Movies

Doctor Strange 2 Spoiler Intervista: cameo, titoli di coda, altro

Una delle cose migliori di Il dottor Strange nel multiverso della follia è praticamente obbligato a parlarne una volta che è finita. I film molteplici sorprese e questioni in sospeso lascia molte domande a cui rispondere, quindi ci siamo seduti con una delle poche persone che ha le risposte: scrittore Michael Waldron.

<

Waldron era il capo scrittore di spettacolo di successo dell’anno scorso Loki e lo ha seguito scrivendo Il dottor Strange nel multiverso della follia. È salito a bordo più o meno nello stesso periodo in cui il precedente regista Scott Derrickson se ne era andato e è stato installato il nuovo regista Sam Raimiquindi ha lavorato a stretto contatto con Raimi per dare al film le vibrazioni horror che (alcuni) amano il pubblico, nonché tutti i grandi colpi di scena, le svolte e le sorprese.

Immagine per l'articolo intitolato Lo scrittore di Doctor Strange 2 analizza i più grandi spoiler del film

Di seguito, puoi leggere la nostra chiacchierata con Waldron dove abbiamo discusso l’enorme rivelazione degli Illuminati, le ramificazioni di ciò, il luogo in cui si trova il Mordo originale, l’importanza delle incursioni del Multiverso che vanno avanti, quel grande cameo nei titoli di coda, la sorprendente controversia sulla valutazione del film, potenziali easter egg in tutto e come e perché Wanda si è rotto male.

Strano nell'ombra che entra nella camera

Dott. Strano incontro con gli Illuminati della Terra 838.
Immagine: Marvel Studios

Germain Lussier, io9: Entrando subito, parliamo degli Illuminati. Ovviamente, questa è la scena spoiler più grande del film. Quanto tempo era nella sceneggiatura e come hai deciso chi ne avrebbe fatto parte?

Michael Waldron: Era lì dalla mia prima bozza. Quando Sam [Raimi] e in un certo senso ho ricominciato da capo e poi ho realizzato la nostra versione del film, c’era dentro. Non era nel mio schema. È stata una sorpresa per tutti. E l’ho scritto letteralmente perché ero bloccato. E io ero tipo, “Amico, il mio secondo atto è un po’ noioso in questo momento, scriverò solo tutta questa merda pazza”, ed eccoci qui. Ed era una formazione diversa. Voglio dire, penso che forse un paio di personaggi fossero lì. Non avrei mai immaginato che potessimo ottenere la formazione che abbiamo ottenuto. È pazzesco.

io9: Quindi, nel prendere quelle decisioni, quanta discussione c’è stata su come quelle persone avrebbero (o potrebbero) giocare nel futuro del MCU?

Waldron: Sì. Voglio dire, ci sono sicuramente ramificazioni, domande, è tutto lì. Esistevano come questi eroi in almeno un universo. Ora, cosa significa andare avanti? Immagino che lo scopriremo. Ma tutto, in ogni caso, sembrava un’opportunità davvero eccitante e qualcosa da stuzzicare.

Mordo in vesti verdi.

Appare Mordo, ma non il Mordo della fine del primo film.
Immagine: Marvel Studios

io9: Sì, assolutamente. Ora, un filo del film originale che questo non tocca davvero è Mordo in 616. Dov’è? E lui ne ha mai fatto parte?

Waldron: Abbiamo parlato di lui. È là fuori. Ci sono state discussioni su cosa fare con la sua storia. Ma alla fine, in un film su cui Frankly aveva già molto da fare, forse era una storia che era meglio lasciare per un altro giorno con lui e Doctor Strange.

io9: Abbastanza giusto. Ok, l’idea di incursioni che distruggono i multiversi è una di quelle da cui i fan dei fumetti Marvel ricorderanno Guerre Segrete. Ma, in quel caso, ci sono voluti anni di costruzione prima che accadesse. Parlami della decisione di introdurre incursioni che distruggono i multiversi ora, così subito dopo aver introdotto l’idea del multiverso, punto.

Waldron: Ebbene, immagino di pensare che sia simile nel modo in cui non appena il MCU ha introdotto la nozione di spazio, di andare nello spazio, hanno preso in giro Thanos quasi immediatamente. C’era Thor. E poi Vendicatori è stato il primo film in cui c’era una minaccia da parte delle stelle. Ed ecco che arriva Thanos. Ovviamente, c’era una grande build da lì. Quindi penso che forse ho sempre pensato al multiverso come una specie di “OK, questo è lo spazio”. Sai, una volta l’MCU lasciò la Terra e andò verso le stelle, ora stiamo andando nel multiverso. Quindi sì, vedremo cosa succede con queste incursioni. Sono cattive notizie.

una Furiosa sporca e arrabbiata

Da Furiosa a Clea, Charlize Theron è nel MCU.
Immagine: Warner Bros.

io9: A proposito, le incursioni sono anche la nostra finestra sull’introduzione di Clea, interpretata da Charlize Theron. Raccontami come e quando è nata quell’idea messo in atto come scena dei titoli di coda.

Waldron: Sapevamo di voler presentare Clea. Il grande amore di She’s Strange nei fumetti e mi è sembrato che Strange non fosse al punto all’inizio del nostro film in cui era pronto a incontrare l’amore della sua vita. Ci siamo sentiti come se dovessimo chiudere il cerchio con lui e Christine Palmer. E così dopo che lei gli ha dato la sua saggezza per non aver paura di amare qualcuno, allora ci è sembrato che avessimo ragione a stuzzicare cosa potrebbe essere alla fine con lui e Clea.

io9: Così hai iniziato con Loki nell’MCU, che ha aperto il multiverso, e mentre l’abbiamo fatto Uomo Ragno nel mezzo, questo tipo di espande in un modo molto più grande. Come è cambiata la tua comprensione di come funzionerà il multiverso nel MCU e senti una certa paternità nei suoi confronti?

Waldron: Più cose multiverso fai, più ti senti a tuo agio. In televisione, penso che il pubblico abbia più tempo e possa essere un po’ più guidato dai dialoghi. I film, sai, hai meno passerella per l’esposizione e tutta quella roba. È sempre un’esperienza di apprendimento. [But] Non sento alcuna paternità. Sto sulle spalle di solo un milione di fantastici scrittori di fumetti e grandi scrittori di fantascienza con questa roba multiverso e sto solo cercando di tradurla in storie MCU interessanti, si spera, guidate dai personaggi.

un nazista terrorizzato che guarda nell'arca.

La faccia di quest’uomo sta per sciogliersi nel PG predatori dell’arca perduta.
Immagine: Fondamentale

io9: Ora, ovviamente è stato un bel fine settimana per il Dottor Strano squadra, ma una delle cose molto strane era questo discorso sul fatto che fosse un film spaventoso PG-13. È quasi come se la gente non avesse visto film usciti negli ultimi 30 anni. Ma mi sono chiesto, quanta violenza e tono è stata stabilita nella tua scrittura rispetto alla direzione di Raimi?

Waldron: Immagino una combinazione. Voglio dire, sapevo che stavo scrivendo per Sam Raimi, quindi ho provato ad andarci e Sam era felice di andarci se si sentiva motivato dalla storia e dal personaggio. Uhm, voglio dire, predatori dell’arca perduta è uno dei miei film preferiti classificato… Predoni è classificato PG, giusto?

io9: Corretto. Tempio [of Doom] è il primo PG-13. [NOTE: Correction, it’s not, it was Red Dawn. More below.]

Waldron: Sì. Voglio dire, le teste delle persone si stanno sciogliendo ed esplodendo. [Laughs] Sai, penso che i film che hanno avuto più impatto per me siano stati i film che sembravano un po’ pericolosi da guardare da bambino, quindi è divertente sentirsi come se ne avessimo fatto uno.

io9: Una delle mie sequenze preferite del film è quando America e Strange entrano per la prima volta nel multiverso e vediamo tutti questi diversi universi. Parlami un po’ di come, hai descritto quelli specificamente nella sceneggiatura o come sono stati sviluppati individualmente? E ci sono delle uova di Pasqua?

Waldron: Quella sequenza è davvero la figlia del nostro supervisore degli effetti visivi, Janek Sirrs, che ha vinto un Oscar per gli effetti visivi La matrice. È una leggenda assoluta e ha fatto un ottimo lavoro nel film. Ma sì, voglio dire, ci sono uova di Pasqua dappertutto. C’è un dinosauro. Puoi leggere se quella è la Terra Selvaggia [or] Tribunale vivente vediamo. Tutti i tipi di cose interessanti.

io9: C’è anche una sequenza animata che è piuttosto interessante.

Waldron: Si si si. È molto bello.

Immagine per l'articolo intitolato Lo scrittore di Doctor Strange 2 analizza i più grandi spoiler del film

Immagine: Marvel Studios

io9: Molto fresco. Ora, l’ultima cosa, parla di rintracciare l’arco narrativo di Wanda Wanda Vision a questa. Ovviamente, alla fine fa sicuramente la scelta di essere Scarlet Witch, ma sento che il pubblico è probabilmente sorpreso dal fatto che diventi una vera e propria cattiva qui. Quindi dimmi un po’ su come assicurarmi che questo sia tracciato fino in fondo.

Waldron: Sì. Voglio dire, è una discesa accelerata nella follia per lei, ma che si è sentita guadagnata dal fatto che si è allontanata da Wanda Vision con Darkhold e la consapevolezza di essere la Scarlet Witch. L’ultima scena di quello spettacolo, il loro tag, è lei che legge Darkhold e sente le voci dei suoi figli. penso [in] questo film il Darkhold ha i suoi ganci in lei e in cosa sta davvero depredando ed è forse anche meno del suo dolore ma della sua rabbia. Rabbia residua per tutti i traumi che ha dovuto affrontare nella sua vita. E penso anche che Wanda abbia dei buoni punti in questo film. Che tutti questi eroi sono ipocriti. Stephen e questi ragazzi infrangono le regole e sono i loro eroi. Lo fa ed è una cattiva. Non sembra giusto. E la spingono al punto di rottura e vedi cosa succede.

Il dottor Strange nel multiverso della follia ora è nelle sale.

Correzione: Indiana Jones e il tempio maledetto non è stato il primo film PG-13. In realtà era classificato PG, ma di solito viene fornito come il primo esempio di un film che ha reso possibile la classificazione PG-13. Red Dawn è stato il primo PG-13 ufficiale. Una nota è stata fatta sopra.


Vuoi altre notizie su io9? Scopri quando aspettarti le ultime novità meraviglia e Guerre stellari versioni, quali sono le prospettive per il DC Universe su film e TVe tutto ciò che devi sapere Casa del Drago e Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere.

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close