Music

I membri sopravvissuti dei CHILDREN OF BODOM si aprono sulla scissione della band e sulla morte di ALEXI LAIHO: “I fan hanno il diritto di sapere cosa è successo”

Ex FIGLI DEL CORPO membri Jaska Raatikainen (batteria),Henri “Henkka T. Fabbro” Seppälä (basso) e Janne Wirman (le tastiere) hanno parlato delle vere ragioni dietro lo scioglimento della band, spiegando che “i fan hanno il diritto di sapere cosa è successo”.

<

Raatikainen, Seppälä e Wirman annunciato la loro partenza da FIGLI DEL CORPO nell’ottobre 2019. Un paio di mesi dopo, hanno rilasciato una dichiarazione in cui negavano di aver lasciato perché avevano famiglie da mantenere o volevano andare in pensione. “La musica è la nostra professione e la nostra vita, e tutte le nostre famiglie lo sanno”, hanno detto all’epoca.

FIGLI DEL CORPO frontman Alessio Laiho è deceduto il 29 dicembre 2020 nella sua casa di Helsinki, in Finlandia. Morì di degenerazione indotta dall’alcol del tessuto connettivo del fegato e del pancreas. acclamazione, Laiho aveva un cocktail di antidolorifici, oppioidi e farmaci per l’insonnia nel suo sistema. Aveva sofferto di problemi di salute a lungo termine che hanno portato alla sua morte.

In una nuovissima intervista approfondita con la Finlandia Helsingin Sanomat, Raatikainen, Seppälä e Wirman discusso pubblicamente per la prima volta le circostanze che hanno portato FIGLI DEL CORPOE’ diviso e in definitiva Laihoè la morte.

Secondo i tre membri sopravvissuti di FIGLI DEL CORPOil vero motivo dello scioglimento della band non era che volevano interrompere i tour per passare più tempo con le loro famiglie, ed è così che Laiho spiegato a Helsingin Sanomat nel novembre 2019. Invece, ciò che ha causato la divisione del gruppo è stato Laihodi abuso di sostanze, e questo è anche ciò che alla fine lo ha ucciso un anno dopo che hanno preso strade separate.

LaihoLa dipendenza di ‘s ha cominciato a prendere un serio tributo FIGLI DEL CORPO nel 2008, quando la band era l’atto di supporto su a SLIPKNOT tour. Negli anni successivi, Laiho ha promesso ai suoi compagni di band che non avrebbe più bevuto per strada. Sebbene abbia mantenuto la parola data per alcuni anni, Alessio “è andato di nuovo in tilt nel 2016”, secondo Wirman. Laihoche aveva un reddito consistente come PANNOCCHIAIl principale cantautore (tutte le altre entrate, dai concerti alla merce, sono state divise equamente), si è ripetutamente lamentato del fatto che le sue entrate stavano diminuendo e ha minacciato di ritirarsi dalla società a responsabilità limitata, AA & Sewira Consulting Oylui e gli altri membri si sono formati nel 2003.

Dopo FIGLI DEL CORPOè stato allevato il manager Laihoabuso di sostanze durante un incontro di lavoro a New York all’inizio del 2019, Alessio ha rifiutato di andare in riabilitazione ma ha accettato di vedere un medico. Gli è stato diagnosticato il diabete e ha iniziato a prendere farmaci per curare la condizione.

Nell’estate 2019, Laiho ha depositato una domanda presso l’Ufficio finlandese di brevetti e registrazione per registrare il FIGLI DEL CORPO nome a Laiho. Ciò ha fatto infuriare i suoi compagni di band che hanno visto questo come un tentativo di dirottare il nome e il marchio che era controllato dalla LLC del gruppo.

In occasione FIGLI DEL CORPOil tour in Russia nell’ottobre 2019, Laiho “stava colpendo la bottiglia come nel 2008”, hanno detto i suoi compagni di band Helsingin Sanomat.

ho detto Alessio che di solito non bevi a colazione prima di un concerto, e ora non ti scaldi nemmeno con la chitarra prima di salire sul palco come fai sempre”, Raatikainen richiamato.

Laiho in seguito si è scusato e ha smesso di bere per gli ultimi concerti del tour.

“Gli tremavano le mani per due giorni, ma i concerti a Mosca e San Pietroburgo sono andati abbastanza bene”, Raatikainen disse.

Raatikainen, Seppälä e Wirman deciso di andare con Alessioil desiderio di qualche anno fa e comprarlo dalla LLC. Laiho ha mantenuto i diritti sulla sua musica e ha ricevuto royalties sulle esibizioni e sulle vendite di dischi come prima, ma ha venduto la sua parte della LLC che possiede il nome della band e i diritti di merchandising.

Secondo il trio, Alessio era super per FIGLI DEL CORPOl’intero tour finale di Finlandia nel dicembre 2019 e ha “scambiato messaggi cordiali” con loro anche dopo l’inizio della pandemia.

Alessiola sorella Anna Laiho detto Helsingin Sanomat che i tre membri sopravvissuti di FIGLI DEL CORPO “avere il pieno sostegno della nostra famiglia”.

Anna, Alessioè la moglie australiana Kelli Wright-Laiho E alcuni amici intimi hanno tentato di ottenere un aiuto professionale nell’autunno del 2020, ma lui ha rifiutato.

“Nel cuore era una persona calorosa e premurosa, sempre pronta ad aiutare gli altri. Ma aveva i suoi demoni e voleva combatterli da solo”, Alessioha detto la sorella. “Voleva fare le sue scelte. Nel bene e nel male.”

Leggere Helsingin SanomatL’ intero articolo di approfondimento su questa posizione.

AlessioLe ceneri sono state sepolte nel dicembre 2021, quasi un anno dopo la sua tragica scomparsa. Fu sepolto nel cimitero di Malmi, un grande cimitero situato nel distretto di Malmi a Helsinki, in Finlandia.

Alessio e Jaska fondato FIGLI DEL CORPO nel 1993, e la band è stata una delle band metal più acclamate a livello internazionale in Finlandia fino al loro ultimo concerto d’addio nel dicembre del 2019. Nel 2020, Alessio mettere insieme BODOM DOPO MEZZANOTTEche ha registrato tre canzoni e girato un video musicale, tutti pubblicati postumi.

accanto FIGLI DEL CORPO, Laiho aveva recitato in atti come CALDI, SINERGIA, KYLÄHULLUT e LA BANDA LOCALE. Premiato con un Martello di metallo Dio d’oro e numerosi altri premi internazionali, il chitarrista è stato anche protagonista principale, guidando un gruppo di cento chitarristi al Festival di Helsinki nel 2015 a “100 chitarre da Hel” — un enorme pezzo da concerto che ha composto.

FIGLI DEL CORPOl’ultimo album di “Esadecimale”uscito a marzo 2019 tramite Record di esplosioni nucleari.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close