Role Recall

Edward Norton sull’atterraggio in “Primal Fear” dopo la morte di Leo rende divertente “Fight Club” e chi è il suo Bruce Banner preferito

Edward Norton non ha avuto bisogno di molto tempo per affermarsi come una forza di recitazione sullo schermo. L’attore nato a Boston, Columbia, nel Maryland, che ha iniziato la sua carriera fuori Broadway, stava facendo notizia a Hollywood prima che il suo primo film uscisse grazie a un’audizione rumorosa per quello che sarebbe diventato il suo primo ruolo, paura primordiale (1996). L’audizione, in cui Norton arriva nei panni del chierichetto del sud in difficoltà Aaron Stampler, ha preso una vita propria, guadagnandosi un’aura da Nirvana e aiutando attori in erba ad acclamati registi (Woody Allen) Tutti dicono che ti ama E Milos Forman Il popolo contro Larry Flint) sarà emesso nello stesso anno.

La straordinaria performance di Norton contro Richard Gere in paura primordiale Il giovane attore ha vinto un Golden Globe e ha ottenuto per lui una nomination all’Oscar, È un’impresa estremamente rara per una star del cinema per la prima volta.

Questa esperienza ha anche stabilito lo standard con cui l’esatto Norton, ora 50enne, si è avvicinato alla sua carriera da allora. Come Robert De Niro o Dustin Hoffman, due icone che hanno ispirato Norton sin dai suoi primi giorni nello studio della recitazione, Norton ha a lungo prediletto i drammi grintosi e decisi che lo sfidano come attore. Dopo un breve periodo paura primordialeha recitato sono rotondi (1998), storia americana (1998), club di combattimento (1999), Il risultato (2001) e 25 ore (2002), lungo la strada per stabilire una reputazione per essere perfetto (o difficile con cui lavorare, a seconda di chi lo chiedi) a causa della sua inclinazione a riscrivere le sceneggiature o persino a ottenere la residenza a Liberation Bay.

Altri ruoli importanti che sono seguiti includono Incredibile Hulk (2008), l’incursione di Norton nel Marvel Cinematic Universe in un ruolo che ha scelto di non riprendere durante il montaggio di The Avengers; Una trilogia di apparizioni in WACU (Wes Anderson Cinematic Universe) con Regno dell’alba (2012), Grand Hotel Budapest (2014) e Isola dei cani (2014); Miglior foto premiata uomo uccello (2014), in cui Norton si prendeva gioco di se stesso interpretando un attore molto talentuoso ma esigente.

Mentre Norton ti dirà che ogni film che fa è un progetto di passione, il suo ultimo lavoro lo porta a un nuovo livello. Stava cercando di tirare fuori il romanzo di Jonathan Lethem del 1999 Brooklyn senza madre Sul grande schermo poco dopo il suo debutto alla regia nel 2000 Abbi fede. Norton ha scritto, diretto, prodotto e recitato in un travolgente mistero, che finalmente è uscito nei cinema questa settimana, interpretando un detective di New York con la sindrome di Tourette che indaga su un omicidio vicino a casa. Fellow casting Alec Baldwin, Willem Dafoe, Bruce Willis e Gugu Mbatha-Row.

Nella nostra ultima puntata di chiamata di ruolo (Guardato sopra), Norton ha portato la passione mentre rivisita alcuni dei suoi film più duraturi. Alcuni punti salienti:

Come Leonardo DiCaprio e Connie Britton lo hanno aiutato ad atterrare paura primordiale: “Ne ho sentito parlare da Connie Britton. Stava facendo un provino per il ruolo interpretato da Maura Tierney paura primordiale. È andata a un telefono pubblico e mi ha chiamato dicendomi: “Stanno vedendo persone per questo ruolo e ho l’orribile sensazione che sia fatto per te”.

“Il ruolo non era completamente formato. Non era quello che è diventato nel film. Non era chiaramente definito come una bufala completa. Leonardo DiCaprio, un vero amico, è andato avanti. Stranamente ha fatto qualcosa di strano con me , perché ovviamente è come una ripresa professionale che accade una volta nella vita. Ma ho pensato che Leo fosse cool, penso davvero che fosse uno dei migliori giovani attori. Ho pensato che avesse ragione. Ero tipo, “Questo è un pasticcio. “E ‘stato un pasticcio. [Director Greg Hoblit] Pensavo fosse un pasticcio, Richard [Gere] Un po’ pensavo fosse un pasticcio. Ma poi, quando ci sono entrato, tutti hanno davvero capito: “Dobbiamo davvero risolvere questo problema”.

A proposito di trovare l’umanità nel neonazismo riformato in storia americana: “L’abbiamo vista come una tragedia shakespeariana moderna. Ci siamo avvicinati ad essa da un punto di vista come il suo aspetto moderno, ma è senza tempo. È un approccio classico a una tragedia, poiché Otello o Macbeth o qualcosa del genere. Questo è un uomo con un potenziale enorme, non è una figura marginale, è come un generale. Ti lasciamo vedere tutte le cose, tutte le qualità che ha che avrebbero potuto essere applicate in modo positivo e mostrare che la rabbia, la rabbia lo distrugge.

“È sempre meglio essere in grado di connettersi al fatto che un personaggio nella sua mente sembra a posto. Come se fossi Ralph Fiennes e interpretassi Voldemort in Harry Potter-Questo è il cattivo. È una versione soprannaturale del male. Ma se interpreti un personaggio umano, loro hanno un punto di vista e, rendendolo intelligente, è stato un modo per me di conoscerlo in un modo inaspettato”.

Conosci l’umorismo in club di combattimento: “I miei ricordi di club di combattimento All’inizio era come, ‘Leggi questo libro. Pensi che sia divertente? “Penso che sia divertente, pensi che sia divertente?” “Penso che sia divertente.” L’abbiamo capito tutti? Abbiamo tutti la stessa battuta? Riceviamo tutti la stessa battuta. Bene, andrebbe bene. C’era molto consenso su quello che stavamo facendo. Fondamentalmente, sapevamo a cosa miravamo. Lo sapevamo [director David Fincher] Non stava facendo niente. Anche se guardi i fumetti, sei tipo “Oh mio Dio, questo si romperà”. …il libro era tutto ciò che era il punto cruciale del film. Era sarcastico, divertente, strano e incredibilmente unico. il libro club di combattimento Questa sensazione era nello spirito dei tempi. Aveva questo senso di lamentela generazionale. Ma Fincher ne ha fatto una tela, conservandone l’essenza, e poi l’ha trasformata nel genere della commedia e della fantasia surreali cinematografiche. “

Per chi considera il gold standard tra Bruce Banner: questo è divertente [Mark Ruffalo, who replaced Norton in The Avengers] È uno dei miei vecchi amici del teatro di New York e si uniscono. La struttura sembra villaggioMolte persone lo hanno fatto. E per noi è Bill Bixby [who played Bruce Banner in the 1978 television series], Questo è tutto. Bill Bixby sarà sempre il tuo miglior banner. Alcuni rappresentanti hanno più o meno flessibilità. Alcuni ruoli hanno più o meno flessibilità. Amleto può essere interpretato in molti modi diversi, da molti attori diversi. … la struttura è struttura. Ma Banner ci gioca un po’. Secondo me solo le persone veramente brave lo facevano. Bill Bixby, Eric Bana [who preceded Norton in 2003’s Ang Lee-directed Hulk] È un grande attore. Ho un giro. Marco è uno dei migliori. Mi piace che questo sia quasi diventato una tradizione.

Brooklyn senza madre Ora è nelle sale. Guarda Norton parlare del film nella serie BUILD:

Per saperne di più su Yahoo Entertainment:

Leave a Comment