Art

Il fandom intorno alla nostra bandiera significa che la morte mi sta ispirando a fare di nuovo arte

Taika Waititi nei panni di Barbanera condivide il tè con Rhys Darby nei panni di Stede Bonnet

Forse l’hai notato, ma gli ultimi due anni e il cambiamento sono stati particolarmente oscuri. Tra, per citare alcune cose, le continue ramificazioni della pandemia di COVID-19, leggi molto deprimenti sono state approvate in tutto il paese, inflazione in mezzo a una diffusa frustrazione sul lavoro e bassi salari storici, e qualunque zuppa di traumi e/o problemi di salute mentale/fisica che stai affrontando personalmente, è stato un periodo difficile. Per me, un sottoprodotto di questo periodo è stato che la mia spinta creativa è stata imprevedibile. Iniziare nuovi lavori è stato difficile e finire vecchi progetti forse è stato ancora più difficile.

<

Entra nella sincera sincerità di La nostra bandiera significa morte, gridando con orgoglio: “IO SONO IL PIRATA GENTILUOMO!” in un abito perfettamente pulito, tutto bianco. Lo spettacolo da solo mi ha ispirato a raccogliere progetti che avevo lasciato per strada, perché mi ha ricordato che guardare uno spettacolo può ti fanno sentire davvero dannatamente bello. Per ore! Persino dopo hai finito di guardarlo! (In gran parte, mi ha ispirato perché il suddetto prodotto lungo la strada è una bibbia per il mio programma in cui ora sono determinato a chiedere a Rhys Darby di partecipare. Quindi, Rhys, posso chiamarti Rhys? se stai leggendo questo, Ti contatterò. Spero. Inoltre, ciao.)

Dato che mi sono avvicinato ai miei sentimenti calorosi riguardo allo spettacolo, è stato anche un vero piacere vedere sbocciare il fandom dello spettacolo sui social media. Splendide fan art sono esplose su Twitter. Ma ciò che mi ha fatto sentire una fede nella bontà dell’umanità che non sentivo da anni è che il cast e la troupe hanno risposto, elogiato e ritwittato l’arte dei fan. È emersa una comunità intima tra i fan dello spettacolo e le persone che lo realizzano. Non ho mai visto niente di simile, almeno su questa scala, con uno spettacolo così popolare. Inoltre, ciascuna parte sembra sinceramente grata per l’altra. È una gioia pura da vedere.

Uno dei miei “incidenti” preferiti è stato quando Samba Schutte (che interpreta Roach, il cuoco della nave) ha pubblicato la ricetta della torta glassata all’arancia 40 di Roach. I fan hanno rapidamente preparato la torta e Schutte ha risposto e si è congratulato fino all’ultima persona che ha pubblicato una foto, per quanto posso dire. Quando la quantità di 40 torte Orange Glaze in arrivo ha superato il numero di messaggi a cui un essere umano può ragionevolmente rispondere, Schutte ha comunque realizzato immagini compilate di tutte le foto della torta che aveva ricevuto. Solo… dannazione. È così carino.

Sono diventato così cauto con le altre persone (in mia difesa, l’esperienza della pandemia negli Stati Uniti ha riattivato alcuni traumi per me), così in attesa di insensibilità, da dimenticare la gentilezza e l’apprezzamento reciproco che la buona arte può ispirare nelle persone? O su come l’arte può creare una comunità solidale e amorevole? Immagino che la risposta sia “sì”. Perché dove perdo assolutamente sono tutti i messaggi che vedo su Twitter di persone che dicono La nostra bandiera significa morte Aiutali a sentirsi a proprio agio con se stessi o aiutali a fare coming out con amici e familiari. Ancora una volta, ho dimenticato che l’arte può essere non solo calmante, ma attiva guarigione. Ho dimenticato che è per questo che io, che sono cresciuto in una famiglia alcolizzata, volevo diventare un creativo in primo luogo. E ancora, quando vari membri del cast e della troupe risposte a queste note emotive e altamente personali di ringraziamento con i loro ringraziamenti, io solo… Dannazione, dimenticavo che gli umani possono essere così belli e simpatici!!

Mi piacerebbe comunque molto se HBO Max mettesse insieme le cose e rinnovasse lo spettacolo, per favore. Ma nel frattempo, all’intero cast e alla troupe dietro La nostra bandiera significa mortee alla “troupe” (per usare il linguaggio dello showrunner David Jenkins—lo adoro) di persone che si sono riversate in questo fandom con così tanta generosità e sincerità… Grazie per aver raggiunto il mio cuore stanco e avermi ricordato la bellezza di arte e delle persone. E grazie per avermi ricordato che l’arte può dare alle persone il coraggio di essere se stesse. E ora smetto ancora di scrivere prima di arrivare anche banale.

(immagine: HBO Max)

Vuoi più storie come questa? Diventa abbonato e sostieni il sito!

La Mary Sue ha una rigida politica dei commenti che vieta, ma non si limita a, insulti personali verso chiunqueincitamento all’odio e trolling.—

Hai un consiglio che dovremmo sapere? [email protected]

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Close
Back to top button
Close
Close