Game Changers

One Night in Miami, lo sceneggiatore Kemp Powers elogia Colin Kaepernick e LeBron James per aver portato la torcia sui diritti civili

cambi di gioco è una serie di interviste video su Yahoo Entertainment che mette in evidenza i diversi creatori che hanno causato interruzioni a Hollywood e i pionieri che hanno aperto la strada.

L’anno 2020 si è concluso con una nota positiva per Kemp Powers. Ha scritto due film e ha ricevuto il miglior regalo di sempre quando sono stati rilasciati il ​​giorno di Natale.

<

Una notte a Miami e Pixar spirito Entrambi esplorano le esperienze degli uomini di colore attraverso obiettivi molto diversi. Originariamente scritto e interpretato come un’opera teatrale, Una notte a Miami Racconta la storia della serata che Cassius Clay, Sam Cooke, Jim Brown e Malcolm X hanno trascorso insieme dopo il combattimento dei pesi massimi di Clay nel 1964. Powers ha detto che gli è piaciuto reinventare la storia sul grande schermo.

“L’idea che tu abbia questo metaforico ring di pugilato, devi passare un po’ di tempo a guardare un incontro di pugilato verbale tra questi lottatori intellettuali. Questo è sempre stato qualcosa che ho visto eccitante in un film che non ho mai avuto la possibilità di vedere in un film, almeno non un solo film con protagonista Black, ha detto Powers a Yahoo Entertainment.

Powers aggiunge: “Guardi film come 12 uomini arrabbiati. Sai che c’è una ricca storia di questo tipo di caratteristiche del tipo di discussione confinata. Ma ho avuto il piacere di provare a portarlo in qualcosa che si occupava di questioni che credo siano state importanti per la comunità nera per molto tempo e che sono importanti ancora oggi”.

Mentre entrambi gli uomini iconici del film hanno ottenuto successo nei rispettivi campi, gli anni ’60 sono stati un periodo pericoloso e tumultuoso in America per i neri. Clay non poteva semplicemente combattere e Cook non poteva semplicemente cantare. Ognuno di loro ha la responsabilità di denunciare il razzismo, anche se ciò significa sacrificare la propria fama e reputazione.

Powers crede che la torcia della responsabilità debba essere portata dalla prossima generazione.

“Penso che sia una domanda da porsi, cosa devo fare per portare avanti la nostra società? Che responsabilità sociale, se ce ne sono, ho come artista, come atleta, come personaggio pubblico?”, chiede Powers.

Brown ha posto queste stesse domande nel 2009 quando lo era Criticare Tiger Woods e Michael Jordan per non aver fatto abbastanza per la comunità nera. Da allora, entrambe le figure hanno dato contributi di alto profilo alle organizzazioni nere.

Tiger Woods e Michael Jordan (Immagine: GETTY)

Tiger Woods e Michael Jordan hanno entrambi affrontato critiche per non aver fatto abbastanza per la comunità nera. (Immagine: Getty)

Nell’attuale era dello sport, abbiamo visto una manciata di atleti di spicco emergere come leader nella conversazione sui diritti civili. “La cosa interessante è che penso che molti di questa generazione di atleti, da Colin Kaepernick a LeBron James, lo stiano facendo comunque”, dice Powers.

Colin Kaepernick e LeBron James (Immagine: GETTY)

Kemp Powers elogia Colin Kaepernick e LeBron James per essere emersi come leader nella conversazione sui diritti civili. (Immagine: Getty)

Alla domanda su quale dei quattro leader neri avrebbe un profilo se il film fosse ambientato nel 2021, Powers ha dato il casting.

“Probabilmente sarebbe come Jay-Z e LeBron”, ha detto. “Non saranno solo i ragazzi, sarà qualcuno come Ava DuVernay. Queste sono alcune delle persone che non hanno paura di portare problemi sociali nella loro arte o sport, o, sai, fanno cose più grandi di loro stessi.”

Powers, che ha anche scritto cinque episodi di Star Trek: ScopertaDoveva essere creativo quando scriveva i dialoghi per il suo primo lungometraggio. Una notte a Miami È una finzione storica, ma la conversazione tra uomini è del tutto fittizia. Ciò ha costretto le forze a fare affidamento sulle sue esperienze personali per mantenere le dinamiche radicate nella realtà.

“Quello che mi colpisce sono solo le conversazioni che ho avuto con i miei amici”, dice. “Penso che la credibilità derivi dal sentirsi coinvolti in discussioni molto simili, argomenti molto simili”.

Powers racconta una discussione che lui e un amico hanno avuto su Lincoln Perry, l’attore degli anni ’30 conosciuto con il nome d’arte Stephen Fitch. Era l’uomo di colore più ricco di Hollywood, ma divenne famoso per la sua interpretazione di stereotipi negativi sui neri.

“Abbiamo avuto un dibattito incredibilmente forte su questo. E le persone erano da una parte contro l’altra parte di ‘Il successo dei neri è abbastanza, non importa come si ottiene quel successo?’… E questo era l’argomento fondamentale che era in qualche modo smantellato nel dibattito su Malcolm – Il Sam che hai scritto nel film”, spiega Powers.

Esplorare le diverse prospettive all’interno della comunità nera è importante per Bowers, che ha anche co-scritto e diretto spirito, che segue il protagonista nero. Dice che mostrare la diversità della diaspora nera non dovrebbe essere limitato solo al pubblico nero.

“Non devi essere nero per apprezzare una storia ben raccontata con protagonista un eroe nero, e penso che stiamo iniziando a vederlo realizzando molto sul fronte del cinema e in TV. È una delle cose che mi eccita davvero come artista, sapere che ci sono molte storie che possono essere raccontate con i personaggi neri.” , dice.

Una notte a Miami in streaming ora Amazon PrimeE spirito in streaming ora Disney+.

Guarda lo sceneggiatore Kemp Powers, la regista Regina King e la troupe Una notte a Miami Parlando della “complessa relazione” tra i neri e l’America:

Videoclip prodotti da Jane Kochak e montati da Jon Santo

Per saperne di più su Yahoo Entertainment:

Leave a Comment