Art

Come un sedicenne ha fatto una collezione del valore di $ 1 milione

  • Jaiden Stipp stava creando loghi e design e li vendeva mentre era in isolamento.
  • Ha iniziato a sperimentare con gli NFT dopo aver visto altri artisti vantarsene su Instagram.
  • Usa Adobe Illustrator, After Effects e Premiere Pro per creare grafica multimediale per i suoi NTF.

Jaiden Stipp, noto pubblicamente come Jasti, ha solo 16 anni. Ma l’adolescente ha già una collezione d’arte da un milione di dollari a suo nome.

<

Non troverai le sue opere in nessuna galleria vicino a Tacoma, Washington, dove vive. Invece, esistono come token non fungibili — risorse digitali uniche che verificano la proprietà e sono legate a una blockchain. Ha coniato le sue opere l’anno scorso, quando un’ondata di interesse per le criptovalute ha portato il mercato NFT a quasi la dimensione dell’arte tradizionale.

Stipp ha detto che inizialmente era entrato NFT per curiosità. Ha sentito parlare per la prima volta di queste opere d’arte digitale nel dicembre 2020 tramite Instagram, dove altri artisti stavano postando sulle loro collezioni. A quel punto, aveva già trascorso un anno dilettandosi in Adobe Illustrator, creando cose come copertine di album e loghi per i clienti durante il blocco. Stava seguendo le sue lezioni online e questo trambusto laterale ha fatto guadagnare al suo conto PayPal un po’ di soldi extra.

Aveva ricevuto il suo software Adobe nel dicembre 2019 come regalo di Natale dopo aver chiesto l’elemosina ai suoi genitori. Il software è tornato utile quando ha deciso di voler provare a creare i propri NFT. Entrando in esso, non aveva un obiettivo specifico in mente.

“Sono sempre stato un ragazzo ambizioso. Ho imparato un sacco di cose con la programmazione quando avevo 12 anni con uno dei miei migliori amici. Facevamo cose diverse in generale”, ha detto Stipp. “E quindi questa era un’altra di quelle piccole cose diverse che pensavo sarebbero scomparse entro un mese o due”.

All’inizio, ha trascorso circa due o tre mesi a ricercare cosa fossero gli NFT online, ha detto. Ha anche richiesto un account su SuperRare nel dicembre 2020. Ha scelto questa piattaforma perché ha visto altri artisti di Instagram riuscire su di essa. Un mese dopo aver presentato la sua domanda, è stato accettato.

Non si sarebbe mai aspettato che la sua arte esplodesse. In effetti, quando ha coniato il suo primo pezzo, ha detto, ricordava di avere solo circa 100 follower su Twitter. Inoltre non ha avuto molta interazione con gli altri nello spazio NFT.

Ma la sua collezione NFT valeva circa 363,77 ETH, o circa $ 1,01 milioni, a partire da venerdì, secondo il suo profilo sul sito di dati di mercato cryptoart.io. Un pezzo chiamato “To The Moon” è stato venduto per 40 ETH, o $ 107.320, sul mercato secondario.

I tecnicismi del conio

L’uso di un mercato NFT richiede alcuni strumenti tecnici, uno dei quali è un portafoglio decentralizzato come MetaMask che può essere scaricato come estensione del browser. Questo portafoglio è in grado di connettersi a varie piattaforme critto-native, inclusi i mercati NFT che ti permetteranno di effettuare transazioni in criptovaluta. La manutenzione di questo portafoglio è completamente responsabilità dell’utente. Ciò significa che se dimentichi la password o vieni violato, non c’è nessuno nel servizio clienti che puoi chiamare.

Se devi scambiare denaro con criptovalute, avrai anche bisogno di uno scambio centralizzato come Coinbase. Ciò consente agli utenti di acquistare criptovalute utilizzando un conto bancario o una carta di credito. Poiché SuperRare è sulla blockchain di Ethereum, Stipp doveva avere abbastanza ethereum per pagare le commissioni del gas, che è la versione blockchain di una commissione di transazione. Queste commissioni variano a seconda del volume delle transazioni in un dato momento.

Il costo di conio del suo primo NFT era di circa $ 80. Fortunatamente, aveva dei fondi nel suo conto PayPal che sono stati utilizzati. Ha ritirato i fondi da PayPal e li ha depositati sul suo conto bancario in modo da poter inviare i fondi alle piattaforme crittografiche appropriate.

“Ho parlato con mia madre e abbiamo capito come ottenere un account Coinbase e un account MetaMask in modo da poter caricare ethereum nel portafoglio”, ha detto Stipp. “E da lì, ho realizzato un pezzo in pochi giorni e ho imparato ad animarlo in After Effects.”

After Effects ha integrato il movimento nella sua arte mentre Premiere Pro ha aggiunto il suono. Il suo primo pezzo NFT in assoluto si chiama “Forever Coloured”. Una caratteristica unica che Stipp ha sottolineato è che ha un simbolo di Ethereum sullo sfondo.

Un post condiviso da Jaiden Stipp (@jastidesigns)

Entro il 21 febbraio 2021 era pronto per trasmetterlo dal vivo. Stipp ha deciso di aprirlo per fare offerte piuttosto che fissare un prezzo.

“Onestamente, non pensavo che sarebbe stato venduto per molto”, ha detto Stipp. “Ho pensato che sarebbe stata una cosa una tantum in cui sarei stato tipo, ‘Oh sì, l’ho coniato’. Qualcuno potrebbe vederlo. Qualcuno potrebbe fare un’offerta su di esso, forse in una luna blu”.

Con sua sorpresa, entro 20 minuti ha ricevuto un’e-mail di avviso che qualcuno aveva fatto un’offerta per 0,09 ETH, o circa $ 172 in quel momento.

“Se devo essere onesto, non ho idea di come le persone lo abbiano trovato o perché le persone abbiano iniziato a offrirlo, ma è successo e basta. E poi eccoci qui”, ha detto Stipp.

I primi pezzi di Stipp arrivarono sul mercato quando gli NFT erano all’inizio di un grande boom di popolarità. Il primo trimestre del 2021 ha segnato l’inizio del rialzo che avrebbe chiuso l’anno a un record di $ 17,7 miliardi di vendite NFT, secondo NonFungible.com.

Tuttavia, la loro popolarità non è durata. Questa settimana, le vendite medie giornaliere sono diminuite del 92% rispetto al picco di settembre secondo i dati di NonFungible.com citati dal Wall Street Journal.

Stipp aveva scommesso con il suo migliore amico che avrebbe lasciato la sua NFT in piedi per due settimane a meno che non avesse ricevuto un’offerta folle che avrebbe dovuto accettare. In quel lasso di tempo, le offerte continuavano a salire. Fino a quando un offerente gli ha inviato un messaggio su Twitter chiedendogli quanto sarebbe stato disposto ad accettare come offerta finale.

E così, io e mia madre abbiamo parlato per 30 minuti e ci siamo detti “quanto vogliamo che duri?” Abbiamo concordato qualcosa che avrebbe aiutato la famiglia e avrebbe aiutato a pagare la mia prima auto quando avevo 16 anni”, ha detto Stipp.

Quell’importo finale era 20 ETH, o $ 30.377in base al prezzo di negoziazione di ETH al momento della vendita.

Durante questo lasso di tempo di due settimane, Stipp ha deciso di iniziare con un secondo pezzo, che ha coniato il 1 marzo 2021, chiamato “Blood Moon”. Alla fine ha accettato un’offerta il giorno dopo per 20 ETH o $ 29.529 al momento della vendita.

Dopo il suo secondo pezzo, le cose hanno continuato a decollare. Nel giro di pochi giorni, ha affermato di aver ricevuto messaggi su Twitter da due grandi collezionisti nello spazio, richiedendo un NFT esistente o un pezzo commissionato.

Il primo collezionista pensava che Stipp fosse un artista fantastico e voleva che uno dei pezzi fosse aggiunto alla sua collezione. Il secondo collezionista, Carl, un insegnante che voleva evitare una guerra di offerte, chiese a Stipp un NFT commissionato e offrì 20 ETH in anticipo. Ha anche aggiunto un bonus all’accordo, una scarpa FEWO ARTFKT fornita con una replica NFT. Questa era una collezione di un altro giovane artista NFT noto come Fewocious.

Stipp acconsentì, ma inviò loro un catalogo d’arte che aveva precedentemente creato per divertimento personale da cui potevano scegliere. Entrambi hanno anche concordato un prezzo di 20 ETH per trasformare i lavori in un NFT.

“Io e la mia famiglia stavamo andando fuori di testa per le quattro vendite in una settimana”, ha detto Stipp. “E quindi non ce lo aspettavamo affatto. Quando è successo, è stata una specie di benedizione”.

Intraprendere questo viaggio ha aperto molte porte a Stipp, inclusa la possibilità per lui di intraprendere una carriera nell’arte. ad oggi, ha coniato 10 pezzi in edizione unica. Per quanto riguarda i pezzi con più di una copia, ne ha creati quattro che hanno tra le 10 e le 369 copie.

“Mi ha sicuramente aiutato a iniziare più una carriera artistica”, ha detto Stipp. “È stato fantastico. Mi ha permesso di andare a scuola a casa e mia madre di lasciare il lavoro, per aiutarmi a gestirmi. E mi ha permesso di aiutare la mia famiglia. Mi ha permesso di aggiornare il mio studio, la mia casa, la mia attrezzatura e tutto il resto .”

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close