Music

Gli utenti di iPhone che si lamentano di Apple Music si stanno installando sul dock, avviando le altre loro app: TechCrunch

Un bug di Apple Music sta lasciando perplessi alcuni possessori di iPhone. Secondo vari rapporti, l’app Apple Music per iOS si sta installando direttamente sul dock dell’iPhone quando viene scaricata, invece che sulla schermata principale del telefono. Sta anche eliminando altre app che gli utenti avevano impostato nel loro dock e prendendo il loro posto, cosa che non farebbero normalmente le app. Alcuni proprietari di iPhone hanno anche scoperto che il bug stava facendo sì che Apple Music si affermasse come servizio musicale predefinito per le richieste Siri, anche se un altro servizio era stato precedentemente configurato per questo, come Spotify.

<

Non è chiaro quanto sia diffuso il bug in questo momento, poiché lo abbiamo testato internamente con risultati contrastanti.

Tuttavia, abbiamo riscontrato che il problema del dock si verificava in diverse versioni di iOS 15, vecchie e nuove, quindi non sembra essere correlato a un recente aggiornamento di iOS. È stato anche visto avere un impatto su diversi modelli di iPhone.

Non siamo stati in grado di riprodurre la modifica su Siri, ma abbiamo sentito altri che hanno affermato di essere stati colpiti da questo aspetto.

Apple non è stata in grado di fornire ulteriori dettagli sul bug, ma ha affermato che lo sta esaminando.

Uno sviluppatore iOS Kevin Archer ha individuato per la prima volta lo strano comportamento di Apple Music e ha pubblicato un video su Twitter che mostrava l’app che superava la posizione del dock sul suo iPhone dove si trovava l’app Spotify. Ma i nostri test successivi indicano che il bug non prende di mira specificamente Spotify o altre app musicali di terze parti.

Abbiamo scoperto che l’app Apple Music ha sostituito tutti i tipi di app presenti nei dock degli utenti, comprese le app proprietarie come l’app Fotocamera integrata e altre app di terze parti, come Twitter. Un altro sviluppatore, rispondendo nel thread di Twitterha osservato che Apple Music ha eliminato anche l’app Safari di Apple dal dock dell’iPhone.

Mentre alcuni sostengono che c’è spazio per essere sospettosi di un cambiamento di autopreferenza come questo, dopotutto, Apple una volta ha classificato le proprie app nella parte superiore dei risultati di ricerca dell’App Store e il Grafici dell’App Store — in questo caso, il motivo per cui si tratta di un bug è forte, dato che non ha un impatto su tutti gli utenti allo stesso modo.

E sebbene Apple voglia sicuramente più abbonati al suo servizio Apple Music, è difficile immaginare che Apple sia disposta a ignorare le preferenze stabilite dei consumatori e il modo in cui hanno personalizzato la disposizione delle app sul proprio iPhone per arrivarci. Questa è una scarsa esperienza del consumatore. Inoltre, se Apple stesse cercando di essere subdolo nel spostare gli utenti su Apple Music, probabilmente non proverebbe qualcosa di così ovvio come putilizzando la sua app direttamente sul dock al posto di altre app.

Detto questo, non ci è voluto molto Tim Sweeney, CEO di Epic Games per sostenere il caso di Apple che trucca la propria piattaforma. Epic, ovviamente, è impegnata in un acceso causa antitrust con il gigante della tecnologia, che è ora in appello.

In un twittareSweeney ha affermato di aver verificato il comportamento su iOS 15.4.1, notando che Apple Music ha sostituito la sua app Spotify e si è collegata a un tweet del 2019 con un reclamo simile da parte dei consumatori.

Tuttavia, questo tipo di bug potrebbe attirare più attenzione se non viene affrontato rapidamente, poiché si scontra normativa antitrust che potrebbe presto imporre alle aziende Big Tech che non possono dare la preferenza ai propri prodotti e servizi sulle loro piattaforme.

Raggiunto per un commento, Apple afferma di essere a conoscenza del bug e lo sta indagando.

Aggiornato il 5/5/22, 15:28 ET con il commento di Apple.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close