Books

Neil Gaiman parla dei divieti dei libri e del segreto per un buon adattamento da libro a film

Neil Gaiman è uno degli autori più famosi al mondo, ma se chiedi a cinque fan a caso del loro libro preferito di Gaiman, è probabile che ognuno di loro abbia una risposta diversa. Alcuni amano la serie di fumetti Sandman che ha lanciato la carriera di Gaiman negli anni ’90; Altri giurano sul suo romanzo di successo, American Gods. Altri ancora sono affascinati dalle sue storie spaventose per giovani lettori come Coraline; E alcuni adorano le sue opere meno quotate, come il suo adattamento brillantemente accessibile della mitologia norrena, “Mitologia norrena”.

Gaiman ha parlato telefonicamente con il Seattle Times a metà marzo, alla vigilia del suo primo tour mondiale dall’inizio della pandemia, che Include un’apparizione il 1 maggio alla Benaroya Hall.

Questa intervista è stata modificata per spazio e chiarezza.

Come ti senti a tornare alle letture dopo un anno di assenza?

Questo tour della primavera e dell’autunno 2020 è fuso insieme: i concerti posticipati di quel momento erano tutti in una corsa pazzesca. Sono felice di farlo e sono preoccupato di farlo. Sono spesso fuori allenamento e sarebbe interessante vedere com’è svegliarsi con un pubblico completamente nuovo.

Shakespeare ha scritto “King Lear” durante il blocco della peste bubbonica. Hai scritto “King Lear” durante il lockdown e qual era il tuo rapporto con la scrittura in quel periodo?

Ho due risposte, entrambe corrette. In pratica sono uscito da un periodo di due anni, di cui ho trascorso circa 16 mesi in blocco completo, e ho detto: “Vorrei sapere che stavo andando in blocco. Probabilmente chiuderei tutto e scriverei un romanzo”.

Ma d’altra parte, ne sono uscito scrivendo o supervisionando la stesura di sei episodi di “Anansi Boys”, sei episodi di “Good Omens 2”, il “Sandman Show”, che in realtà stava girando durante il lockdown, e ottenendo un mucchio di introduzioni, saggi e scritti diversi. Quindi sarebbe stato bello se avessi scritto “King Lear”, ma invece “Good Omens 2”, che contiene sicuramente più battute di “King Lear”.

Una delle cose che trovo davvero interessanti della tua carriera è che coltivi attivamente il tuo lavoro attraverso il processo di adattamento. Puoi parlare della tua filosofia sull’adattamento?

Quando ho iniziato, ero molto interessato [“Watchmen” author] Alan Moore lato della recinzione. Alan diceva: “Ho scritto la mia cosa e se qualcuno arriva e la adatta, allora è tutto e non influisce su ciò che ho scritto”.

Poi ho visto Alan farsi sempre più male da adattamenti che sembravano molto lontani dalle cose che aveva in testa, a cui teneva.

Quindi ho deciso che sarebbe stato saggio essere in un posto dove poterlo fare, o almeno influenzare il modo in cui lo faccio. Quindi, quando ho finito di scrivere Coraline, l’ho inviato al mio agente cinematografico e gli ho detto: “Per favore, metti questo sulla scrivania di Henry Selick, vorrei che lo dirigesse”. E Henry lo adorava, e poi ho letteralmente passato 10 anni a sostenere Henry – assicurandomi che Henry avesse il diritto di farlo e così via – perché volevo vedere un film di Henry Coraline. Sono dolorosamente consapevole che puoi ottenere brutti ritocchi alle cose. Semplicemente non sono allegri. E volevo qualcosa di gioioso.

Quindi amo avere il controllo di “Anansi Boys” e amo fare Good Omens 2, e amo essere il protagonista di “Sandman”. Spesso questo significa che puoi dire di no quando qualcuno ha una pessima idea.

Di recente hai twittato la tua forte opposizione al divieto di libri nelle biblioteche scolastiche e nei programmi scolastici. Come qualcuno il cui lavoro è stato spesso bandito, senti che stiamo entrando in una nuova fase di divieti di libri? Pensi che il problema stia peggiorando?

sì, certamente. Perché da un lato, puoi convincere le persone che vietano i libri a continuare: “Non c’è nessun divieto sui libri, immagini, tutti quei libri sono ancora là fuori”.

D’altra parte, ottieni il vicedirettore che è stato licenziato per lui Leggi un fottuto libro sui mozziconi per bambini. Questo è solo un errore. E Guarda cosa è successo con ‘Maus‘ – quale – quale Danno.

C’è un pezzo che potrei effettivamente leggere a Seattle ed è il mio dogma. Riguarda le idee e come la soppressione del pensiero diffonde le idee. Ciò che è importante è tirare fuori le idee da sotto il tavolo e permettere che siano messe in discussione, che siano discusse e che le persone possano pensare. Questa per me è la cosa più importante di tutte.

C’è qualcosa che pensi che gli amanti dei libri possano e dovrebbero fare in questo momento?

Francamente, penso che ora, se dovessi consigliare qualcosa, consiglierei semplicemente che le persone partecipino ai consigli scolastici e che partecipino ai consigli delle biblioteche – partecipa e basta. Il problema arriva quando le uniche persone coinvolte sono le persone che vogliono togliere le cose alle persone. Si affrontano enormi problemi quando i consigli delle biblioteche sono composti da persone che pensano che le biblioteche siano pericolose e dovrebbero scomparire, e quando i consigli scolastici sono pieni di persone che pensano che i bambini non dovrebbero essere esposti a cose pericolose come le idee.

A proposito di bambini, ho detto su Twitter che stavo incontrando te e La scrittrice di Seattle Kathleen Alcala Volevo sapere se pensi che i bambini siano più saggi degli adulti.

Non so che i bambini siano più saggi degli adulti, ma credo che i bambini siano spesso più intelligenti degli adulti. Ho un bambino di 6 anni che è più intelligente di me, il che è molto divertente per alcuni livelli e una sfida quotidiana per altri. Perché penserà totalmente a modo suo intorno a me, e io farò due o tre passi avanti, e ho bisogno di trovare modi per tenerlo impegnato e intrattenerlo con il mondo.

Questa differenza più intelligente spiega il modo in cui vengono scritti i libri per bambini?

Sì, in molti modi. Perché sento anche che i bambini sono lettori più attenti degli adulti. Puoi scrivere un libro per adulti e non devi sapere cosa ci fanno ogni parola della tua storia. Ma è meglio se sai esattamente cosa fa ogni parola in un libro per bambini, perché questo libro sarà letto dai bambini – centinaia di volte, migliaia di volte. Lo rileggeranno, ci penseranno e ti scriveranno lettere indicando dove hai sbagliato.

NWAA, KNKX 88,5 fm e il curioso presente: una serata con Neil Gaiman

La lettura di Gaiman alla Benaroya Hall è andata esaurita alle 19:30 di domenica 1 maggio, ma un numero limitato di biglietti è ancora disponibile al botteghino della Benaroya Hall al numero 206-215-4747.

Leave a Comment