Celebrity

Andrew Garfield ha “no politica stronzo” quando sceglie i ruoli

Andrea Garfield potrebbe prendersi una pausa dalla recitazione, ma quando tornerà, rispetterà la stessa regola che ha per ogni ruolo che sceglie.

<

“Non c’è una politica senza buchi”, ha detto in esclusiva il candidato all’Oscar, 38 anni Noi settimanali mentre promuove la sua nuova serie, Sotto lo stendardo del cielo.

Stelle che hanno interpretato i supereroi

La vita è breve. Sai cosa mi piace [executive producers] Ron Howard e Brian Grazer e tutta quella compagnia di persone? E io penso [showrunner] Lancia Dustin Nera è molto simile. Lin-Manuel Miranda è molto simile”, ha continuato. “Non stiamo solo scegliendo i ruoli giusti. Stiamo scegliendo una famiglia che servirà la stella polare del progetto, non il proprio ego. E unirsi e creare qualcosa che è più grande di loro stessi. E ci divertiremo a farlo. E penso che sia un modo piuttosto interessante di lavorare. È come se ci fosse una cosa del genere “la vita è troppo breve”. Se andiamo al lavoro e tu stai mettendo insieme una squadra, vorrai che sia una buona banda che vuole entrare e giocare insieme. E poi questo è quello che era, di sicuro.

Andrew Garfield non ha una politica da stronzo quando sceglie ruoli come Under the Banner of Heaven

Ispirata al bestseller del vero crimine di Jon Krakauer, la serie limitata FX segue gli eventi dei raccapriccianti omicidi del 1984 di Brenda Wright Lafferty (Daisy Edgar Jones) e la sua bambina. Garfield interpreta Jeb Pyre, un devoto mormone e detective che mette in dubbio le proprie convinzioni mentre indaga sul caso con il suo partner Bill Taba (Gil Birmingham).

“Mi sono preparato pesantemente in vista delle riprese. Ho ricercato molto e ho fatto tutta la mia preparazione in modo davvero profondo”, l’attore ha detto Noi. “Sono andato nello Utah. Ho passato molto tempo con mormoni, ex mormoni, mormoni gay, vescovo mormoni, detective mormoni. Adoro davvero quell’aspetto della preparazione e ho lavorato molto alla sceneggiatura con Lance per assicurarmi che fosse autentico. Mi sono semplicemente immerso in quella cultura”.

Tutto da sapere Sotto lo stendardo del cielo

Garfield, che di recente è stato un punto fermo nel circuito dei premi per Miranda’s spunta, spunta… BOOM! e Gli occhi di Tammy Faye — riprendendo anche il suo Ruolo di Spide in Spider-Man: Non c’è modo di tornare a casa — ha rivelato di essersi avvicinato Sotto lo stendardo del cielo diversamente da qualsiasi altro progetto che abbia mai realizzato.

Andrew Garfield non ha una politica da stronzo quando sceglie ruoli come Under the Banner of Heaven

Andrea Garfield David Fisher/Shutterstock

“È stato divertente una volta che abbiamo iniziato a girare, è stato molto, molto diverso da quello che ho mai sperimentato. Lascerei il lavoro al lavoro per la prima volta”, ha spiegato. “Avevo davvero bisogno di staccarmi da quel mondo ed essere il più ordinario e riposante possibile in modo da poter tornare il giorno successivo e gettarmi di nuovo in quel tipo di inferno sotterraneo molto, molto oscuro che dovevamo abitare come questi personaggi per cercare di scoprire questo caso davvero, davvero oscuro e tossico.

Garfield e Birmingham sono stati presentati anni prima di lavorare insieme. “Ci siamo incontrati quando siamo stati coinvolti in due film che uscivano, una specie di premio Oscar nel 2017. Inferno o acqua alta e Cresta del seghetto”, ha spiegato la star di Broadway. “E abbiamo avuto una bella connessione all’epoca. È stato subito un calore e sono anche un grande fan del lavoro di Gil. È stata una cosa grandiosa. Quando in realtà Dustin Lance Black disse: ‘Sto pensando a Gil Birmingham per [Bill] Taba’, sono stato un sì immediato. Era un segno di spunta da parte mia. Ero tipo, ‘Sì. Diavolo sì. È il ragazzo con cui voglio lavorare.’ Quindi sì, ha funzionato”.

Tutto da sapere Tic, Tick… BOOM!

“È una vera benedizione”, intervenne Birmingham. “Se sei nel settore abbastanza a lungo, ti incroci spesso. Alcune persone con cui stai aspettando un’occasione per lavorare. E Andrew era una di quelle persone”.

“Ah, andiamo!” intervenne Garfield.

Andrew Garfield non ha una politica da stronzo quando sceglie ruoli come Under the Banner of Heaven

Andrew Garfield in “Sotto la bandiera del cielo”. Reti FX/YouTube

“Dovevo dirlo”, ha scherzato Birmingham, aggiungendo della sua co-star: “Dipende dal tipo di essere umano con cui stai interagendo. Ed è una tale gioia quando trovi un artigiano davvero compassionevole e impegnato nel suo lavoro e solo un grande essere umano che sta esplorando la vita e il loro viaggio nello stesso modo in cui lo siamo tutti noi”.

Garfield acconsentì. Lo stesso con Gil. Abbiamo avuto un tipo immediato di connessione simpatica e di fratellanza, suppongo. È stato davvero bello sapere che Gil era qualcuno che era in una ricerca spirituale nella sua vita proprio come lo sono io e sentiamo che possiamo accedervi nel nostro lavoro “, ha detto Noi. “E, sai, astrologicamente parlando, è un Cancro. Sono un Leone. Siamo la madre e il padre dello Zodiaco. E quando questi due segni si combinano, un potere non è mai stato diverso da prima su questa terra”.

Andrew Garfield non ha una politica da stronzo quando sceglie ruoli come Under the Banner of Heaven

Andrew Garfield in “Sotto la bandiera del cielo”. Reti FX/YouTube

Quando il Pezzi di lei l’attore ha chiesto: “Suppongo di essere il padre?” Garfield non era così venduto. Proclamò: “Il Leone è il re”.

Sotto lo stendardo del cielo anche stelle Sam Worthington, Wyatt Russell, Denise Gough, Billy Howle, Adelaide Clemens, Rory Culkin, Set Numrich, Cloe Pirri e Sandra Seacat.

I primi due episodi dello show verranno presentati in anteprima su Hulu giovedì 28 aprile, con un nuovo episodio disponibile in ciascuna delle cinque settimane successive.

Ascolta Hot Hollywood di Us Weekly mentre ogni settimana i redattori di Us analizzano le notizie di intrattenimento più interessanti!
Ascolta su Google Play Musica

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close