 12 nomination. Non c’è niente di squallido in esso. Se guardi le persone che votano in questa categoria, sono i più grandi compositori, poeti e musicisti del pianeta che lavorano ai film. così [nominate] La mia canzone, quando ce ne sono centinaia in un anno, come può non essere una vittoria? “

Ora la canzone di Warren Reba McIntyre “Somehow You Do”, da Quattro giorni buoni Con Glenn Close e Mila Kunis, quest’anno nella rosa dei finalisti degli Oscar, con i cinque finalisti annunciati per la migliore canzone originale a febbraio, giusto in concomitanza con… modello35° anniversario. (“trentacinque anni. Ah, non ci voglio pensare! Non scrivevo grandi canzoni quando avevo 3 anni? Ero davvero in anticipo! Warren scherza.) Warren ride mentre pensa a “molti pezzi di carta scansionati” e non ha letto le lettere di accettazione sul suo vecchio telefono BlackBerry (“Devo trovarle!”), e ammette di non sapere esattamente cosa direbbe se vincesse “Somehow You Do”.’ Già un Oscar quest’anno e doveva tenere un discorso.

“Stavo dicendo, ‘Cosa vi ha messo così tanto tempo?'” “No, non lo direi davvero,” ridacchiò. “Questo è ciò che accadrà davvero: svengo se menzionano il mio nome. Lo farei Svenuto. Questo è ciò che accadrà. Dovranno portarmi lì e io dirò: “Cosa faccio? Dove sono?”

Il curriculum di Warren le è valso il soprannome di “Susan Lucci agli Academy Awards”, ma anche Lucci alla fine ha vinto un Daytime Emmy dopo diverse nomination. Quindi, con la tredicesima nomination all’Oscar per “Somehow You Do” incombente, Warren pensa che il 2022 potrebbe essere il suo ultimo anno? “Mi sento bene”, ha ammesso con un sorriso. “Adoro la canzone. Ne sono davvero orgoglioso. Reba McIntyre la canta. E William Shatner ha appena fatto una trascrizione della parola pronunciata. Sono entrambi lì e sto aspettando di mixare!” (Nota del redattore: la combinazione Reba/Shatner è ora disponibile, come mostrato di seguito.)

Indipendentemente dal fatto che Warren abbia vinto o addirittura nominato agli Academy Awards questa volta, la sua illustre carriera di regista può essere fatta risalire a modello. “Qualsiasi successo apre la porta o ne apre più porte”, dice. “Ho scoperto di esserlo davvero Buona In esso, lo sapevi? Mio padre ha detto, quando ero più giovane, se fossi andato al college mi avrebbe pagato l’affitto. …quindi hai appena occupato uno spazio, in pratica. Ho preso un sacco di lezioni di cinema al Cal State Northridge, quelle in cui guardi solo film, così potrei sedermi in fondo alla classe e lavorare sulle mie canzoni senza dover fare nulla. Ma penso che guardando tutti quei film, avrei potuto imparare inconsciamente. E quindi, so di cosa ha bisogno il film. So come collegarlo emotivamente”.

E Warren ovviamente sa come farlo sia che stia scrivendo il soggetto di un film oscuro e orribile sulla dipendenza, come Quattro giorni buoni, o per divertimento leggero, e l’alta idea di, beh, un ragazzo che fa sesso con un manichino. “Scrivo solo la canzone che voglio vedere in quel film. È quello che faccio”, ha scrollato le spalle. E ho pensato a questo: con “Niente ci fermerà ora” e “In qualche modo lo fai”, c’è lui è parallelo lì [between the two songs]dove e ottimista. Sai: possiamo Costruisce Qualcosa. E quando pensi che sia finita, in qualche modo, in qualche modo, puoi superarla”.

& # 39;  manichino, & # 39;  Con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Foto: Collezione Everett)

“Modello” con Andrew McCarthy e Kim Cattrall, 1987 (Immagine: Everett Collection)

Leggi di più da Yahoo Entertainment:

Elogio dell’icona femminista Stephanie Zenon, o perché “Grease 2” è meglio di “Grease”

Peter Frampton parla degli alti e bassi del cinema: “Mi sento come se fossi ‘quasi famoso’ cancellando ‘Sergeant Pepper'”

Village People Cowboy Randy Jones parla del classico cult che ha ispirato i primi Razzie Awards

La polizza di carico di The Tubes richiama la scena “Xanadu” di Bonkers: “Cosa, sei una band disco adesso?”

Debbie Allen ricorda che la “fama” è nata 40 anni dopo: “Non era un film Disney”

Segui Lyndsey FacebookE TwitterE InstagramE AmazonE spotify.

Leave a Comment