Books

Non puoi più acquistare eBook Kindle su Android

<

Amazon ha disabilitato la possibilità di acquistare ebook nell’app Kindle per Android. Quando si tenta di acquistare libri digitali, viene visualizzata una nuova schermata che informa i clienti che per continuare a complimentarsi con le modifiche alle norme di Google, l’acquisto di ebook non è più supportato. Ciò è accaduto perché Google ha ora imposto a tutte le app di utilizzare il proprio sistema di fatturazione e si prenderà una riduzione del 30% da ogni transazione. Considerando che Amazon è il più grande venditore di ebook al mondo, la commissione pagata a Google sarebbe sbalorditiva. Amazon è l’ultima azienda a sospendere le transazioni digitali su Android, nelle ultime settimane Audible e Barnes and Noble hanno smesso di vendere audiolibri ed ebook nelle loro app.

Amazon ha ritirato la possibilità di acquistare libri digitali nella propria app iOS nel 2011, quando Apple ha implementato una politica simile, in cui ha costretto le aziende a utilizzare il proprio sistema di fatturazione. Poiché gli utenti Apple sono più ricchi e acquistano la maggior parte dei contenuti, questo è stato un duro colpo. Per aggirare questo problema, Amazon ha sviluppato il suo KLettore cloud inattivo, progettato per funzionare con Safari e consentire alle persone di acquistare e leggere libri direttamente nel browser. Amazon ha quindi raddoppiato la propria app ufficiale per Android. Lo hanno fatto perché Google non ha imposto attivamente che tutti utilizzassero il proprio sistema di fatturazione e questo ha funzionato davvero bene per circa dieci anni. Tutto è cambiato, quando Google ha annunciato nel 2021 che avrebbe iniziato a imporre a tutte le app di utilizzare il proprio sistema di fatturazione entro il 1 giugno 2022. Google ha affermato che avrebbe rimosso le app che non rispettavano le regole del suo sistema di fatturazione.

Perché Amazon non può continuare a vendere libri su Android e pagare a Google la commissione del 30% su ogni titolo venduto? Questo perché chiunque gestisca una libreria e la rifornisca di contenuti digitali dei principali editori agiscono come agenti per l’editore. I principali editori come Hachette, HarperCollins, Simon and Shuster, Penguin Random House stabiliscono i prezzi di un ebook e tutti i rivenditori devono venderlo a quel prezzo specifico, questo è noto come prezzi di agenzia. Gli editori hanno implementato questo sistema solo nel 2015, quando Amazon ha sostanzialmente stabilito i propri prezzi, ha subito una perdita su ogni titolo venduto, al fine di stimolare l’adozione di Kindle. Lo scopo del prezzo dell’agenzia è di livellare il campo di gioco in modo che nessuno abbia un vantaggio in termini di prezzo. Ciò significa che il profitto per ogni titolo venduto è piuttosto piccolo, Amazon vende milioni di ebook al mese, quindi guadagnano un sacco di soldi attraverso la scala. Se Amazon pagasse a Google il 30% di ogni ebook venduto, subirebbe una perdita su ogni singolo titolo, ecco perché ha disabilitato gli acquisti in-app.

L’acquisto di ebook nell’app Kindle è un duro colpo per i lettori. Ora è impossibile acquistare ebook utilizzando l’app Kindle, su qualsiasi sistema operativo mobile. L’app Kindle è stata sostanzialmente trasformata in un’app di pura lettura e non come un gateway per effettuare acquisti. Per leggere libri sulla tua app Kindle per Android, devi accedere al tuo account Amazon utilizzando il tuo computer o browser Internet mobile, trovare un libro che desideri acquistare, acquistarlo e quindi aprire l’app Kindle e sincronizzarlo. Questa è solo un’altra barriera, che rende più difficile l’acquisto di ebook.

Penso che ci sia pura spietatezza in ciò che Apple e ora Google hanno fatto. Fondamentalmente hanno reso finanziariamente impraticabile l’esistenza delle librerie digitali sulle loro piattaforme. Tuttavia, potrebbe esserci un metodo per la follia. Quando Apple ha praticamente costretto tutte le principali librerie ad abbandonare la loro piattaforma iOS, ha guidato l’adozione di Apple Books. Questo audiolibro e libreria digitale vendono contenuti nell’app e, poiché possiedono la piattaforma, le loro commissioni sono zero. Google si trova in una situazione simile, hanno costretto Audible, il più grande rivenditore di audiolibri al mondo. Hanno anche azzerato la possibilità per Barnes and Noble di vendere contenuti digitali e ora Kindle. Una volta che tutta la concorrenza di Google sarà uscita dalla piattaforma, Google Play Books sarà l’unico gioco in città. Non sono mai state le librerie più utilizzate, ma tutto questo cambierà. Poiché Google gestisce il proprio sistema di fatturazione e possiede Android, pagherà zero commissioni e tutto ciò che farà sarà puro profitto.

In che modo i lettori potranno acquistare e leggere ebook Kindle in futuro? Ci sono fondamentalmente due modi per farlo. Uno è con la loro linea di Fire Tablets. Amazon utilizza il proprio sistema di fatturazione su questi dispositivi, quindi Google non è affatto coinvolto. Il secondo è con qualsiasi e-Reader Kindle che utilizza la tecnologia e-paper. Amazon vende audiolibri ed ebook direttamente sul dispositivo, direttamente. Il Kindle è l’e-reader più popolare al mondo e l’anno scorso hanno rilasciato il Paperwhite 11a generazione con una risoluzione di 300 PPI e schermi giganti da 6,8 pollici e anche il Edizione Firma Paperwhite.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close