Art

mostra ‘Diventiamo digitali!’ a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell’arte NFT

L’arte nel mondo digitale

<

Il potere generativo dell’arte è stato a lungo digitalizzato l’ingresso di NTFe ancora di più in questi giorni con l’arrivo di “Let’s Get Digital!”, una nuova mostra al Fondazione Palazzo Strozzi che va dal 18 maggio al 31 luglio 2022, con opere di Refik Anadol, Anyma, Daniel Arsham, Beeple, Krista Kim e Andrés Reisinger.

La mostra, co-curata da Arturo Galansino (Fondazione Palazzo Strozzi, Firenze, Direttore Generale) e Serena Tabacchi (Direttore MoCDA, Museo di Arte Digitale Contemporanea), offre agli spettatori un’illuminazione sul fenomeno NFT attraverso installazioni digitali ed esperienze multimediali di artisti che hanno ha approfondito le nuove tecnologie e possibilità dell’arte crittografica sulla base del successo degli NFT. La mostra indaga un movimento in preda all’evoluzione e alla trasformazione, che molti ritengono sia solo l’inizio di una rapida fusione di estetica e nuove tecnologie, una rivoluzione per il mondo dell’arte nel suo insieme.

‘Confermando la sua aspirazione a far convivere avanguardia e tradizione, ricerca e divulgazione, Palazzo Strozzi ha sviluppato un progetto unico nel panorama culturale italiano,’ ha detto il Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansinoaggiungendo: ‘Diventiamo digitali! è una delle prime e più importanti mostre che esplorano la rivoluzione NFT mai prodotta da un’istituzione culturale nel nostro Paese. Si propone di offrire informazioni a un pubblico il più ampio possibile su opere e problemi che stanno cambiando radicalmente il modo in cui interagiamo con l’arte e con il mondo digitale nel suo insieme. Parte del programma di Palazzo Strozzi Future Art sviluppato con la Fondazione Hillary Merkus Recordati, la mostra è un tassello in più nel mosaico della sperimentazione e della visione dell’arte del presente e del futuro, offrendo un numero crescente di nuove opportunità di produzione e interazione artistica con il pubblico.’

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
immagini fornite da Palazzo Strozzi / questa immagine è di Beeple (Mike Winkelmann) – ALIVE #2/3, 2021

Token non fungibili

Per eseguire una rapida revisione, an NFT (token non fungibile) è un film, una fotografia o qualsiasi altro tipo di materiale digitale certificato (o “coniato”) utilizzando una blockchain. Questa tecnologia crittografa i file e li salva in un archivio, assicurando che un file possa essere visualizzato da chiunque ma sia detenuto da una sola persona o, per usare il termine proprio, un “portafoglio” (un indirizzo anonimo che identifica il proprietario).

Non solo gli artisti, ma anche i creativi dei regni della moda, della musica, dello sport e dei giochi sono stati in grado di esplorare nuove dimensioni nell’interazione tra il reale e il digitale utilizzando gli NFT. Gli NFT stanno riempiendo il cosiddetto metaverso, mondi virtuali i cui confini si estendono nella realtà reale ma sono alimentati da nuovi paradigmi per l’interazione sociale in questo mondo digitale basato sulla criptovaluta.

Dando valore a opere digitali aperte alla duplicazione per loro stessa natura, questo nuovo modo di creare e collezionare arte ha provocato un mercato alternativo e indipendente dal mercato dell’arte tradizionale. Ha consentito lo sviluppo di nuovi percorsi e opportunità per la produzione e la fruizione pubblica degli artisti, in un nuovo concetto di interconnessione globale.

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Daniel Arsham, Eroding and Reforming Bust of Rome (Un anno), 2021

All’interno della mostra

Lo spettacolo si apre con Refik Anadol’s (Turchia, 1985) nuova installazione site-specific per il cortile di Palazzo Strozzi, una rivisitazione dell’interazione tra architettura digitale e fisica attraverso un’esperienza olistica e ipnotica. Gli algoritmi di intelligenza artificiale producono visioni illusionistiche che sfidano la comprensione della realtà nel suo lavoro. La mostra prosegue nella ‘Strozzina’, un palazzo rinascimentale dedicato all’arte contemporanea nel cuore di Firenze, dove ciascuna delle sale della Strozzina comprende un susseguirsi di opere e installazioni immersive realizzate dagli artisti partecipanti.

La mostra presenta opere di Beeple (Mike Winkelmann, USA, 1981) e le sue opere che fondono politica e cultura pop con riferimenti alla vita quotidiana distopica o post-apocalittica odierna; Daniel Arsham (USA, 1980), il cui lavoro crea loop temporali in cui la natura materiale e immateriale delle sue creazioni si scontrano in un incessante processo di trasformazione e distruzione in perpetuo movimento; e Krista Kim (Regno Unito, Canada), il cui inconfondibile stile minimalista invita lo spettatore a entrare in un mondo di riflessi e geometrie impossibili, uno spazio immersivo fatto di immagini.

Altri artisti in mostra includono Andrés Reisinger, che presenta Arcadia, un progetto che ha creato con la poetessa Arch Hades e il compositore RAC in cui poesia, suono e immagine si fondono in un’esperienza meditativa che ci spinge a riflettere sulla nostra routine quotidiana e su come utilizziamo social media – e Anyma (Matteo Millari e Alessio De Vecchi, Italia), collettivo che sperimenta il proprio lavoro e i concerti dal vivo nel punto in cui si intersecano, il paesaggio fisico e visivo site-specific di un arricchimento in una delle stanze della Strozzina .

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Beeple, infetto #34/123

Avanguardia e tradizione

‘Diventiamo digitali! si propone di offrire un’ampia visione dello sviluppo più recente dell’arte digitale ora universalmente riconosciuta dal sistema contemporaneo,’ disse Serena Tabacchiaggiungendo: “Decentralizzazione, blockchain e NFT hanno certificato e diffuso il lavoro di innumerevoli artisti che fino a non più di qualche anno fa non potevano essere considerati in tale veste. Questo movimento di base ha acceso i riflettori della fama su artisti il ​​cui lavoro, fino a pochi mesi fa, era apprezzato esclusivamente attraverso le comunità dei social media.

Condividendo la determinazione ad esprimersi con gli strumenti che sentono più congeniali al loro temperamento, con le ultime tecnologie digitali, sono rapidamente entrati nell’ecosistema della cultura contemporanea. In fiera sono coinvolti alcuni dei protagonisti indiscussi del settore a livello mondiale. Come Palazzo Strozzi ha finora ospitato maestri del passato e della contemporaneità, così oggi si apre alla sperimentazione e alla ricerca. L’arte del futuro incontra il mondo digitale come materiale privilegiato per la creatività espressiva. Ci aspetta un flusso infinito di possibilità. Il meglio deve ancora venire.’

La mostra, promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi e dalla Fondazione Hillary Merkus Recordati, fa parte del programma Palazzo Strozzi Future Art. ‘Sono particolarmente orgoglioso di far parte di questo ambizioso progetto della Fondazione Strozzi capace di coniugare l’arte con il mondo digitale e il suo inesorabile progresso poiché gioca un ruolo sempre più importante nella nostra quotidianità’, ha commentato il presidente della Fondazione Hillary Merkus Recordati, Andy Bianchedi. ‘La Fondazione che presiedo mira a rappresentare una piattaforma sostanziale per sostenere i talenti e promuovere ogni tipo di creatività contemporanea. Questa mostra soddisfa questi obiettivi alla perfezione.’

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Refik Anadol, Allucinazioni meccaniche – Sogni della natura, 2021

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Krista Kim, Casa di Marte, 2020

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Andrés Reisinger, Arcadia, 2021

mostra 'Diventiamo digitali!'  a palazzo strozzi, firenze esplora la rivoluzione dell'arte NFT
Anyma, Eva 0, 2021

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close