Books

Come ‘Shining Girls’ si confronta con il libro

​​Attenzione: spoiler in vista per la serie AppleTV+ Ragazze splendenti

<

Dopo aver letto quello di Lauren Beukes Thriller psicologico del 2013 Ragazze splendenti, Silka Luisa sapeva che doveva provare a trasformarlo in uno show televisivo. “[The book is] una versione del tutto unica del genere dei serial killer”, ha detto Luisa a TIME. “Per la prima volta vedevo un equilibrio tra serial killer e sopravvissuta. È stato davvero speciale”. Ci sono voluti cinque anni, ma il piccolo schermo di Luisa adattamento di Ragazze splendenti finalmente debutta AppleTV+ 29 aprile, e lo sta facendo con alcune modifiche al materiale di partenza.

La serie limitata di otto episodi è un thriller metafisico su un aspirante giornalista di nome Kirby (Elisabetta Moss) che ora si ritrova in una realtà in costante mutamento dopo essere sopravvissuta a un assalto quasi fatale anni prima. Dopo che una giovane donna viene trovata uccisa con ferite simili alle sue, Kirby intraprende un viaggio per trovare l’assassino, che era anche il suo aggressore. Luisa ha apportato modifiche al racconto di Beukes di a serial killer che viaggia nel tempo ciò potrebbe sorprendere i fan del bestseller, incluso trasformare Kirby nel protagonista dello spettacolo mentre il romanzo si concentrava su più vittime femminili, inclusa Kirby, che era stata ferita dallo stesso uomo. Tuttavia, gli elementi più importanti della storia li ha lasciati intatti. “Non puoi mai cambiare l’intenzione del libro”, il creatore, scrittore e produttore di Ragazze splendenti disse. “Penso che Lauren [Beukes] ha una visione del mondo molto specifica sul dolore e sui traumi che presenta e portarla avanti è stato davvero importante. (Beukes, che è un produttore esecutivo del progetto, ha dato a Luisa la sua benedizione quando si è trattato di apportare modifiche alla sua storia.)

Ragazze splendenti è uno sguardo inquietante su come il effetti di un’esperienza traumatica può incresparsi nella vita di qualcuno, ma Luisa spera che gli spettatori trovino speranza nel viaggio di resilienza di Kirby. “Penso sempre che Kirby abbia un cuore di coniglio”, ha detto. “Puoi essere piccolo e queste forze possono sembrare molto più grandi di te, ma lei continua ad affrontare la cosa che la spaventa. Lei continua ad andare avanti”.

Di seguito, Luisa discute di cosa ha nascosto nel romanzo, cosa ha cambiato e perché voleva che gli spettatori fossero un po’ confusi durante la visione Ragazze splendenti.

Rendere la serie più incentrata su Kirby

romanzo di Beukes Ragazze splendenti È incentrato su Harper, una vagabonda che viaggia nel tempo dell’era della Depressione che uccide “ragazze splendenti”, donne che brillano di potenziale, per sopravvivere. Ogni capitolo è raccontato dal punto di vista di un personaggio diverso, che si tratti di Harper, un brutale serial killer che ha perseguitato le donne nel corso di diversi decenni a Chicago, una delle sue vittime femminili o il suo unico sopravvissuto, Kirby. Prima ancora che Luisa iniziasse a scrivere il Ragazze splendenti pilota cinque anni fa, sapeva di voler filtrare la storia attraverso Kirby. “Era il personaggio con cui mi sono connesso di più”, ha detto Luisa.

Consentendo allo spettatore di concentrarsi sul punto di vista di un personaggio, Luisa ha ritenuto che questo rendesse il mistero più forte. “Con un personaggio vedi tutti i pezzi del puzzle”, ha detto. “Stai attraversando questo labirinto con Kirby e scopri il mistero insieme a lei.” La serie condivide un po’ di DNA con Il film del 2000 di Christopher Nolan Mento, in cui un uomo con perdita di memoria a breve termine (interpretato da Guy Pearce) cerca di rintracciare l’assassino di sua moglie. La confusione di Kirby su quando è successo e dove sua moglie fa parte della risoluzione del più grande mistero dello show. Gli spettatori potrebbero sentirsi disorientati quanto Kirby, e questo era intenzionale. “Devi stare con Kirby in questa specie di nebbia di recupero”, ha detto Luisa. “Devi capire quanto sia difficile andare avanti quando vieni costantemente respinto.”

Rivelando l’assassino in primo piano

La scena di apertura della prima, che è stata presa direttamente dal libro, introduce Harper (Jamie Bell) come una presenza carismatica, ma subdola, che è senza dubbio il cattivo di questa storia. È una svolta interessante al mistero dell’omicidio convenzionale, in cui l’obiettivo di solito è trovare l’assassino, ma Luisa sostiene che Ragazze splendenti “non è un whodunnit, è un how-they-dunnit.” Il vero mistero dello show è intriso di dettagli fantascientifici: perché la realtà di Kirby continua a cambiare e cosa ha a che fare con quest’uomo?

Ciò che Luisa amava di più del libro di Beukes era il modo in cui non glorificava Harper, ma si concentrava sulle donne di cui ha distrutto la vita. “Non è mai facile scrivere uno psicopatico [character] perché si spera che siano molto estranei a te”, ha scherzato. Aveva bisogno che Harper fosse abbastanza interessante da incuriosire gli spettatori, ma “non stiamo cercando di fare uno spettacolo di serial killer sexy che lo renda il personaggio più interessante”. Attribuisce a Bell il merito di aver apportato sfumature al personaggio sconvolto. “Ha portato una sorta di fascino facile”, ha detto Luisa, che potrebbe aiutare gli spettatori a capire perché qualcuno potrebbe essere attratto da lui. “Ma è anche molto vulnerabile e ha interpretato molto bene l’insicurezza”, ha aggiunto. “Questo ha davvero aiutato a dare corpo a Harper. La sua umanità lo ha reso quasi più inquietante.

Leggi di più: C’è un metodo ingegnoso nella follia mentale di Shining Girls

Dare un senso al tempo

Capire come funziona il tempo Ragazze splendenti non è sempre facile, soprattutto perché la sua meccanica differisce leggermente dal libro. Ma Luisa ha escogitato un modo pratico di pensarci. “L’unico modo in cui potrei capire il tempo è una stringa”, ha detto. “Se Harper è vicino alla punta del filo, la sua violenza si diffonde in avanti e colpisce Kirby ovunque si trovi.” La serie mostra come i sopravvissuti agli abusi siano per sempre legati al loro carnefice. “Anche se non sai dove sono, anche se non sai quando si trovano, sei collegato a loro da questo filo invisibile”, ha detto. “Lo spettacolo parla di tagliare quella corda.”

Per aiutare a tenere traccia di tutti i salti nel tempo, Luisa e il suo team di sceneggiatori hanno messo insieme una tavola che tracciava la traiettoria di ogni personaggio. “Il nostro approccio era solo quello di mantenerlo sempre soggettivo e pensarci dal punto di vista di un personaggio: cosa sa questa persona? Qual era il loro minuto prima? Qual è stato il loro minuto dopo?” lei disse. “Una volta che l’abbiamo fatto, è diventato molto più facile scrivere la storia”.

Girare la sceneggiatura fuori servizio è stata “la più grande sfida di produzione”, ha detto. “Lo spettacolo è così dettagliato e concentrato e quindi ogni singola persona doveva essere così all’erta perché il mondo di Kirby cambia da un momento all’altro”.

Fortunatamente, la star dello show non sembrava avere problemi a tenere il passo con tutti i salti temporali. “Penso che sia stato divertente per Elisabeth Moss averlo come una sfida per le prestazioni”, ha detto Luisa. “È quasi come avere Alzheimer, stai sperimentando qualcosa che è così onnicomprensivo e così isolante. Doveva essere in grado di mostrare i minimi cambiamenti e come Kirby li avrebbe navigati. È stato un vero piacere vederla capirlo”.

Altre storie da leggere da TIME


Contattaci a [email protected]

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close