Books

L’industria dei fumetti e i fan rendono omaggio a George Pérez

I creatori di fumetti e i fan di tutti i diversi ceti sociali si sono rivolti a Twitter per ricordare l’ultimo, fantastico Giorgio Perez.

<

Giorgio Perez è morto ieri all’età di 67 anni. L’artista superstar aveva condiviso La sua diagnosi di cancro al pancreas terminale lo scorso dicembre, ma la notizia è stata comunque uno shock per le sue legioni di fan in tutto il mondo dei fumetti e molti di loro hanno condiviso i loro tributi all’icona sui social media. L’editore DC Jim Lee ha scritto (come parte di un thread ancora più lungo), “Abbiamo perso un altro dei grandi assoluti questo fine settimana con la morte del leggendario artista, scrittore e creatore George Pérez. La sua carriera è davvero una testimonianza di ciò che si può ottenere nella vita quando si è singolarmente concentrati su ciò che uno ama fare. E George amava i fumetti. Tutto al riguardo. Ogni dettaglio. Ogni crepitio di energia. Ogni mattone nel muro. Ogni personaggio, sia iconico che oscuro. Ogni sfumatura di ogni costume complicato di sempre. Ogni collaborazione creativa con il suo collaboratori preferiti. E in questa singolare focalizzazione, George ha fatto tutto. Noi creatori potremmo avere tutti accesso agli stessi strumenti del mestiere: penna, carta e immaginazione, ma quello che George poteva fare con i suoi prodigiosi talenti era fuori scala” mentre la Marvel Il caporedattore CB Cebulski ha scritto“Le parole non possono descrivere l’impatto che George Perez ha avuto su di me, su ogni artista che lavora nei fumetti e su ogni fan che si sia mai meravigliato della sua arte, ma vivrà in ogni pagina che abbia mai disegnato, per ricordarci la sua eredità e ispirare le generazioni a venire.


Tom King, ha scritto, “George Perez non è mai andato a metà strada, nell’arte o nella vita. Ha spinto il limite di ciò che un fumetto può fare: il suo stile era in qualche modo, incredibilmente potente e sottilmente aggraziato. Ha abbinato la sua passione per il suo mestiere con la sua passione per il suo fan e amici. Il RIP mi spezza il cuore”. Fabiano Nicea ha scritto, “Jack Kirby e John Romita sono stati la mia infanzia, ma, più di ogni altro artista di fumetti, GEORGE PEREZ è stato il mio TUTTO. Il suo straordinario talento è stato superato solo dalla sua umanità e gentilezza. Condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi cari. “Abbiamo perso un vero super eroe.” Brad Meltzer condivisa una storia affascinante sull’acquisto del suo primo pezzo di opera d’arte originale di George Pérez e sulle sue esperienze con l’artista. Jay Faerber ha scritto, “George Perez è stato il primo fumettista di cui ho riconosciuto lo stile. Ecco alcune delle mie immagini preferite della sua corsa epica sui Titani, che è anche il libro che ha acceso il mio amore per i fumetti. Possa riposare in pace”. Mark Millar anche tributo pagato a Pérez, “George Perez ha avuto la carriera più perfetta nei fumetti. Teen Titans, Infinity Gauntlet, The Avengers e, ovviamente, la magnifica Crisi sulle Terre Infinite. Ma la sua corsa alla Justice League ha eclissato tutto per me da bambino e mi sono ri- leggilo regolarmente. RIP a un grande artista e un grande uomo.”


Sia la DC che la Marvel hanno pubblicato tributi ufficiali a Pérez…

Alcuni dei tributi più toccanti sono arrivati ​​da chi ha lavorato direttamente con Perez, come il suo Wonder Woman editore Karen Berger…

o artista e amica, Colleen Doran, che ha lavorato con lui Wonder Woman

Gene Ha ha condiviso una stampa che ha fatto con Pérez, insieme ai suoi pensieri sul maestro…

Dan Jurgens, che ha lavorato con Perez nel 1996 Giovani Titani riavviare, ha condiviso anche i suoi pensieri…

Anche i suoi innumerevoli fan hanno reso onore a Pérez. Tom e Lorenzo hanno notato…

il I giovani titani vanno l’account dei fan, Titans Screens, ha condiviso l’apparizione come ospite di Perez e Marv Wolfman nella serie…


e la grande Lynda Carter ha reso omaggio a Perez da una delle donne più famose per interpretare Wonder Woman…

RIP, George Perez.

Fonte: Twitter


Ruth e Jonah non sono state le vittime più grandi di Ozark

La più grande vittima di Ozark non era Ruth o Jonah – lo era [Spoiler]

Leggi Avanti


Circa l’autore

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close