Game Changers

“La gente pensa al regista, pensa all’uomo bianco.”

cambi di gioco è una serie di interviste video su Yahoo Entertainment che mette in evidenza la diversità dei creatori che hanno causato interruzioni a Hollywood – e I pionieri che hanno aperto la strada.

Kasi Lemmons cita statistiche incredibili Dall’iniziativa per l’inclusione di USC Annenberg Notando la significativa sottorappresentazione delle registe di colore a Hollywood: meno dell’1% di tutti i lavori di regia è andato a donne non bianche nei primi 1.300 film usciti dal 2007 al 2019, mentre gli uomini bianchi costituivano l’82,5%.

Secondo Lemons, che lo scorso anno ha diretto il film biografico su Harriet Tubman, candidato all’Oscar HarrietQuesto piccolo numero deriva dalla struttura di potere dell’industria cinematografica.

Lemons ha detto a Yahoo Entertainment sull’ultimo episodio di ‘ cambi di gioco (vedi sopra). “Molti guardiani, non stanno cercando noi, come donne. La gente pensa al manager, pensa al ragazzo bianco. E penso che ci voglia molto tempo per cambiare”.

Mentre il numero delle lavoratrici dirigenti di tutte le razze Ha raggiunto il livello più alto nel 2019, che rappresenta il 10,6% dei film con il maggior incasso, Lemmons non vede necessariamente questo come un motivo per festeggiare: “Con le donne, è assolutamente ridicolo. Siamo la metà di tutte le persone”, ha detto. “Non c’è motivo per cui dovremmo essere lì [10.6] per cento in un buon anno, E tutti dovremmo ballare e festeggiare. [10.6] per cento quando siamo il 51 per cento della popolazione. Penso che dovremmo vergognarci molto”.

Gurney Smollett Bell e Samuel L. Jackson in Eve's Bayou (Trimark Pictures)

Gurney Smollett Bell e Samuel L. Jackson in Eve’s Bayou (Trimark Pictures)

Lemmons, insieme a registi come Julie Dash (Ragazze di polveree Jenna Prince-Bethwoodamore e basket), pioniere nell’essere una delle poche registe nere a sfondare prima dell’inizio del secolo, quando quei numeri erano ancora più cupi.

Sebbene Lemmons abbia frequentato la scuola di cinema, i suoi primi successi sul grande schermo sono arrivati ​​come attrice, con ruoli in film come Il silenzio degli innocenti (1991), uomo delle caramelle (1992) e Paura del cappello nero (1993). Durante la sua pausa davanti alla telecamera nei primi anni ’90, questa nativa di St. Louis ha scritto una sceneggiatura per lei Eva Bayoun dramma a fuoco lento su una famiglia della Louisiana con un padre arrogante.

Quando i candidati l’hanno ripetutamente guidata, Lemmons ha deciso di assumersi il compito da sola.

“Solo quando finalmente sono diventato una persona interessata alla finanza Eva BayoRicordi, sono incinta. Quindi, quando sono andato a partecipare alla riunione del semaforo verde, ero incinta di nove mesi. E io sono tipo, ‘Come se. Potrei essere scalzo. Sono una donna di colore incinta ed ero seduta su questa tavola[room] Un tavolo pieno di uomini e una donna al tavolo.

Lemmons, che da allora è passato alla direzione l’uomo delle caverne di san valentino (2001), Parla con me (2007) e culla nera (2013), ha colto il suo primo assaggio del doppio standard che le donne affrontano dietro la macchina da presa sul set del suo debutto alla regia.

“Ricordo quando l’ho fatto Eva Bayo“Non farti vedere piangere”, dice il parrucchiere. Sai, mi fa una lezione, traccia la direzione e la difficoltà. E ho annuito come “Ok”.

La regista Cassie Lemons con gli attori Zachary Momoh, Cynthia Erivo e Vanessa Bell Calloway sul set del suo film HARRIET, Focus Features Edition.  Credito: Glenn Wilson/Focus Features

La regista Cassie Lemons con gli attori Zachary Momoh, Cynthia Erivo e Vanessa Bell Calloway sul set del suo film HARRIET, Focus Features Edition. Credito: Glenn Wilson/Focus Features

Eva Bayo È diventato amato al momento della sua uscita, con il famoso recensore Roger Ebert che lo ha definito il miglior film del 1997. Nel 2018 è stato premiato con una scelta nella Library of Congress National Film Registry.

Lemmons è attualmente apparso nel docu della serie Netflix Hanno noi abbiamoche ripercorre i contributi afroamericani nel corso della storia dell’industria cinematografica e presume che Hollywood stia vivendo una rinascita del cinema nero con film come chiaro di lunaE UscireE Pantera nera Tutte vittorie degli ultimi anni.

“Siamo decisamente arrivati ​​al punto in cui recitare sullo schermo è molto meglio”, ha detto Lemmons. “Penso che abbiamo bisogno di più lavoro dietro la macchina da presa”.

Guarda Kasi Lemmons parlare di rappresentare gli afroamericani a Hollywood:

Per saperne di più su Yahoo Entertainment:

Vuoi ricevere notizie quotidiane sulla cultura pop nella tua casella di posta? Registrati qui Per la newsletter di Yahoo Entertainment & Lifestyle.

(Foto: Quinn Lemmers/Yahoo Entertainment)

(Foto: Quinn Lemmers/Yahoo Entertainment)

Leave a Comment