Celebrity

L’autista che ha colpito a morte il padre di Nicki Minaj per non più di 1 anno di carcere, dice il giudice

Un giudice di Nassau intende condannare l’autista che ha colpito a morte il padre del rapper superstar Nicki Minaj in un incidente mortale a non più di un anno di carcere in base a un accordo che la vedova della vittima ha criticato mentre lasciava il tribunale venerdì.

<

Charles Polevich, 71 anni, di Mineola, si è dichiarato colpevole dell’accusa di aver lasciato la scena di un incidente mortale e di aver manomesso il fisico dopo l’incontro che ha posto fine alla vita di Robert Maraj, 64 anni.

Maraj stava camminando sulla carreggiata verso le 18:15 di febbraio. Il 12 2021, quando Polevich lo colpì con la sua station wagon Volvo bianca del 1992 su Roslyn Road a Raff Avenue a Mineola, secondo le autorità.

Polevich ha ammesso venerdì al tribunale della contea di Nassau di aver colpito Maraj e di aver lasciato la scena prima di non denunciare alla polizia l’incidente che ha posto fine alla vita dell’uomo di Mineola.

L’autista ha anche convenuto in tribunale di aver nascosto la sua Volvo sotto un telo quando è tornato a casa.

“Ti condannerò a non più di un anno di carcere”, ha detto a Polevich il giudice ad interim della Corte Suprema dello Stato Howard Sturim, spiegando i termini dell’accordo venerdì.

Il giudice ha anche affermato che Polevich, che ha rischiato fino a 11 anni di carcere, avrebbe dovuto prestare servizio alla comunità e la sua patente sarebbe stata sospesa.

“Un anno di carcere. Non sono contenta di questo”, ha detto la vedova della vittima, Carol Maraj, subito dopo l’udienza di appello.

Ha detto di essersi emotivata in tribunale dopo aver visto Polevich.

“Ero arrabbiato, molto, molto arrabbiato. Ho iniziato a tremare perché mi ha riportato alla mente tutti i ricordi di quella notte in cui ero seduto in ospedale”, ha aggiunto Maraj.

La vittima è morta il giorno dopo l’incidente in un ospedale locale dopo che un intervento chirurgico d’urgenza non è stato sufficiente a salvargli la vita, secondo le autorità.

La vedova di Maraj ha anche detto venerdì che avrebbe conservato le parole che aveva per l’imputato fino al 18 agosto. 3, quando imparerà la sua punizione.

“Dirò quello che ho da dire alla sentenza”, ha aggiunto.

La polizia di Nassau ha detto al momento dell’arresto di Polevich, giorni dopo l’incidente, che era “assolutamente consapevole di quello che è successo” quando ha colpito Maraj.

L’automobilista è sceso dalla sua Volvo e ha guardato il pedone, poi è risalito nel veicolo e si è allontanato invece di chiamare i servizi di emergenza sanitaria, secondo il comandante della squadra della Omicidi.

Una denuncia per reato ha anche affermato che Polevich si è fermato su Maraj e gli ha chiesto se “stava bene” prima di tornare alla sua macchina e partire.

Le registrazioni di videosorveglianza nel quartiere hanno aiutato a portare la polizia a Polevich mentre lavorava per monitorare i movimenti della sua Volvo.

Il portavoce degli uffici del procuratore distrettuale di Nasau, Brendan Brosh, ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che i pubblici ministeri hanno raccomandato una condanna da 1 a 3 anni di carcere per Polevich.

“Data la gravità della condotta dell’imputato, non siamo d’accordo con l’impegno di condanna del tribunale”, ha aggiunto.

L’avvocato di Polevich, Marc Gann, ha detto dopo il tribunale che il suo cliente era pieno di rimorsi e voleva assumersi la responsabilità delle sue azioni. Ha detto che credeva che Polevich potesse soffrire di “un problema medico” subito dopo l’incidente.

“Nessuno di noi può capire perché abbia lasciato la scena di questo incidente, perché non c’è alcuna accusa di abuso di sostanze. La sua licenza era in buone condizioni. Aveva l’assicurazione. Ed è completamente fuori dal personaggio per lui aver lasciato qualcuno lì è il modo quello che ha fatto”, ha aggiunto.

Gann ha detto che credeva che il giudice avesse tenuto conto della vita di buon lavoro del suo cliente durante la modellazione della sentenza promessa.

Polevich possiede una società di perforazione ambientale a Guam e ha anche una casa lì, ha detto in precedenza la polizia. Hanno anche affermato che non ha precedenti penali o precedenti di reati di guida.

Maraj non ha voluto commentare venerdì la causa da 150 milioni di dollari che ha intentato contro Polevich alla Corte Suprema dello Stato. Una conferenza in quel caso, che i registri mostrano che Polevich sta lottando per il licenziamento, è prevista per il mese prossimo.

.

Leave a Comment