Celebrity

Paris Hilton rivela i dettagli del presunto abuso sessuale al collegio dello Utah

Capelli dell’hotel e attivista Paris Hilton ha condiviso i presunti abusi sessuali e le minacce che ha subito oltre 20 anni fa durante il soggiorno presso la Provo Canyon School, un centro di trattamento residenziale psichiatrico per giovani nella città di Provo.

<

Le sue esperienze sono iniziate dopo essere stata portata via da casa a 16 anni e mandata via dopo che i suoi genitori credevano che il suo disturbo da deficit di attenzione sarebbe stato alleviato solo con “amore duro”.

“Il mio primo giorno, sono stato costretto a togliermi tutti i vestiti, accovacciarmi e tossire e sottopormi a un esame ginecologico, il tutto seguito da vicino dal personale maschile”, ha spiegato Hilton nell’editoriale.

“Sebbene sia stata un’esperienza estremamente spiacevole, sono stata indotta a credere che fosse un legittimo controllo di routine per contrabbando”, ha scritto. “Ma quello che non riuscivo a capire come ragazza di 16 anni era perché quell’esame interno mi veniva fatto spesso durante il mio periodo a Provo e solo nel cuore della notte”.

La star della reality TV ha detto che molti di questi esami si sarebbero verificati mentre era “privata del sonno e pesantemente medicata”. Quando si sarebbe ribellata agli esami, il personale residenziale ha minacciato di osservarla, cosa che nella scuola era conosciuta come “isolamento.”

Hilton ha detto che guardando indietro a queste orribili esperienze da donna adulta, “Posso riconoscere questi esami per quello che erano: l’aggressione sessuale dei bambini”.

Secondo il sito web della scuolala Provo Canyon School è operativa dal 1971. La scuola ha una presunta lunga storia di abusi che è stata ampiamente coperto da The Salt Lake Tribune nel 2020.

L’HuffPost ha contattato la scuola per una risposta alle affermazioni di abuso di Hilton.

I dettagli strazianti degli abusi subiti da Hilton sono diventati il ​​catalizzatore dei suoi sforzi di lobbying per una nuova legislatura che circonda il trattamento ingiusto dei bambini nei centri di trattamento residenziale per giovani negli Stati Uniti

Hilton ha partecipato a una conferenza stampa a Capitol Hill mercoledì per mostrare solidarietà a Unsilenced, un’organizzazione no-profit nazionale focalizzata sulla lotta agli abusi sui minori istituzionali, e sostenere altri sopravvissuti agli abusi.

“Per decenni, ai bambini in contesti istituzionali è stata negata la protezione dei diritti umani di base contro abusi diffusi, abbandono e morte prevenibile”, ha affermato Hilton in un comunicato stampa prima della conferenza.

“I sopravvissuti sono pronti a dire al Congresso che è tempo di leadership, azione ed è ora di proteggere FINALMENTE i bambini inseriti nell’industria degli adolescenti in difficoltà”.

Un giorno prima di pubblicare il suo editoriale, Hilton ha visitato il senatore. Chuck Grassley (R-Iowa) durante un viaggio al Campidoglio e alla Casa Bianca per discutere i modi per porre fine agli abusi sui minori in queste strutture.

Il legislatore repubblicano ha pubblicato una foto di se stesso e di Hilton Twitter.

“Incontrato w[ith] Paris Hilton per discutere di come fermare gli abusi sui bambini nelle strutture di assistenza residenziale”, ha twittato Grassley martedì.

Nel febbraio 2021, Hilton testimoniato a un’audizione della commissione del Senato statale presso lo Utah Capitol in merito a un disegno di legge che richiederebbe al governo di supervisionare l’attività in questi centri e documentare quando vengono utilizzate le restrizioni.

“Parlare di qualcosa di così personale era ed è ancora terrificante”, ha detto Hilton al comitato. “Ma non posso andare a dormire la notte sapendo che ci sono bambini che stanno subendo gli stessi abusi che ho subito io e tanti altri, e nemmeno tu dovresti”.

Durante la sua testimonianza, ha anche invitato il presidente Joe Biden e altri al Congresso a proseguire legislazione federale.

Nel 2020, Hilton ha pubblicato un documentario intitolato “This Is Paris”, che racconta la sua vita, compreso il suo tempo a Provo. Ha detto a USA Today che intende pubblicare un libro di memorie sulle sue esperienze traumatiche entro l’anno successivo.

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close