Music

La corsa MSG di Phish è stata un evento superdiffusore, afferma Howard Stern

la scorsa settimana, pesce giocato il loro posticipato Residenza al Madison Square Garden dopo averlo respinto a causa della variante omicron. Negli ultimi giorni, alcuni partecipanti al concerto hanno attribuito test COVID positivi alla loro partecipazione all’evento. Uno di quei fan lo è Spettacolo di Howard Stern il produttore esecutivo Jason Kaplan, che ha portato l’ospite a invitare i partecipanti agli spettacoli a parlare delle loro esperienze (via Varietà) al potenziale evento superspreader.

<

A Kaplan è stato chiesto di fare un test COVID a casa dopo che Stern ha notato la sua gola irritata e ha raccontato la sua esperienza agli spettacoli di Phish. “Non ho nessuno da incolpare tranne me stesso”, ha detto Kaplan in onda, ammettendo anche di aver partecipato a un afterparty in hotel dove c’era un forte uso di nitro. “È là fuori, sta ancora accadendo … Non vale la pena prendere COVID per, ma è stato uno spettacolo fantastico”.

Vale la pena notare che Phish richiedeva la prova della vaccinazione completa contro il COVID-19 per gli ospiti di età superiore ai cinque anni, ma New York City non richiede più maschere nelle sale da concerto. Durante la chiamata a Howard Sternil veterano dell’industria musicale Harvey Leeds ha descritto un’atmosfera in MSG matura per la diffusione del nuovo coronavirus.

“Sono tutti in fila come una formazione di bestiame, senza maschere”, ha detto Leeds. “La gente passava in giro con vaporizzatori e canne e condivideva birre e bibite… Ero molto consapevole di indossare una maschera e poi domenica… sto tossendo e starnutendo. Faccio il test e, boom, positivo. Il Leeds ha concluso: “Questa tempesta di merda non è finita”.

Sono stati contattati anche diversi fan di Phish che erano agli spettacoli di MSG Varietà. Confermando il racconto di Leeds, il fotografo e devoto di lunga data Jeff Kravitz ha confermato la valutazione della scena da parte del Leeds e ha detto di conoscere “almeno cinque persone” che sono risultate positive dopo aver partecipato.

“[The virus] era dal vivo in quella stanza. Anche le persone che indossavano maschere hanno finito per ottenerle comunque”, ha detto Kravitz, che è andato a tutti e quattro gli spettacoli. “Ho visto persone che condividevano canne, palloncini e bevande: era come normale. Nessuno si è tirato indietro”.

Nel frattempo, il giornalista di Phish Todd Hinden ha definito gli spettacoli un “superdiffusore di sicuro”, aggiungendo di conoscere “come una dozzina” di persone che sono risultate positive dopo aver partecipato.

Per segnalazione da Varietà, la band stessa ha preso rigide precauzioni. Nell’area del backstage, tutti erano mascherati ed era limitato al personale della strada e agli amici e alla famiglia più stretti, con l’applicazione rigorosa di un sistema di braccialetti.

A dicembre, Phish ha annunciato che avrebbero posticipato la corsa annuale al Madison Square Garden meno di una settimana dopo gli LCD Soundsystem ha cancellato una residenza di loro stessi alla Brooklyn Steel a causa della tarda ondata di COVID. All’epoca, almeno, erano in vigore prove di vaccinazione e mascherine in tutto il paese, ma ora le band si trovano in una situazione in cui hanno meno controllo sull’ambiente in cui i fan assistono ai loro spettacoli.

Il phishing è in arrivo tour primaverili ed estivi si svolge in luoghi all’aperto, il che dovrebbe mitigare la possibilità di diffusione del COVID. Prende il via il mese prossimo e prevede tappe ad Atlantic City, Filadelfia, Toronto e altro ancora. Ritira i tuoi biglietti qui.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close