Movies

5 cose che mi hanno insegnato

Un mostro e una bambina in una scena del Labirinto di Pan.

Labirinto di Pan
Immagine dello schermo: Tequila Gang/Warner Bros.

Questo aprile, ho avuto la fortuna di collaborare con entrambi i miei cinema locali (grida a Segnale dello schermo della storia) e un buon amico (Alana Sawchuck) per ospitare una serie di talkback con cinque di Guillermo del Toro‘S film di mostri (stilizzato come IL MOSTRO SCATTA… prendilo?).

<

Nel corso del mese, io e Alana abbiamo mostrato i seguenti film: Ragazzo infernale e Hellboy 2: L’esercito d’oro (in un doppia caratteristica che è durato fino a quasi l’una di notte); margine Pacifico; Lama 2; e Labirinto di Pan. Prima di dire “Che ne dici Forma dell’acqua?!”, la mia risposta è semplicemente che gli studi cinematografici fanno schifo e non ce lo darebbero senza una somma di denaro spropositata. Così abbiamo mostrato Lama 2 invece. Se vuoi chiedere perché non abbiamo scelto Crono o Spina dorsale del diavolo la risposta è che avevamo solo quattro mercoledì con cui lavorare e volevamo fare un po’ di soldi con Story Screen.

Ha funzionato così: dopo i soliti trailer (alcuni selezionati con cura; abbiamo mostrato il Costantino trailer prima Ragazzo infernale e Godzilla prima margine Pacifico) io e il mio co-conduttore ci alzavamo davanti al pubblico e presentavamo il film. Esamineremo attori, sequenze temporali, premi importanti e finiremo con alcuni temi da tenere d’occhio. Alcuni temi sono emersi ripetutamente: chi diventa un mostro? Cosa significa storytelling all’interno di questa cornice narrativa? Perché Guillermo del Toro ama Ron Perlman? Alcune di queste domande sono senza risposta, ma ecco cinque cose che ho imparato dall’hosting di questa serie di Monster Fucker.


1. Il pubblico apprezza una metrica (o Ron Perlman è solo un ragazzo grosso)

Prima di ogni film abbiamo posto al nostro pubblico due domande: “Is Ron Perlman in questo film?” e “Possiamo riconoscere Doug Jones?” Le risposte di solito erano sì, e si facevano sempre una risata, ma si scopre che Perlman non ha fatto il taglio Labirinto di Pan e Jones non è stato scelto Lama 2. Questo è stato un ottimo modo per rompere la tensione, per ricordare alla gente che sarà divertente, che ci saranno pietre miliari familiari e che non saremo lì a fare una lezione strana. Alana ed io eravamo lì per facilitare una discussione, non per insegnare alle persone. Quando qualcuno ha chiesto perché del Toro sceglie Perlman così spesso, Alana ha tirato fuori i suoi appunti, dove aveva scritto che GDT ha detto in più occasioni, più o meno, Mi piace proprio l’uomo. È solo un ragazzo grosso.

2. GDT adora un Leather Daddy meccanico

Si presentano sempre! Tutto il tempo. GDT ama gli orologi, gli ingranaggi ei rumori ticchettanti, sono presenti in quasi tutti i suoi film a colpo sicuro. Ragazzo infernale aveva il dottor Kroenen, che aveva un cuore che ticchettava. Capitano Vidal da Labirinto di Pan lavorava sempre al suo orologio rotto e aveva persino il suo ufficio principale/base operativa personale in un mulino, tra i grandi ingranaggi di tornitura. Ed è un tratto, ma margine Pacifico‘S Annibale Chau aveva una grande energia da papà cyberpunk, che è per lo meno adiacente. (Guarda anche Crono per OG clockwork Leather Daddy di GDT.) Non mi credi? Ecco cosa ha detto di Kroenen il nostro strano re, tratto da un’intervista raccolta in Il Gabinetto delle Curiosità di Guillermo del Toro:

“Stavo pensando, stranamente, che Kroenen avesse bisogno di essere sexy. E so che un ragazzo senza occhi e labbra non è sexy, ma ho pensato: “Deve esistere una specie di ragazza davvero, davvero, davvero contorta che se la caverà con Kroenen”. Quindi ho detto: “Per questo, mio ​​minuscolo pubblico, dobbiamo renderlo sexy”.

3. margine Pacifico è un buon film

Questo è un punto di divisione, ma devo dire che l’abbiamo appreso definitivamente nell’aprile del 2022. Alcuni precedenti margine Pacifico gli oppositori hanno persino annullato le loro opinioni precedentemente detenute a favore della verità, che è quella margine Pacifico schiaffi. La colonna sonora è eccellente, la trama è polposa, ci sono alcune battute assolutamente stellari (“Chiunque può cadere”, è il pezzo di dialogo più ossessionato di Alana), e ci vuole coraggio per presentare una fredda storia di 20 minuti aperta prima sbattendo sull’intertitolo e iniziando il film. Tutto in questo film è incastonato nel trauma emotivo del recupero; del Toro ha detto più volte che non voleva che questo fosse visto come un film di guerra, ma come un’opportunità per esplorare l’umanità sull’orlo della crisi. Anche il finale non riguarda la sottomissione degli alieni, ma piuttosto il sacrificio, la perdita, il sapere quando è il momento di arrendersi e quando è il momento di combattere per vivere un altro giorno.

4. Tutti lo ricordano Lama 2 revisione

Se non lo ricordi Lama 2 recensione, dio, voglio quello che hai. Fondamentalmente, Non è una bella notizia ha pubblicato una recensione incredibilmente oscena di Lama 2 scritto dal famigerato Harry Knowles. Non sto usando il termine osceno alla leggera, la recensione va nei dettagli su come Lama 2 è analogo a del Toro che fa la testa di una donna. La parte peggiore è che è una critica così esagerata a un film che non è così sexy come la sua prima puntata che rende ridicolo il film che tenta di incoraggiare gli spettatori a vedere. La natura viscerale di Lama 2 si ritrova nella pelle screpolata e nella carne chiazzata, non nell’interpretazione pornografica della cinematografia, che è, ancora una volta, decisamente tempo per del Toro. La maggior parte della discussione sul talkback ruotava attorno all’orrore del corpo, non al piacere, ma alcuni hanno sostenuto che i due vanno di pari passo. Ebbene, del Toro è un piccolo e geniale regista di film, quindi chissà. Entrambe le cose possono essere vere.

5. Conosci il tuo autore

Mostrare cinque film in quattro settimane e inventare nuove cose di cui parlare ogni volta ha davvero enfatizzato il fatto che una delle cose che rende unico del Toro è il suo fedele impegno per la propria estetica, indipendentemente dal materiale con cui deve lavorare. Ecco una citazione di del Toro, sempre tratta dal suo libro:

“Non ho fatto otto film.” Sto cercando di fare un unico film fatto di tutti quei film. Per me è come Casa desolata. Sto costruendo stanza per stanza e devi prenderla nel suo insieme in un certo senso. Vuol dire che forse Spina dorsale del diavolo e Labirinto di Pan rendere Imitare un po’ meno terribile? Credo di si. O gli echi di quelli possono fare Lama II più interessante? Credo di si.”

Questo è stato qualcosa che ho adorato esplorare in cinque film. Non abbiamo guardato i film in ordine cronologico e, grazie a questo esame frammentario del lavoro di del Toro, siamo stati in grado di vedere Kaiju disegni che appaiono in Ragazzo infernale, pensa a come sono cambiati i mostri misteriosi nel corso dei suoi film e come gli archetipi dei personaggi e gli attori che del Toro ha usato ripetutamente hanno cambiato il loro approccio a seconda del film, o come non lo hanno fatto. Pensare di avere un solo film in mostra è stato un modo brillante per esaminare questi film, e c’erano alcune persone (grida a Kevin per essere venuto a ogni singola proiezione) che sono state in grado di approfondire questi temi con noi, creando un talkback serie che non riguardava solo Alana e me che facevamo domande, ma anche la creazione di una comunità di amanti del cinema in una piccola città nella valle dell’Hudson.


Vuoi altre notizie su io9? Scopri quando aspettarti le ultime novità meraviglia e Guerre stellari versioni, quali sono le prospettive per il DC Universe su film e TVe tutto ciò che devi sapere Casa del Drago e Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere.

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close