Celebrity

Harvey Weinstein affronterà la testimonianza di cinque testimoni in più, ma non Daryl Hannah o Rose McGowan

Un giudice di Los Angeles ha stabilito mercoledì che altri cinque testimoni potranno testimoniare contro Harvey Weinstein al suo imminente processo per stupro, ma ha escluso la testimonianza delle attrici Rose McGowan e Daryl Hannah.

<

I pubblici ministeri volevano chiamare 15 testimoni per testimoniare sui “precedenti atti cattivi” del produttore, ma il giudice ne ha esclusi 10.

Altro da Varietà

Il giudice consentirà inoltre ai giurati di essere informati della condanna di Weinstein a New York per l’aggressione sessuale di Miriam Haley, sebbene Haley non sarà chiamata a testimoniare a Los Angeles.

Weinstein sta affrontando 11 accuse di stupro e aggressione sessuale relative a cinque presunte vittime. L’accusa vuole chiamare altri testimoni per dimostrare che Weinstein ha avuto un profitto per commettere crimini sessuali.

Mark Werksman, il suo avvocato difensore, ha affermato mercoledì che i testimoni avrebbero confuso la giuria e sarebbero serviti semplicemente a infangare la sua reputazione.

“La giuria sarà tentata di volerlo punire per tutte le cose che hanno sentito, indipendentemente dal fatto che siano accusate o meno”, ha affermato Werksman.

Paul Thompson, il procuratore capo, ha sostenuto che non era colpa del procuratore distrettuale se così tante donne si stavano mettendo in fila per testimoniare contro Weinstein.

“C’è una persona in quest’aula che ne è responsabile”, ha detto. “Quello è il sig. La responsabilità di Weinstein. Sig. Weinstein è colui che ha commesso tutti questi reati contro così tante donne in così tanti anni”.

La mozione del procuratore distrettuale e l’opposizione della difesa restano sotto sigillo. I testimoni sono stati identificati in tribunale solo per nome, sebbene alcuni fossero facilmente identificabili.

Werksman ha detto che l’accusa stava cercando di chiamare “Daryl”.

“L’accusa intende presentare la sua testimonianza con lo scopo provocatorio di cercare di suggerire che quest’uomo è così spregevole che tenterebbe di violentare la fidanzata d’America, la sirena di ‘Splash'”, ha detto Werksman.

Hannah ha ha raccontato la sua storia a Ronan Farrow del New Yorker, sostenendo che Weinstein ha bussato due volte alla porta della sua camera d’albergo e che una volta è stata costretta a scappare dal retro.

Werksman ha sostenuto che Weinstein non è stato nemmeno accusato di un crimine in quell’incidente, rendendolo irrilevante per il caso.

“Fa la vetrina, quindi la giuria odierà Mr. Weinstein un po’ più di quanto lo odino già”, ha detto.

Werksman ha anche fatto riferimento a “Rose”, dicendo che l’accusa voleva che lei testimoniasse che Weinstein le aveva fatto sesso orale con la forza in una vasca idromassaggio dell’hotel. Thompson ha detto che l’incidente è avvenuto nel 1997.

McGowan è stato notoriamente tra i primi accusatori pubblici di Weinstein, sostenendo che Weinstein l’ha aggredita al Sundance Film Festival nel 1997.

Lench ha stabilito che qualsiasi testimonianza da condurre prima del 2000 non sarebbe stata consentita, escludendo così la testimonianza di McGowan.

La questione dei “precedenti atti cattivi” testimoni è stata uno dei fattori più importanti nel primo processo di Weinstein, a New York, e nei due processi di Bill Cosby in Pennsylvania. Nel primo processo Weinstein, tre donne sono state autorizzate a testimoniare per aggressioni sessuali non accusate.

Weinstein sta ora appellando la sua condanna – che lo ha mandato in prigione per 23 anni – in parte sulla base del fatto che l’ulteriore condanna della giuria. Una corte d’appello ha tenuto un’udienza sulla questione a dicembre e alcuni giudici sono apparsi in sintonia con l’argomento della difesa.

Werksman ha fatto riferimento all’appello di New York nella sua argomentazione, avvertendo che consentire a troppi testimoni di “precedenti atti cattivi” renderebbe qualsiasi condanna a Los Angeles per l’appello.

“Questo è un kamikaze gestito dal Popolo”, ha detto. “Forse daranno la colpa all’unità d’appello (del procuratore distrettuale) quando la corte d’appello annullerà la condanna”.

Thompson ha ribattuto che il legislatore ha consentito tali testimoni per una buona ragione e che i tribunali hanno ripetutamente sostenuto il loro uso nei processi della California.

“È costituzionale”, ha detto. “È consentito.”

Lench ha cercato di ridurre l’elenco, consentendo ai pubblici ministeri di chiamare le donne identificate in tribunale solo come Natassia, Miss I. e Kelly S. I pubblici ministeri potranno anche chiamare altre due donne, sebbene Lench abbia dato all’ufficio del procuratore distrettuale l’opportunità di scegliere quelle testimoni da un elenco di sette.

Werksman era visibilmente frustrato dalla sentenza, sostenendo che i pubblici ministeri avevano cercato un numero elevato come una “finta”, al fine di far apparire l’eventuale sentenza del giudice come un ragionevole compromesso.

“Questo diventerà un circo”, ha detto. “Pregherei la corte di riconsiderare”.

Il giudice ha affermato che le parti stanno anticipando l’inizio del processo a settembre. La prossima udienza è stata fissata per il 10 giugno.

Il meglio della varietà

Iscriversi per Newsletter di varietà. Per le ultime novità, seguici su Facebook, Twittere Instagram.

Clicca qui per leggere l’articolo completo.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close