Music

GEEZER BUTLER DEI BLACK SABBATH non sa ancora cosa ha fatto il produttore RICK RUBIN nell’album “13”

Durante un’apparizione all’inizio di oggi (giovedì 28 aprile) su Sirius XM‘S “Trunk Nation con Eddie Trunk” mostrare, SABATO NERO bassista Maggiordomo di Geezer riflettuto sulla realizzazione dell’ultimo album della band, “13”. Rilasciato nel 2013, lo era SABATOil primo LP in 35 anni ad apparire Maggiordomochitarrista Tony Iommi e cantante Ozzy Osbourne.

<

Parlando di lavorare con un produttore leggendario Rick Rubinnoto per essere molto “dentro e fuori” dallo studio durante la registrazione dei dischi, Cavolo detto (come trascritto da BLABBERMOUTH.NET): “Alcuni mi sono piaciuti, altri non mi sono piaciuti particolarmente. È stata un’esperienza strana, soprattutto quando mi è stato detto di dimenticare che sei una band heavy metal. Questa è stata la prima cosa [Rick] ci ha detto. Ci ha fatto ascoltare il nostro primo album e ha detto: “Riporta la tua mente a quando non esisteva l’heavy metal o qualcosa del genere, e fai finta che sia l’album successivo”, il che è ridicolo pensare.”

Quando ospite Eddie Tronco ha notato che molti altri artisti con cui hanno lavorato Rubin allontanato dall’esperienza sentendosi un po’ deluso, Maggiordomo ha detto: “Non so ancora cosa abbia fatto. È tipo, ‘Sì, va bene.’ “No, non farlo.” E tu dici, ‘Perché?’ [And he’d say], ‘Semplicemente non farlo.’ penso Ozzy un giorno è impazzito perché aveva fatto, tipo, 10 voci diverse, e Rik continuava a dire: ‘Sì, è fantastico, ma fallo un altro.’ E Ozzy era tipo “Se è fantastico, perché ne sto facendo un altro?” L’ha appena perso. Ed è così che è stato. Tony non era contento di alcune delle cose che stava cercando di fargli suonare. Stava facendo Tony prendi 1968 ampere – come se questo lo farà suonare come nel 1968. È pazzesco. Ma va bene per la pubblicità e va bene per la casa discografica. Se hai Rick Rubin coinvolti, allora deve essere una cosa buona, del genere”.

In un documentario ufficiale che racconta la realizzazione del “13” album, Cavolo era più lusinghiero di collaborare con Rubindicendo: “È fantastico con Rick Rubin in carica. Ha un grande track record e ha alcune grandi idee. Alcuni funzionano, altri no, ma vale la pena provare”.

quando Iommi è stato chiesto di lavorare con Rubin in un’intervista del 2013 a Chitarrista rivista, ha detto: “È andato tutto bene una volta che ci siamo abituati a lui. Non sapevamo come avrebbe lavorato, perché durante il periodo in cui scriveva non l’abbiamo visto molto. Telefonami quando ‘ ho un’idea e io scendo.’ Quindi abbiamo una traccia insieme e gli telefoniamo o gli mandiamo un’e-mail, e poi lui scende e dice: “Sì, mi piace questa parte, ma non mi piace quella parte” o “Mi piace tutto “Qualunque cosa sia, e poi sarebbe andato. Era lì solo forse dieci o 15 minuti al massimo. … È una specie di lasciato all’ultimo minuto, e poi te lo lancia. Spinge semplicemente molto di più, ed è difficile per una band come noi. “Non ho mai lavorato con noi. Ma l’abbiamo fatto, ed è stato bello. È stato davvero bello. Potremmo lavorare su una traccia e lui diceva: “Oh no , non mi sembra giusto estendere quella parte.’ Quindi lo faremmo e poi penseremmo a noi stessi che potrebbe essere troppo lungo, ma lo faremmo comunque. E poi lui diceva: ‘Non mi sembra giusto.’ E poi diceva: ‘Ok, penso che ce l’abbiamo, ma vuoi provarne un altro?’ Quindi ne provavamo un altro e lui diceva: ‘Ok, lasciamo perdere ora.’ Quindi non abbiamo mai saputo esattamente quale avrebbe preso”.

Originale SABATO batterista Bill Ward nel maggio 2012 ha annunciato che avrebbe rifiutato di unirsi ai suoi ex compagni di band per le date programmate, così come per la registrazione del nuovo album, a causa di una disputa contrattuale. Dopo SABATO abbattuto Rubinil suggerimento di sostituire Reparto insieme a Ginger Baker (Crema) (“Ho pensato, ‘Diavolo?'” Iommi detto Rolling Stone rivista. “Non riuscivo proprio a vederlo.”),Rik consigliato RABBIA CONTRO LA MACCHINA batterista Brad Wilk.

Poco più di un decennio fa, SLIPKNOT frontman Corey Taylor disseccato Rubin dopo aver lavorato insieme all’album del 2004 della band, “Vol. 3 (I versi subliminali)”dicendo ciò “Rick Rubin si è presentato per 45 minuti a settimana. Rick Rubin poi, durante quei 45 minuti, si sarebbe sdraiato su un divano, avrebbe avuto un microfono vicino alla sua faccia in modo da non doversi muovere, cazzo. Indosso a Dio. E poi diceva, tipo “Suonalo per me”. L’ingegnere l’avrebbe suonata. E aveva delle ombre per tutto il tempo. Non importa il fatto che non c’è il sole nella stanza, è tutto buio. Sembri solo uno stronzo a quel punto. E si sarebbe semplicemente accarezzato la sua enorme barba e avrebbe cercato di ricavarne quanto più cibo possibile. E lui diceva: ‘Suonalo di nuovo.’ E poi sarebbe tipo, ‘Smettila! Fallo finita.’ E aveva un assistente alto sette piedi. Aveva quella malattia per cui non puoi farti crescere i peli sul corpo, quindi era solo calvo. Sembrava Sig. Pulitoè il cugino nevrotico. Ma fondamentalmente è scappato Rick RubinÈ la vita come se ci stesse solo scopando, su, su, su di esso. A metà dei nostri preziosi 45 minuti, avrebbe portato questo piatto di merda. Presumo fosse cibo. Era verde bluastro. Puzzava come se qualcuno avesse appena immerso un fottuto gabinetto da qualche parte. E l’avrebbe mangiato il più velocemente possibile, appena poteva metterlo lì dentro, tutto su se stesso. Cioè, quando lavori, è così bello da vedere…”

Taylor ha aggiunto: “Dirò questo: rispetto cosa Rick Rubin ha fatto, rispetto il lavoro che ha svolto in passato per arrivare dove è ora. Ma questo è un enorme ma questo è un J.Lo-dimensionato ‘ma…’ Dirò questo: Il Rick Rubin di oggi è una sottile, sottile, sottile ombra di Rick Rubin che era. È sopravvalutato, è strapagato e non lavorerò mai più con lui finché vivrò, cazzo”.

Rubin ha lavorato con numerosi artisti nel corso degli anni, tra cui AC/DC, PEPERONCINI ROSSI PICCANTI, Johnny Cash, ASSASSINO, METALLICA e tanti altri.

Taylor detto L’impulso della radio al momento che “Vol. 3: (I versi subliminali)” è stato rilasciato con cui lavorare Rubin ci volle un po’ per abituarsi. “All’inizio è stato decisamente frustrante, perché Rik è un po’ famoso per prendersi il suo tempo e, sai, ci siamo sicuramente presi il nostro tempo per questo, con sei mesi e mezzo”, ha detto. Ci ha fatto sedere, è tipo: “Ti rendi conto che puoi essere solo il più estremo con un sussurro che puoi con un urlo? Le cose pesanti, ovviamente sei molto bravo, ma allo stesso tempo, romperemo fuori da questa scatola”.

SLIPKNOT chitarrista Jim Root detto Revolver rivista nel 2008: “Rik era davvero attento a ciò di cui avevamo bisogno come band… Molti dei ragazzi della band dicono Rik non era disponibile. E sì, intraprende molti progetti contemporaneamente, ma fa anche cose utili. Avrebbe ascoltato quello che avevamo fatto, poi ci avrebbe fatto rintracciare le cose che avevano bisogno di lavoro. È un po’ come il Grande Fratello sulla collina. Anche se fisicamente non c’era tutti i giorni, c’era”.

In quella stessa intervista, Taylor ha detto: “Non saprei come ci si sente a lavorare Rick Rubin. L’ho visto solo quattro volte. Rick Rubin è un bell’uomo. Ha fatto molto bene a molte persone. Non ha fatto niente per me… se hai intenzione di produrre qualcosa, sei lì, cazzo. Non mi interessa chi sei.”

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close