Movies

Perché Natalie Portman ha lasciato l’MCU e perché è tornata per Thor

I fan di Natalie Portman hanno avuto molto di cui rallegrarsi con il rivelazione del teaser trailer di lei Thor: Amore e tuono ruolo come il dio del tuonoe per i seguaci più stretti del franchise di Thor del Marvel Cinematic Universe, non c’erano dubbi su chi ci fosse dietro quell’elmo scintillante. Per chiunque altro, avrebbe potuto essere più difficile da indovinare.

<

Al di là del suo “aspetto” in Vendicatori: Fine del gioco (un cameo comprendente un breve lavoro vocale e filmati riproposti), Portman non ha avuto un ruolo importante nel MCU dal 2013 Thor: Il Mondo Oscuro. Non si trovava da nessuna parte nel 2017 Thor: Ragnarokil film di Taika Waititi che ha dato la sua ambientazione asgardiana al MCU primo sfacciato successo di critica.

Allora perché se n’è andata? E perché tornare? Potrebbe essere più che la Marvel l’abbia lasciata indietro e ora sta giocando un po’ di recupero.

Secondo quanto riferito, i primi tentativi di Portman di districarsi dal Marvel Cinematic Universe sono iniziati durante le prime fasi della produzione di un sequel di Thorquando stava considerando una pausa di diversi anni dalla recitazione per trascorrere più tempo con il suo primo figlionato nel 2011. Secondo i resoconti dell’industria dell’epoca, la Marvel ha addolcito l’accordo includendo Portman – già un regista con aspirazioni a fare di più – nel processo di scelta del regista del film.

Quell’anno, la Marvel ha avviato colloqui con Patty Jenkins e ha concluso un accordo che avrebbe fatto il Mostro regista la prima donna a dirigere un film del Marvel Cinematic Universe. E Portman – un attivistaun sostenitore di una maggiore diversità a Hollywood, e una donna che aveva parlato pubblicamente e in modo eloquente sui modi in cui i personaggi femminili sono inscatolati dal cinema dominato dagli uomini – è stato stimolato aiutando a realizzarlo prima.

Ma solo pochi mesi dopo, Marvel e Jenkins si separarono, citando “differenze creative” nonostante il progetto doveva ancora accontentarsi di un copione. La Marvel ha sostituito Jenkins, che avrebbe continuato a piantare la sua bandiera nel regno dei supereroi cinematografici con un enorme successo Wonder Woman — con Alan Taylor (Terminator Genisys).

Ci sarebbero voluti altri sei anni prima che Anna Boden diventasse la prima donna a co-dirigere un film del MCU (Capitan Marvel) e otto per Cate Shortland per diventare la prima donna ad essere l’unica regista di un film del MCU Vedova Nera. Se Jenkins avesse ottenuto il lavoro, sarebbe comunque – e per il prossimo futuro – l’unica donna a dirigere un film del Marvel Cinematic Universe su un supereroe maschio.

Nel 2016, con Thor: Ragnarok un paio di mesi dopo la fotografia principale, ha detto Portman il giornale di Wall Street che la Marvel non aveva piani di cui era a conoscenza per usare di nuovo il suo personaggio. “Per quanto ne so ho finito. Voglio dire, non so se forse un giorno chiederanno un ‘Avengers 7’, non ne ho idea. Ma per quanto ne so ho finito; è stata una grande cosa di cui far parte”.

Che è esattamente ciò in cui è apparsa la Portman Presentazione della Marvel’s Hall H durante il San Diego Comic-Con 2019 Così sorprendente: non c’era assolutamente alcuna indicazione che né lei né i Marvel Studios fossero interessati a rinnovare la loro relazione a quel livello.

Taika Waititi e Chris Hemsworth passano il martello a Natalie Portman allo sdcc 2019

Alberto E. Rodriguez/Getty Images per Disney

Il suo ritorno sembra essere dovuto al lavoro deliberato del regista Taika Waititi. a differenza di Ragnarokche è stato sceneggiato da un trio di scrittori stabili dei Marvel Studios prima di entrare nella sua ricerca per la regia, Amore e tuonola storia arriva direttamente da Waititi e Jennifer Kaytin Robinson (Dolce/vizioso, Occhio di Falco). È stata quella storia, e il suo ruolo ampliato per Jane Foster, a cui Waititi attribuisce il merito di aver coinvolto l’attrice.

“Le ho appena detto: ‘Ti interessa tornare su questa cosa, ma fare qualcosa di veramente diverso?” ha detto a Variety nel 2019. “Nessuno vuole continuare a ripetersi […] Nella maggior parte di questi film, se non sei un supereroe, vuoi davvero continuare a farlo? Voglio dire, non lo farei. Vorrei tornare e cambiare le cose”.

Portman sembra essere d’accordo, raccontando ET Online che “dopo aver visto la sceneggiatura e il nuovo ruolo di Jane: ho pensato ‘È molto eccitante!’ E anche con Taika [attached]e amo così tanto Tessa e Chris, quindi è emozionante lavorare di nuovo con loro”.

Con la risposta a Thor: Amore e tuonoIl teaser, è sicuro dire che anche molte altre persone lo trovano eccitante.

Leave a Comment