Celebrity

L’avvocato di Blac Chyna accusa le Kardashian di “gaslighting”

L’avvocato di Blac Chyna ha accusato la famiglia Kardashian-Jenner di “gaslighting” i giurati mentre entrambi hanno preso posizione nell’ultima settimana e mezza.

<

Nella sua argomentazione conclusiva, Lynne Ciani ha chiesto ai giurati di “usare il buon senso” e rendersi conto che gli imputati – Kris Jenner, Kylie Jenner, Kim Kardashian e Khloé Kardashian – stavano “gaslighting” quando hanno testimoniato sui presunti dettagli dell’attacco del dicembre 2016 contro l’ex Rob Kardashian di Chyna.

Il gaslighting è una forma di manipolazione psicologica che mette in discussione la propria sanità mentale.

Ha sostenuto che mentre la lotta tra Rob e Chyna è avvenuta, non è stato un “attacco omicida” come Kris testimoniato all’inizio di questa settimana. Ciani ha detto Rob, 35 anni, ha testimoniato che non c’erano segni sul suo corpo e le sue affermazioni secondo cui la sua vita era stata minacciata non erano credibili.

“Dimentichiamoci che questa è una famiglia famosa”, ha detto Ciani ai giurati. “Per una persona affermare che la sua fidanzata lo ha colpito con un palo di metallo… ma non c’erano segni sul suo corpo… nessuna telefonata alla polizia, nemmeno un cerotto… quella persona non è credibile. “

Ciani ha anche affermato che le prove presentate durante il processo hanno mostrato che i messaggi di Kris allo showrunner “Rob & Chyna” diffamavano il suo cliente.

Schizzo dell'aula di tribunale di Blac Chyna
Il giudice ha negato la richiesta di Chyna di riprendere la posizione.
AP

Ciani ha indicato anche una mail Kylie ha mandato ai dirigenti, che diceva che era così preoccupata per la sicurezza di Rob che era disposta a filmare il suo show in modo che la rete potesse riempire lo spazio lasciato da “Rob & Chyna”. Ha detto che ha dimostrato che Kylie non solo ha diffamato Chyna, 33 anni, ma ha anche influenzato il contratto di Chyna.

“Non c’è motivo per cui non dovrebbe essere ancora in TV se non per quello che questa famiglia le ha fatto”, ha aggiunto Ciani.

Nel frattempo, l’avvocato di Kardashian-Jenner Michael Rhodes ha detto nelle sue argomentazioni conclusive che è stata Chyna a danneggiare la sua stessa reputazione, e i suoi clienti hanno effettivamente cercato di salvare lo spettacolo e le hanno offerto di filmare episodi su “KUWTK” mentre la coppia in faida cercava di lavorare su la loro relazione.

Rhodes ha anche sottolineato che anche Walter Mosley, l’ex avvocato di Chyna ha testimoniato di aver ripetutamente inviato e-mail ai dirigenti della rete se avessero deciso di scegliere l’opzione per la stagione 2 fino al 31 luglio 2017. Il giorno successivo, Mosley ha addebitato alla rete una “tassa di uccisione” di $ 100.000, che secondo Rhodes era concordata nel contratto modificato di Chyna se la rete fosse passata sull’opzione.

Rhodes ha aggiunto che il punto cruciale del caso è che Chyna pensava che lo spettacolo “Rob & Chyna” riguardasse solo lei.

“Riguardava entrambi… ed era una brutta relazione. Non è necessariamente il sig. Colpa di Kardashian o della sig. di bianco [Chyna]. Per qualche ragione, non hanno funzionato… e c’è stato un punto in cui è diventato cupo, oscuro e pesante”, ha detto Rhodes alla giuria.

Rhodes ha anche sottolineato che tutti i dirigenti della rete e della produzione che hanno testimoniato durante il processo hanno affermato di non essere interessati ad andare avanti con lo spettacolo perché è diventata una relazione molto tossica e non si adattava più alla visione della rete, che tendeva a concentrarsi sull’evasione e sull’ambizione. relazioni come quelle presenti in “Keeping Up With the Kardashians”.

Chyna ha citato in giudizio la Kardashian-Jenners per $ 40 milioni per mancato guadagno e oltre $ 60 milioni per guadagni futuri. Afferma di aver usato il loro potere per cancellare la seconda stagione del suo reality show con Rob.

Rob Kardashian e Blac Chyna
Rob e Chyna condividono la figlia di 5 anni Dream.
Immagini GC

Giovedì il giudice ha negato la richiesta di Chyna di riprendere la posizione dopo la sua testimonianza di 11 ore.

Prima delle argomentazioni conclusive, il giudice Gregory Alarcon ha ricordato ai giurati che ogni imputato dovrebbe ricevere una considerazione separata per la sua presunta parte nel bloccare una seconda stagione di “Rob & Chyna”.

All’inizio della settimana, la famosa famiglia ha presentato una mozione per l’archiviazione del caso.

Le deliberazioni iniziano venerdì alle 9:00 PT.

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close