Celebrity

Amber Heard non ha donato l’insediamento di Johnny Depp in beneficenza

Elon Musk non testimonierò a Ambra sentita e Johnny DeppE’ il processo per diffamazione, ma sta ricevendo molto tempo in onda questa settimana. Giovedì, è stato rivelato che Musk molto probabilmente ha pagato parte della donazione di Heard, o la sua mancanza, all’America Civil Liberties Union (ACLU).

<

Dopo che Heard e Depp hanno risolto il loro divorzio nel 2016, ha promesso pubblicamente di dividere la sua somma di $ 7 milioni tra due enti di beneficenza: ACLU e Children’s Hospital di Los Angeles (CHLA). Il Aquaman star ha dichiarato in più occasioni, incluso in Alta corte del Regno Unito nel 2020, che ha donato l’insediamento come promesso. Tuttavia, nessuna delle due organizzazioni ha ricevuto il denaro per intero.

Terence Dougherty, consigliere generale dell’ACLU, ha testimoniato in una deposizione video che Heard non ha donato i suoi 3,5 milioni di dollari all’organizzazione. Finora sono stati donati solo 1,3 milioni di dollari a nome di Heard, che include una donazione dello stesso Depp.

Il team legale di Johnny Depp ha chiamato Terence Dougherty di ACLU per testimoniare su come Amber Heard non abbia donato $ 3,7 milioni come promesso

Il team legale di Johnny Depp ha chiamato Terence Dougherty dell’ACLU per testimoniare come Amber Heard non abbia donato 3,7 milioni di dollari come promesso. (Foto: Reuters)

Dougherty ha detto che Heard ha pagato direttamente $ 350.000. Indirettamente, l’ACLU ha ricevuto un assegno di $ 100.000 da Depp, $ 500.000 da un fondo consigliato dai donatori presso Vanguard e $ 350.000 da un fondo consigliato dai donatori presso Fidelity. Dougherty ha detto che “crediamo” che la donazione di $ 500.000 provenisse da Musk, mentre il fondo Fidelity era coinvolto con Heard.

“Non ha donato 3,5 milioni di dollari fino ad oggi all’ACLU, vero?” Gli hanno chiesto gli avvocati di Depp.

“Vero”, rispose Dougherty.

I pagamenti di Heard all’ACLU avrebbero dovuto essere rateizzati in un periodo di 10 anni, come ha spiegato Musk al gruppo in un’e-mail del 2016. Quando gli è stato chiesto perché Musk stesse “rappresentando questo a nome della signora Heard”, Dougherty ha detto che pensava che fosse perché il CEO di Tesla aveva una precedente relazione con l’organizzazione. (Musk usciva anche con Heard in quel momento.) L’ultimo pagamento ricevuto dall’ACLU è stato nel 2018 dal fondo Fidelity. Poi, i pagamenti hanno smesso di arrivare. Nel 2019, il gruppo ha contattato Heard per la sua donazione.

“Abbiamo appreso che aveva difficoltà finanziarie”, ha detto Dougherty.

Prima del processo per diffamazione, Depp ha ottenuto una grande vittoria quando un giudice ha stabilito che l’ACLU doveva consegnare i documenti in relazione alle donazioni di Heard. Gli avvocati di Depp affermano che ha mentito sulla donazione del suo accordo di divorzio durante il processo per diffamazione nel Regno Unito, che alla fine ha perso.

Depp ha citato in giudizio Heard per $ 50 milioni per un editoriale del 2018 che ha scritto nel Washington Post sull’essere sopravvissuto ad abusi domestici. Dougherty ha testimoniato che l’ACLU ha contribuito a concettualizzare, presentare e realizzare il pezzo di Heard mentre funge da ambasciatrice dell’ACLU “per i diritti delle donne, con particolare attenzione alla violenza di genere”. La comunicazione interna all’ACLU è stata letta in tribunale mostrando quanto fosse coinvolto il gruppo con l’editoriale.

Quando l’ACLU si è avvicinata a Heard per scrivere un editoriale sulla violenza di genere, le è stato suggerito di “intrecciare la sua storia personale” nell’articolo. Lo staff dell’ACLU voleva avere “fuoco e rabbia” nel pezzo. Dougherty ha negato che si riferisse specificamente a Depp, ma le prime bozze del pezzo scritto da un ex dipendente delle comunicazioni dell’ACLU facevano riferimento alla relazione di Heard con Depp. Gli avvocati di Heard hanno consigliato loro di rimuovere “i riferimenti al suo matrimonio e divorzio” poiché ha firmato un accordo di non divulgazione con l’accordo di divorzio.

Sebbene il nome di Depp non sia stato menzionato nel Washington Post articolo alla fine pubblicato, molti media hanno dedotto che stesse parlando del pirati dei Caraibi stella — e questo è al centro del caso di diffamazione.

“Sulla base della mia revisione delle precedenti bozze dell’editoriale, sapevo che si riferiva a Johnny Depp e al suo matrimonio”, ha dichiarato Dougherty.

Durante il controinterrogatorio, l’avvocato di Heard, Elaine Bredhehoft, ha sottolineato come l’attrice promesso $ 3,5 milioni ad ACLU e non ha fornito alcuna indicazione che alla fine non finirà i pagamenti. Dougherty ha detto che un impegno significa che l’importo non viene necessariamente pagato tutto in una volta. Per quanto riguarda Musk che ha pagato una parte della donazione di Heard, Bredhehoft ha chiesto a Dougherty di parlare di come sia accettabile che un altro donatore assista nel pagamento di un impegno.

Musk è stato inserito nella lista dei potenziali testimoni di Heard all’inizio del processo, ma il futuro avvocato del CEO di Twitter, Alex Spiro, ha detto a Yahoo Entertainment che il suo cliente non testimonierà.

ALTRO: Le conclusioni della testimonianza di Johnny Depp, affermano “L’unica persona di cui ho abusato nella mia vita sono me stesso”

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close