Celebrity

Ariel Winter sul trasferimento da Los Angeles per allontanarsi dai paparazzi e dalla cultura dei tabloid

Ariel Inverno ha detto addio a Los Angeles per la sua sanità mentale.

<

L’attrice è apparsa Famiglia moderna mamma Il podcast di Julie Bowen Smette per discutere di come ha recentemente venduto la sua casa, ha fatto le valigie e si è trasferita da Hollywood con il suo ragazzo, Luke Benward, e i cani. Dietro la mossa c’è il complicato rapporto del 24enne con la fama. Ha detto che aver trascorso la maggior parte della sua vita sotto i riflettori l’ha stancata di essere rintracciata dai paparazzi e di avere le foto usate per alimentare storie di gossip negative su di lei.

“Parte del motivo per cui ho sempre odiato Los Angeles è stato perché sono stato seguito dai paparazzi per una parte molto lunga della mia vita”, ha detto Winter, che ha ottenuto il ruolo di Alex Dunphy all’età di 11 anni. “Non mi piace davvero avere il mio spazio invaso Non mi piacciono le mie foto [that] Non mi sono iscritto. Non mi piace sentirmi osservato. Ho sempre voluto vivere una vita molto normale, avere un’esistenza normale e non mi sono mai sentito davvero in grado di farlo. Ovunque andassi, qualcuno mi scattava una foto. Semplicemente non sono quella persona. La fama e tutto il resto non è qualcosa che mi interessa. Voglio solo vivere una vita il più normale possibile”.

Winter ha fatto risalire l’inizio dei paparazzi negativi e dell’attenzione dei tabloid al 2012, quando la sua allora mamma, Chrisoula Workman, prima custodia persa di lei per aver affermato di essere stata violenta. La saga personale è andata avanti per anni con la sorella di Winter, Shanelle Grey, diventando il suo tutore prima che diventasse emancipato.

Ha definito “davvero traumatico” che 30 paparazzi l’hanno seguita quotidianamente a partire dai 14 anni, pensando alle cose e sperando di provocare una risposta per il loro shoutout. Quel trauma è continuato mentre è diventata una donna sotto i riflettori, vedendo le foto del suo corpo esaminate e umiliate. Ha detto che i paparazzi hanno continuato a seguirla oggi sperando di beccarla “cazzo”. Ha detto che tutto ha una svolta “negativa” e viene trasformato in “bugie”.

“Non mi sento a mio agio a portare a spasso il mio cane per strada” a Los Angeles, il amante dei cani disse. “Se il mio cane si toglie il guinzaglio non posso dire, ‘Che cazzo torna qui!” Sarà [turned into]: ‘Ariel Winter, avvocato di salvataggio, cane che urla e maltratta’ quando in realtà sto solo cercando di non lasciare che il mio cane venga colpito per strada. Tutto quello che sto facendo viene esaminato”.

Ora che si è ufficialmente trasferita nella sua nuova città, non identificandola per mantenere la sua privacy, “È un po’ il principio per me essere [like]: ‘Haha, non farai ca**ate su di me.’ Quello che voglio mettere là fuori è quello che verrà messo là fuori. Non ho mai voluto che tutti sapessero tutto della mia vita. Non sono una persona particolarmente aperta. Voglio avere privacy e non ho mai avuto privacy per vivere semplicemente la mia vita”.

Per quanto riguarda i critici che inevitabilmente diranno che i paparazzi e l’attenzione dei tabloid vanno di pari passo con l’essere una star, “Sembra aggressivo, ma davvero fottuto”, ha detto. “Finché non l’hai sperimentato, non lo capisci … Solo perché ti sei iscritto per creare qualcosa non significa che ti iscrivi per farti invadere e portare via la tua vita … Dovresti essere in grado di scegli quello che condividi.”

Ha aggiunto: “Ci sono persone d’accordo nel condividere tutto nelle loro vite – e lo rispetto. Ma dovrebbe essere una scelta. Voglio che tu veda il mio lavoro e i miei personaggi. Questo è ciò per cui molte persone ottengono nel settore. ” .. Tutti meritano la privacy e di condividere ciò che vogliono condividere su se stessi … [People] pensa, oh, hai soldi… prendili e accettali. No. Mi sono reso un servizio lasciando Los Angeles”

HOLLYWOOD, CALIFORNIA - 23 SETTEMBRE: Luke Benward e Ariel Winter arrivano alla 17a celebrazione annuale della notte di apertura di HollyShorts che si tiene all'Hollywood & Highland Complex il 23 settembre 2021 a Hollywood, California.  (Foto di Michael Tran/Getty Images)

Ariel Winter ha detto che lei e il fidanzato Luke Benward erano amici da anni prima che si mettessero insieme. Ha detto che la terapia ha aiutato la loro relazione e la sua capacità di essere più aperta e vulnerabile con lui. (Foto: Michael Tran/Getty Images)

Winter ha anche parlato di essere stata in terapia per 10 anni, il che l’ha aiutata non solo a superare il trauma familiare e la relazione con Benward, un vecchio amico con cui ha iniziato una relazione romantica nel 2020, ma anche a spiegare com’era diventare maggiorenne in TV in l’era dei social media e, orribilmente, vergognarsi del grasso all’età di 13 anni.

Ha detto che i commenti da “grassa troia” che le persone hanno fatto su di lei l’hanno portata a cambiare inizialmente le cose su se stessa. Tuttavia, “una volta arrivati ​​​​a 18 anni, mi sono reso conto che ogni volta che mi cambiavo c’era ancora qualcosa di nuovo che [people] mi odiava. Ero tipo: ‘Va bene, quindi non saranno mai felici. È quello che è.’ Quando sono invecchiato, mi sono quasi tirato indietro dal fregarmi di un ca**o”.

Ma ciò che è rimasto con lei è stato il modo in cui “le persone si sentono a proprio agio” facendo quei commenti meschini in primo luogo. Ora guarda le sue nipoti – che hanno la stessa età quando ne ha passate tante – e dice che è “devastante per me vedere l’effetto a cascata… vederle provare le stesse paure e disagio con se stesse che L’ho fatto. Anche se è su scala ridotta, non importa… Mi fa male il cuore”.

FAMIGLIA MODERNA - ABC

Ariel Winter iniziò Famiglia moderna nel 2009 quando aveva 11 anni. A soli 13 anni, gli spettatori hanno iniziato a farle vergognare. (Foto: Bob D’Amico/ABC via Getty Images)

Winter ha detto che tornerà a Los Angeles quando il lavoro chiama. Infatti, subito dopo essersi trasferita, ormai due mesi fa, è stata assunta per sostituire Demi Lovato nel pilot Affamato. Probabilmente troverà anche un appartamento lì dove stare quando sarà in città per lavorare.

Per quanto riguarda la vita nella sua nuova città, Winter ha detto: “È così diverso”, nel migliore dei modi. “Mi rende così felice sapere che la vita sarà semplicemente come avevo sempre sperato che fosse”.

A 24 anni “inizia solo ora il viaggio di: cosa voglio? cosa mi serve?” e in questo “nuovo capitolo”, non vuole essere “la persona che è ricordata per l’abito che indossava”, ma per le cose buone che sta facendo”.

Inoltre, “Non voglio arrivare a 30 anni e ancora non mi sento guarito e ancora non sento pace dentro di me”.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close