Music

Il problema di Jack Harlow non è bianco o nero

Nel 2010, nel profondo del suo debutto a figura intera Ringraziami più tardi e in bilico sul precipizio della superstar del pop che cambia la vita, l’artista al secolo Aubrey Drake Graham si è trovato in un disperato bisogno di qualche buon consiglio, o almeno Jay-Z lo pensava.

<

Drake, ecco come verranno da te
Con sciocche faide rap, cercando di distrarti
Sotto mentite spoglie, sotto forma di favore
L’incontro Barzinifai attenzione ai traditori

Ciò è avvenuto in mezzo alla malinconia di “Accendere,” in cui Drake rifletteva: “Continuo a pensare, quanto giovane puoi morire di vecchiaia?” prima che Jay aggiungesse: “Una volta ero / Fresco com’era il Fonz / Ma queste luci brillanti mi hanno trasformato in un mostro”. (Più tardi nel 2010, Jay-Z lo avrebbe fatto utilmente elencare tutti i mostri in cui quelle luci brillanti lo avevano trasformato, e tutti lo adoreranno.) Superstar pop che cambia la vita: Wow, fa davvero schifo! Qualche volta. Forse. Non proprio. Ma è terribilmente divertente lamentarsi, e se sei abbastanza bravo a lamentarti della fama ti renderà ancora più famoso.

Il primo album ufficiale di Drake non era ancora finito, ma aveva già dominato questa sorta di autocommiserazione auto-esaltante, anche se in seguito si sarebbe dimostrato meno abile evitando stupide faide rap. Ma al primo contatto ricordo ancora di essermi seduto un po’ più dritto Drake, ecco come verranno da te, che mi colpì allora come una sorta di incoronazione formale, meno un passaggio di torcia che l’accensione di una nuova. Un dio del rap che benedice la nascita di un altro dio del rap. Jay-Z tampona un po’ di acqua santa sulla fronte di Drake. (Devi ammettere, A Jay piace fare il padrino.) La pomposità pessima di “Light Up” era un po’ banale? Assolutamente. Ma la bomba, per un momento fugace ma elettrizzante, ha sopraffatto la sdolcinatezza, per non parlare dell’autocommiserazione.

Venerdì, nel profondo del suo secondo album Torna a casa, manchi ai bambini E almeno avvicinandosi allo stesso prefisso del precipizio della superstar pop che cambia la vita, l’artista nato Jackman Thomas Harlow ha chiesto a Drake qualche buon consiglio nei termini più espliciti possibili.

Prima di incontrare Drizzy, sapevo che lui e io saremmo andati d’accordo
Ma è difficile fare battute quando vuoi davvero un consiglio
Voglio dire, com’è toccare l’oro ogni volta che tocchi un microfono
Toccando le altezze, nessuno ottiene un tocco nella vita

Questo in mezzo alla malinconia un po’ meno roboante di “Churchill Downs,” e prima di tutto Prima di incontrare Drizzy, sapevo che lui e io saremmo andati d’accordo potrebbe essere la cosa più arrogante che questo ragazzo abbia mai detto, anche se sul serio, anche se aveva ragione. (Drake e Jack hanno davvero avuto una prima esperienza Dudes Rock insieme al Kentucky Derby lo scorso fine settimana; se questo videoquando arrivi al punto, per favore cercalo altrove, se non altro per la consegna di Drake di “Cosa intendi tagliare?” Jack Harlow, l’affabile orgoglio di Louisville, Kentucky, ha trascorso l’ultima metà – anno o giù di lì colpendo il Sono la nuova persona che devi conoscere ora livello di ubiquità del rapper diventato pop-star: è stato ospite di Lil Nas X’s No. 1 colpo “Bambino dell’industria”, colpisci il n. 1 sulla Hot 100 stesso ad aprile con il dolce inizio Vieni a casa separare “Prima classe,” graziato la copertina di Rolling Stone, e molto probabilmente avrà il n. 1 album in America a quest’ora la prossima settimana. Torna a casa, manchi ai bambini è meglio di quanto suggeriranno i suoi nemici, ma non così bravo come insisteranno i suoi fan, se capisci. “Churchill Downs” è un momento saliente teso ma avvincente, anche se il nostro eroe non ottiene esattamente il consiglio che ha chiesto.

Jack Harlow suona meglio su fiati sbarazzini, pianoforti soavi e lussuosi ritmi trap suburbani che suonano come se suonassero dolcemente in sottofondo anche a tutto volume; Il suo blando accento è più del Kentucky del Midwest che del Kentucky del sud, ma aiuta a vendere anche le sue più lamentele vanterie sessuali sub-Big Sean. (“Come un filo d’erba vuole la luce del sole, voglio solo quel culo”, inizia una canzone; “Ti ho riempito di crema con un po’ di merda di ciambelle”, un’altra canzone finisce effettivamente, per quanto mi riguarda.)

È esploso con il singolo sbarazzino / soave / lussuosamente suburbano “Cos’è Poppin?” che alla fine ha ancorato il suo album di debutto del 2020 Questo è quello che tutti dicono e raggiunge il picco, per quanto mi riguarda, con la frase iniziale “Ho opzioni / potrei passare quella cagna come Stockton”. (Preferisco che i miei rapper bianchi limitino i loro riferimenti NBA ai giocatori bianchi, come in effetti ha fatto Harlow con il suo altro successo del 2020 “Tiler Herro”; Spero che la sua carriera rap almeno duri abbastanza a lungo da permettergli di dedicare canzoni a Rik Smits, Matthew Dellavedova e Gheorghe Muresan.) Ma Harlow si è dedicato a quella carriera rap per un decennio, come osserva sui primi Vieni a casa brano chiamato (oh, Jesus) “Young Harleezy”:

Ma ho 10 anni
Parlami otto per iniziare a mangiare
Sei per iniziare a bere
Nove per rinunciare

Ottima linea. Molte informazioni utili. Dico sul serio. L’uomo che ora può rappare in modo credibile, “Ma mi chiamano Young Pitino perché sono bravo in entrambe le città” non ha successo da un giorno all’altro. La lenta grinta evolutiva di Harlow da nerd rap dall’aspetto sciocco: vale la pena esplorare la sua serie di mixtape della fine degli anni ’10 solo per l’arco emotivo del suo taglio di capelli, e sì, questo include quello chiamato Gazebo-a Un rubacuori goofball di prima qualità è tanto affascinante quanto irritante, e per quanto riguarda i rapper bianchi, ha un’abilità più grezza di, diciamo, G-Eazy e provoca meno irritazione cruda di, diciamo, Logic. Vieni a casa non è un blockbuster pop: la “First Class” campionata da Fergie e da TikTok è facilmente il suo momento più orecchiabile, e ad Harlow manca la melodicità arguta di, beh, Drake. (Anche se l’adorabile e irascibile Lil Wayne fa squadra “Veleno” si avvicina di più.) C’è qualcosa di leggermente irritante ma di straordinariamente accattivante in questa persona, anche quando fa rima Margot Robbie insieme a Abu Dhabi in una canzone chiamata “Side Piece”; anche quando sta rappando, “Ho bisogno di quel burro di arachidi / Sì, quella merda di Jif”; anche quando annuncia “Ti fotto gli orecchini” e poi twitta anche lui.

Winsome. Grattugiare. Harlow è ambizioso (“Voglio essere il volto della mia merda, come il volto della mia generazione, per i prossimi 10 anni”, ha detto Rolling Stone) ma in modo affascinante e discreto, anche se questo lo rende anche incredibilmente concentrato sulla sua vertiginosa ascesa alla celebrità escludendo qualsiasi altro argomento in agitazione hip-hop o la società in generale. Se questo ragazzo ha qualcosa di più avvincente da dire che, Wow, prima non ero famoso, ma ora lo sono: strano, eh? allora sospetto fortemente che non voglio sentirlo dire. Il più vicino che arriva al commento sociale qui è quando fa rima Aeropostale insieme a coca nelle loro narici, che è abbastanza vicino; il suo soffitto come un tipo da innamorato in piena regola è piuttosto basso, basato su battute che annientano le erezioni come

“Sai che mi piace dettare le cose, Kim Jong / So che bevo forte / Sai che tiriamo fuori quel bourbon dalla botte, Diddy Kong.” L’unica cosa che può sostenere, per non parlare di aumentare, l’attuale livello di fama di Jack Harlow è la sua abilità nel rappare sul suo livello di fama attuale + precedente + ipotetico-futuro. Sono leggermente preoccupato che non rapperà mai su nient’altro, e ancora più preoccupato che possa provarci.

Il che ci riporta a “Churchill Downs”, che inizia con Young Harleezy che si meraviglia della vista:

A volte quando mi siedo e lo lascio davvero registrare
Ho fatto tutto quello che avevo detto che avrei fatto e l’ho detto per primo
Voglio dire, il mondo sta negando, ma tutti sanno a cosa sono diretto

E poi dice che ha sempre saputo che a Drake sarebbe piaciuto davvero, e poi chiede consiglio a Drake, e poi Drake si presenta e rappa in modo eccellente per diversi minuti, ma a malapena menziona o riconosce Jack Harlow. “Sessioni di terapia, sono in sala d’attesa, leggo Forbes“, rappa Drake. E: “Quanta acqua posso mettere sotto il ponte prima che trabocchi?” E: “Ho il mio agente immobiliare qui a giocare a Monopoli”. E: “Sto diventando così ricco, la mia musica non è nemmeno riconoscibile”. E, infine, quasi a malincuore: “E a breve tipo, ‘Sai che il ragazzo Jack sta andando da qualche parte.’ / Lo so.” Tanto per quel consiglio. O forse, con la stessa destrezza con cui vengono rappati i versi di Drake, l’infinito e disinvolto solipsismo con cui ora abilmente rappa ogni cosa è il consiglio, un ammonimento per Jack su un rapper superstar così ossessionato dall’evitare traditori e incontri con Barzini che non incontrerà più nessuno.

Il fatto che Jack (sobrio) e Drake (non sobrio) abbiano comunque passato dei bei momenti al Kentucky Derby questo fine settimana suggerisce che Harlow ha il carisma per rompere il ciclo del famoso rap sulla fama, alla fine. Il fatto che ci sia anche un video di due guardie del corpo che lo portano in giro in modo che le sue scarpe non si sporchino suggerisce che non è insensibile alle insidie ​​dei rapper bianchi all’oscuro. Il fatto che Torna a casa, manchi ai bambini sta per diventare un grosso problema significa che Jack Harlow, di fatto, sta per diventare un grosso problema. Il fatto che nella migliore delle ipotesi sia un album rap mainstream mediocre significa che è un altro segno dell’apocalisse o una giovane star con margini di miglioramento, a seconda del tuo umore. Il fatto che la cosa più carina che gli venga in mente di dire a una donna sia: “Sei il tipo di ragazza che voglio portare al Ringraziamento” è davvero molto dolce. Il fatto che probabilmente mi ricorderò della linea di ciambelle solo tra due settimane è un mio problema, ok, certo. Ma questo ragazzo sta per essere di tutti.

Leave a Comment