Movies

Netflix perde 200.000 abbonati nel primo trimestre

Netflix ha perso 200.000 abbonati nel primo trimestre e ha affermato che prevede di perdere altri 2 milioni nell’attuale secondo trimestre nella pubblicazione degli utili del primo trimestre 2022 della società martedì.

A gennaio, Netflix ha riferito di avere 221,84 milioni di abbonati alla fine del 2021. Durante il periodo di tre mesi terminato il 31 marzo, un arco di tempo che includeva il debutti della seconda stagione di “Bridgerton”. e “Il progetto Adam”, Netflix afferma che il suo totale è sceso a 221,64 milioni di abbonati.

Il servizio di streaming prevedeva in precedenza 2,5 milioni di aggiunte nette a pagamento nel primo trimestre, mentre gli analisti di Wall Street prevedevano che Netflix aggiungesse 2,8 milioni di nuovi abbonati in tutto il mondo nel primo trimestre rispetto a 2,8 milioni di nuovi abbonati in tutto il mondo nel primo trimestre. 3,98 milioni nel periodo dell’anno precedente, secondo FactSet. Quindi l’aspettativa che avrebbe avuto un rendimento scarso rispetto ai trimestri precedenti era scontata: il fatto che avesse effettivamente perso i sottotitoli è piuttosto scioccante.

Le azioni Netflix hanno chiuso martedì a $ 348,42 per azione. Nel trading after-hour, il titolo è sceso di oltre il 22% in seguito alla rivelazione della perdita di abbonati del primo trimestre di Netflix e alle proiezioni di una perdita più profonda nel secondo trimestre.

Clicca qui per iscriverti VarietàLa newsletter gratuita di Strictly Business che copre guadagni, notizie finanziarie e sugli investimenti e altro ancora.

“La nostra crescita dei ricavi è rallentata come mostrano i nostri risultati e le previsioni di seguito”, ha affermato Netflix in una lettera agli azionisti che ha accompagnato la pubblicazione degli utili del primo trimestre. “Lo streaming sta vincendo sul lineare, come avevamo previsto, e i titoli Netflix sono molto popolari a livello globale. Tuttavia, la nostra penetrazione relativamente elevata delle famiglie – se si include il gran numero di famiglie che condividono account – combinata con la concorrenza, sta creando venti contrari alla crescita dei ricavi. La grande spinta COVID allo streaming ha oscurato il quadro fino a poco tempo. Mentre lavoriamo per riaccelerare la nostra crescita dei ricavi, attraverso miglioramenti al nostro servizio e una monetizzazione più efficace della condivisione multifamiliare, manterremo il nostro margine operativo a circa il 20%. La chiave del nostro successo è stata la nostra capacità di creare intrattenimento straordinario da tutto il mondo, presentarlo in modi altamente personalizzati e ottenere più visualizzazioni rispetto ai nostri concorrenti. Questi sono i principali punti di forza e i vantaggi competitivi di Netflix. Insieme alla nostra forte redditività, crediamo di avere le basi dalle quali possiamo migliorare significativamente e monetizzare meglio il nostro servizio a lungo termine”.

Netflix ha citato quattro ragioni alla base della perdita di abbonati:

“In primo luogo è chiaro che il ritmo di crescita nel nostro mercato indirizzabile sottostante (case a banda larga) dipende in parte da fattori che non controlliamo direttamente, come l’adozione di TV connesse (poiché la maggior parte della nostra visione è su TV), l’adozione dell’intrattenimento on-demand e dei costi dei dati”.

“In secondo luogo, oltre ai nostri 222 milioni di famiglie paganti, stimiamo che Netflix venga condiviso con oltre 100 milioni di famiglie aggiuntive, di cui oltre 30 milioni nella regione dell’UCAN”.

“In terzo luogo, la concorrenza per la visualizzazione con TV lineare, nonché YouTube, Amazon e Hulu è stata forte negli ultimi 15 anni. Tuttavia, negli ultimi tre anni, poiché le società di intrattenimento tradizionali hanno capito che lo streaming è il futuro, sono stati lanciati anche molti nuovi servizi di streaming”.

“In quarto luogo, è probabile che anche i fattori macro, tra cui la crescita economica lenta, l’aumento dell’inflazione, eventi geopolitici come l’invasione russa dell’Ucraina e alcune continue interruzioni dovute al COVID abbiano un impatto”.

Wall Street prevede un utile per azione (EPS) di $ 2,89 su $ 7,93 miliardi di entrate, secondo i dati di consenso degli analisti forniti da Refinitiv. Netflix ha riportato un EPS diluito di $ 3,53 su $ 7,868 miliardi di entrate.

I dirigenti di Netflix presenteranno un’intervista virtuale preregistrata sugli utili alle 18:00 ET per discutere del trimestre in modo più dettagliato.

Nella foto sopra (da sinistra a destra): “The Adam Project” e “Bridgerton” Stagione 2

E c’è dell’altro…

Leave a Comment