Books

I libri più scoraggianti mai scritti… che devi leggere

10 record mondiali da battere mentre sei a casa

<

Tutti li hanno; quei tomi spessi con caratteri minuscoli che hanno aperto i bordi delle finestre, appoggiato su tavoli traballanti e appesantito carta sciolta.

Hai fatto tutto con loro, tranne leggerli. Invocano la paura. Sono le loro dimensioni, il loro scoraggiante bagaglio letterario, il loro linguaggio impenetrabile e la prospettiva molto reale che se dovessimo provarli, passeremmo circa 4,5 giorni a rileggere passaggi e altre 12 ore a cercare parole obsolete nel dizionario prima di soffrire un schiacciante senso di sconfitta quando finalmente lo riportiamo sullo scaffale.

Ma questa è una chiamata alle armi: è tempo di portare alla luce quella pesante opera di genialità intellettuale, soffiare via la polvere e mostrare a quei titani della letteratura chi comanda.

Questa è la nostra lista dei libri più scoraggianti di tutti i tempi… che pensiamo debbano essere letti da tutti. Questi libri richiedono un po’ di pazienza e perseveranza – e potrebbe significare che devi rinunciare per un po’ a Twitter o TikTok a scorrimento doom – ma ne varrà la pena.

E se stai pensando, no, non accadrà mai. Quindi, per favore, vai al nostro elenco di migliori libri sotto le 100 pagine adesso!

I libri più scoraggianti di tutti i tempi

Conteggio pagine: 576

Di cosa si tratta: Un giovane intellettuale russo che vive in povertà vende i suoi beni prima di uccidere il suo prestatore di pegni. Il suo senso di colpa trasforma la storia in un thriller psicologico sulla coscienza umana.

Perché dovresti leggerlo: I nomi russi si abitueranno un po’ (soprattutto perché tutti sembrano averne circa cinque) ma oltre a questo, questo è un libro che arriva al nocciolo della condizione umana e del perché alcune persone commettono crimini e vengono punite, mentre altre apparentemente non lo sono.

Prima linea: In una sera eccezionalmente calda all’inizio di luglio un giovane uscì dalla soffitta in cui alloggiava a S Place e si incamminò lentamente, come esitante, verso il ponte K.

Conteggio pagine: 720

Di cosa si tratta: Il narratore si unisce a una nave baleniera capitanata da Achab, che vuole catturare una certa balena bianca (Moby-Dick) che gli ha preso una gamba. Nonostante le lunghe digressioni sul commercio delle balene, la discesa di Acab nella follia ossessiva è avvincente.

Perché dovresti leggerlo: È un fantastico libro di avventura per uno, ma guarda oltre la superficie dell’acqua e c’è una profonda esplorazione della filosofia, della storia, della scienza e molto altro.

Prima linea: Chiamami Ismaele.

Conteggio pagine:1.440

Di cosa si tratta: La storia di cinque famiglie aristocratiche durante l’invasione francese della Russia, raccontata (per lo più) alla maniera della narrativa storica moderna. Sfortunatamente ora è popolarmente conosciuta come una brutta battuta finale: “Cosa stai scrivendo, Guerra e pace?”

Perché dovresti leggerlo: La cosa più scoraggiante di War And Peace è la sua dimensione, ma scomponila e sarai avvolto dai personaggi brillanti all’interno. Questa è la storia di come il popolo di Mosca abbia deciso di fare festa quando ha saputo che Napoleone stava bussando alla loro porta per invadere. Nel corso del libro anche la prospettiva cambia, con le narrazioni che vengono trasmesse da un personaggio all’altro: un tropo moderno che fa sentire il libro fresco, circa 150 anni dopo la sua stesura.

Prima linea: “Ebbene, principe, quindi Genova e Lucca ora sono solo feudi di famiglia dei Buonaparte.”

Conteggio pagine: 351 pagine

Di cosa si tratta: Visto da molti come The Great American Novel, un adolescente viaggia attraverso il sud-ovest americano e il Messico settentrionale, collaborando con una banda che è in missione per liberare l’America dagli indigeni americani.

Perché dovresti leggerlo: Con uno dei più grandi cattivi di tutti i tempi e una scrittura avvincente dappertutto, questo è un romanzo brutale che non è per i deboli di cuore.

Prima linea: Guarda il bambino. È pallido e magro, indossa una camicia di lino sottile e sfilacciata. Alimenta il fuoco del retrocucina.

Conteggio pagine: 1.008

Di cosa si tratta: Una storia comica di un uomo umile che si modella come un cavaliere cavalleresco e parte per molte avventure. Nel 2002 è stato votato miglior romanzo da 100 autori moderni.

Perché dovresti leggerlo: Per esempio, è il romanzo preferito di Paul Auster. Ma oltre a ciò, la sua struttura episodica significa che puoi prenderti del tempo con questo. Inoltre, è un libro su qualcuno che non è più in grado di separare i fatti dalla finzione. Un’allegoria adatta, quindi, per questi tempi “post verità”.

Prima linea: Da qualche parte nella Mancia, in un luogo di cui non mi interessa ricordare il nome, non molto tempo fa viveva un signore, uno di quelli che ha una lancia e uno scudo antico su uno scaffale e tiene un ronzino magro e un levriero per correre.

Conteggio pagine: 832

Di cosa si tratta: Nick Shay è un dirigente della gestione dei rifiuti con un passato sinistro e una moglie che ha una relazione. Il romanzo abbraccia la sua vita, eventi storici più ampi e la vita dei famosi, usando una palla da baseball come collegamento costante tra le persone e il tempo. Un sondaggio del 2006 tra autori e critici del New York Times lo ha votato al secondo posto come miglior romanzo americano degli ultimi 25 anni (L’amato di Toni Morrison è arrivato primo).

Perché dovresti leggerlo: Scritto da uno dei più grandi autori americani moderni, DeLillo arriva al cuore di ciò che fa funzionare l’America, dal baseball alla paranoia della Guerra Fredda e tutto il resto.

Prima linea: Parla con la tua voce, americano, e c’è una luce nei suoi occhi che è a metà della speranza.

Conteggio pagine: 1.040

Di cosa si tratta: Due uomini – lo scrittore Stephen Dedalus e il pubblicitario Leopold Bloom – le cui vite si intrecciano nel corso di un solo giorno a Dublino (16 giugno 1904). Tranne che l’ordinario viene poi reso straordinario dal rifiuto di Joyce di rifuggire da qualsiasi cosa, in particolare dai frammenti più oscuri e rude dell’umanità. Alcune persone sono scoraggiate dai suoi continui cambi di stile, ma il linguaggio è cristallino.

Perché dovresti leggerlo: Prenditi il ​​tuo tempo, ma la brillantezza lirica delle parole di James Joyce ti affascinerà. Sì, hai bisogno di una guida per passare attraverso le parti più dense della storia (e ripassare in anticipo la tua conoscenza dell’Odissea) ma ricorda che Joyce vuole che tu provi gioia nell’essere confuso, quindi non deve sempre avere un senso !

Prima linea: Il maestoso e grassoccio Buck Mulligan veniva dalla scala, portando una ciotola di schiuma su cui giacevano uno specchio e un rasoio incrociati.

Conteggio pagine: 656

Di cosa si tratta: Tre editori italiani giocano a creare una super-cospirazione che collega i principali eventi della storia europea, attirando l’attenzione di veri teorici della cospirazione che vogliono conoscere la verità a tutti i costi.

Perché dovresti leggerlo: Se vuoi capire come e perché le persone vengono coinvolte nelle teorie del complotto, allora questo è il libro che fa per te. È assolutamente evocativo il modo in cui la narrazione è intrecciata collegando grandi momenti della storia, anche se ti senti come se fossi entrato in un oscuro forum di QAnon.

Prima linea: Fu allora che vidi il Pendolo.

Conteggio pagine: 432

Di cosa si tratta: Un uomo accompagna suo figlio in un viaggio in moto di 17 giorni. Lungo la strada discute di filosofia, del suo passato e di cosa si intende per ‘bene’.

Perché dovresti leggerlo: Non lasciarti scoraggiare dal suo titolo! Non sta vendendo il buddismo e non fornisce nemmeno molte informazioni sulle motociclette. Ma quello che fa è offrire domande filosofiche che ti porteranno/potrebbero farti dubitare di come vivi.

Prima linea: Posso vedere dall’orologio, senza togliere la mano dall’impugnatura sinistra della bicicletta, che sono le otto e mezza del mattino.

Conteggio pagine: 256

Di cosa si tratta: Le domande fondamentali della fisica e della nostra esistenza su misura per un pubblico non geniale. Gli argomenti trattati includono la gravità, i buchi neri, il Big Bang e la natura del tempo. Il libro ha occupato la lista dei bestseller per diversi anni.

Perché dovresti leggerlo: Sì, è un libro sulla scienza, ma non è scritto pensando agli scienziati. Riduce teorie incredibilmente complicate sui buchi neri e simili in segmenti digeribili.

Prima linea: Un noto scienziato (alcuni dicono che fosse Bertrand Russell) una volta tenne una conferenza pubblica sull’astronomia.

Conteggio pagine: 1.104

Di cosa si tratta: Ambientato in un futuro Nord America, la trama “si concentra” su un centro di accoglienza per tossicodipendenti, un’accademia di tennis e un attacco dei separatisti del Quebec, avvolto da note a piè di pagina notoriamente tentacolari. Wallace aveva solo 33 anni quando lo scrisse.

Perché dovresti leggerlo: Non c’è davvero niente come Infinite Jest e i suoi temi sono invecchiati come un buon vino. La viralità della cultura pop, il binge-watching televisivo… tutto questo è infilzato nel libro, in una storia che vuole combattere come l’intrattenimento ci abbia trasformato tutti in poltiglia, facendoti lavorare per il tuo divertimento con un libro che contiene infinite note a piè di pagina.

Prima linea: Sono seduto in un ufficio, circondato da teste e corpi.

Conteggio pagine: 2.656 (Parti I e II)

Di cosa si tratta: Un narratore riflette sulla sua vita e cerca di capirla. Uno dei romanzi più lunghi mai scritti, Proust ha impiegato più di un decennio per essere completato.

Perché dovresti leggerlo: Oltre 400 caratteri, qualche milione più parole. Sì, questo è per coloro che ci sono a lungo termine. Attieniti ad esso e avrai una prosa che è davvero divertente in alcuni punti, mentre giochi con i concetti di identità e memoria. Avremo sempre un debole anche quando si tratta di romanzi che riguardano anche il processo di scrittura.

Prima linea: Per molto tempo andavo a letto presto.

Conteggio pagine: 912

Di cosa si tratta: Cinque sezioni con personaggi e ambientazioni diverse, tutte legate a una città messicana dove sono state uccise 300 giovani donne. È basato sulla vera città di Ciudad Juarez, dove migliaia di donne sono state uccise o sono scomparse negli ultimi 20 anni.

Perché dovresti leggerlo: È strano ed esasperante in alcuni punti, ma questo è un romanzo per chi ama il salto di genere. Ha cinque sezioni che esplorano diversi generi, inclusi thriller, narrativa romantica, narrativa poliziesca e molto altro.

Prima linea: La prima volta che Jean-Claude Pelletier lesse Benno von Archimboldi fu il Natale del 1980, a Parigi, quando aveva diciannove anni e studiava letteratura tedesca.

Pagine: 760

In cosa consiste: Tra i tanti filoni complessi e esasperante di questo romanzo non lineare, la trama principale riguarda un gruppo di individui che cercano di scoprire i segreti di un missile segreto realizzato dai nazisti verso la fine della seconda guerra mondiale, che viene raccontato attraverso una miriade di erezioni, flashback fino al 1700, flash forward e qualsiasi altra cosa che Pynchon decida di inserire nella sua zuppa primordiale di romanzo.

Perché dovresti leggerlo: Ci vorrà un po’ di decodifica, ma c’è molto da divertirsi nella meta narrativa di Pynchon. Magari prova prima uno dei suoi altri libri, però, per conoscere l’autore, qualcosa come Inherent Vice.

Prima linea: Un grido attraversa il cielo.

Conteggio pagine: 912

Di cosa si tratta: William Dorrit è detenuto nella prigione del debitore Marshalsea, dove un tempo fu imprigionato il padre di Dickens. Mentre Dorrit trascorre anni rinchiuso, sua figlia, la piccola Dorrit, cerca invano di pagare i suoi debiti. Un’opera satirica che prende un colpo a HM Treasury e al fiorente posto di lavoro industriale della Gran Bretagna.

Perché dovresti leggerlo: Non c’è descrizione migliore della Londra vittoriana che in questo libro. E mentre è necessario sospendere l’incredulità quando si tratta di come i personaggi sono tutti collegati, i personaggi stessi sono tutti meravigliosamente realizzati.

Prima linea: Trent’anni fa Marsiglia giaceva ardente sotto il sole, un giorno.

QUALCOSA MANCA NELLA NOSTRA SHORTLIST?

Raccontacelo e se un numero sufficiente di persone è d’accordo, lo aggiungeremo.

10 record mondiali da battere mentre sei a casa

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close