Art

DC More Gallery: Duane Michaels: Kaleidoscope

Duane Michaels 90.
In linea con la creatività che permea la sua carriera, le idee, le ambizioni e gli interessi di Michals rimangono illimitati. Riempiendo la galleria e traboccante di colore ed energia, Duane Michals: Kaleidoscope espone nuove sculture e dipinti su carta, film e fotografie.

Il lavoro di Michals continua a innovare e sorprendere gli spettatori così come se stesso. La sua curiosità lo spinge ad esplorare le possibilità dei diversi media, consentendo nuove frontiere espressive.

“Sentirsi a disagio è la mia zona di comfort. Non sei creativo se sai già quale sarà il prossimo pezzo… Adoro fare ciò che non ho mai fatto prima”.

Gli alti e semplici intagli in legno contrastano con quelli realizzati con forme geometriche colorate composte da vignette di figure e oggetti trovati. Costringendoci a dare un’occhiata più da vicino, le vignette ci portano momenti di familiarità con queste grandi sculture. Nei film mostrati, 2022 e Xanadu, anche Michals utilizza queste sculture, combinando colori oscillanti e prismatici con lo sfondo in movimento che dà il senso del respiro e della fluidità degli oggetti statici.

Nelle sue ultime immagini, Michel esamina le questioni contemporanee attraverso il suo uso distintivo dell’umorismo. La formula Future Past Tense è il modo in cui Michaels rappresenta la moderna cultura dell’ufficio in cui passano giorni, settimane, mesi e anni mentre siamo impegnati. L’umorismo e l’umorismo di Michals trasudano anche attraverso i suoi dipinti su carta, che sono saturi di colori, testi animati e immagini della cultura popolare. Basandosi su immagini dipinte a partire dagli anni ’80, l’applicazione dinamica della pittura qui offre a Michals un veicolo per l’immediatezza creativa che non può essere trovata attraverso i processi fotografici. Le sue pennellate rapide e vivaci contrastano con le sue fotografie e i suoi film accuratamente eseguiti.

Questi nuovi lavori sono prenotati da fotografie in bianco e nero dei primi anni di Michel, comprese sequenze e fotografie con testo applicato a mano. Il testo scritto a mano di Michel sulle foto aggiunge un’altra dimensione al significato delle foto e dà voce alle sue riflessioni uniche, che possono essere sagge, umoristiche o toccanti.

Duane Michaels (nato nel 1932, McKeesport, Pennsylvania) ha apportato importanti innovazioni creative alla fotografia negli anni ’60. In un’epoca fortemente influenzata dal giornalismo, Michel ha manipolato il mezzo per comunicare narrazioni. Negli ultimi cinque decenni, il lavoro di Michel è stato ampiamente esposto negli Stati Uniti e all’estero. Il Museum of Modern Art, New York, ha ospitato la prima mostra personale di Michaels nel 1970. Nel 2008, Michaels ha celebrato il suo cinquantesimo anniversario come fotografo con una retrospettiva al Museo della Fotografia di Salonicco, in Grecia, e Scavi Scaligeri a Verona, in Italia. Nel 2019, la Morgan Library and Museum di New York ha ospitato una mostra retrospettiva funzionale del lavoro di Michels. Illusioni del fotografo: Duane Michaels in Morgan. Il suo lavoro è attualmente celebrato in una mostra itinerante Duane Michaels: Ritrattoche ha avuto origine alla DC Moore Gallery nel 2015 e ha viaggiato al Crocker Museum of Art, Sacramento, CA (2018-2019), Fenemore Museum of Art, Cooperstown, NY (2019), Lowe Museum of Art, Miami, FL ( 2021) e Hasselblad Center Göteborg, Svezia (2022).

Più di quaranta monografie sono state pubblicate sul lavoro di Michel, tra cui Narratore: Duane Michaels (2014), Duane Michaels: New York vuota (2018), più recentemente Texas (2022).

Duane Michaels: Un caleidoscopio
1 – 30 aprile 2022
DC Altro
535 West 22nd Street
New York, NY 10011
www.dcmoregallery.com

Leave a Comment