Celebrity

Processo Johnny Depp-Amber Heard: lo psicologo Heard testimonia il disturbo da stress post-traumatico dell’attrice a causa dell’abuso di Depp

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Dopo tre settimane e quasi 30 testimoni del team legale di Johnny Depp nel suo processo per diffamazione contro la sua ex moglie Amber Heard nella contea di Fairfax, la difesa ha iniziato a chiamare i suoi testimoni martedì pomeriggio, iniziando con una confutazione contro un precedente testimone che ha affermato che l’attrice mostrava sintomi del disturbo borderline di personalità e del disturbo istrionico di personalità.

<

Depp ha citato in giudizio Heard per $ 50 milioni un editoriale del 2018 che ha scritto sul Washington Post, in cui ha affermato di essere diventata una figura pubblica che rappresenta gli abusi domestici. Depp ha negato tutte le pretese di abuso.

Dawn Hughes, una psicologa forense e clinica di New York City, ha affermato di aver valutato Heard per 29 ore, più visite e una serie di test e ha condotto interviste con sua madre e altri medici. La Hughes ha detto che, sulla base della sua valutazione, ha diagnosticato a Heard un disturbo da stress post-traumatico causato dalla violenza del partner intimo da parte di Depp.

La Hughes ha aggiunto di non essere d’accordo con i risultati e i metodi di Shannon Curry, una psicologa assunta al fianco di Depp. che ha testimoniato la scorsa settimana; La Curry ha detto che non credeva che Heard soffrisse di disturbo da stress post-traumatico e ha scoperto che stava “esagerando” i suoi sintomi.

“SM. Il rapporto di Heard sulla violenza del partner intimo e i documenti che ho esaminato [are] coerente con ciò che sappiamo nel campo della violenza intima del partner, caratterizzata da violenza fisica, aggressività psicologica, violenza sessuale, controllo coercitivo e comportamenti di monitoraggio”, ha detto la Hughes, quando le è stato chiesto il suo parere di esperto.

Alcuni test che ha sottoposto a Heard riguardavano specificamente la violenza domestica, ha detto Hughes, e ha chiesto a Heard cosa le avesse fatto Depp e cosa gli avesse fatto. “Quello che questi test mostrano è che c’era un alto grado di violenza grave perpetrata dal sig. Depp verso la sig. duro; Ci sono state violenze più lievi perpetrate dalla sig. Ho sentito”, ha detto Hughes, aggiungendo che c’era un indicatore “grave” da parte di Heard; ha detto che l’attrice le ha detto di aver preso a pugni Depp una volta quando stava “inseguendo” sua sorella.

Hughes ha trascorso parte della sua testimonianza discutendo delle vittime di abusi in generale e del motivo per cui non se ne vanno e di come una vittima spesso si sente come se potesse cambiare il proprio partner. Ha anche parlato dell’infanzia di Heard e ha detto che l’attrice è stata maltrattata da suo padre, che ha avuto esplosioni violente. Quell’ambiente, ha detto Hughes, ha insegnato a Heard che “potrebbe amare qualcuno che la ferisce” e che sente il bisogno di aiutare Depp, il cui consumo di alcol e droghe è diventato un punto di discussione del processo.

Heard non ha negato il fatto che ha chiamato Depp nomi “orribili” e ha insultato la sua genitorialità dei suoi figli, ha detto Hughes, e se ne è pentita; Hughes ha detto che Heard si è impegnato in “forme minori di violenza” come spingere, spingere e lanciare oggetti. Ma la Hughes ha detto che, secondo lei, non credeva che Heard fosse l’autore del reato e che quelli fossero comportamenti comuni per le donne in situazioni simili. Ha detto che Heard ha descritto Depp che la abusava verbalmente e psicologicamente, oltre a esercitare un controllo estremo, come chiamare registi o attori sui set dei suoi film e far loro sapere che aveva “occhi” ovunque. Hughes ha aggiunto che Heard soffriva di ansia e angoscia mentre cercava di orientarsi nella sua carriera, perché Depp le avrebbe urlato contro se si fosse vestita in un certo modo, o l’avrebbe accusata di tradirlo con i co-protagonisti.

Secondo i rapporti di Heard, ha detto Hughes, Depp era fisicamente e sessualmente violento nei suoi confronti. Ha detto che Heard ha affermato che quando Depp era ubriaco o ubriaco, l’avrebbe gettata sul letto, le avrebbe strappato la camicia da notte e avrebbe cercato di fare sesso con lei. Heard ha detto a Hughes che quando lei e Depp erano in Australia, durante una rissa, ha afferrato una bottiglia di alcol dal bar e l’ha penetrata con essa. (Un rappresentante all’inizio del processo ha affermato che le affermazioni di Heard sull’aggressione sessuale erano “fittizie”.)

Hughes ha detto che i sintomi del disturbo da stress post-traumatico di Heard sono peggiorati dopo l’avvocato di Depp l’ha chiamata la violenza sessuale rivendica una bufala nell’aprile 2020. (Sta contrattaccando Depp per $ 100 milioni per diffamazione a causa di quei commenti.)

Dopo che la parte querelante si è riposata martedì, l’avvocato di Heard, Benjamin Rottenborn, ha chiesto l’archiviazione del caso. Ha detto che Depp non può provare che Heard abbia agito con “vera malizia”, ​​il che significa che sapeva che ciò che aveva scritto nell’editoriale era falso. Ha aggiunto che c’erano “prove ampie” che Depp ha abusato fisicamente dell’udito; E anche se questo è controverso da parte di Heard, ha detto, gli stessi esperti di Depp hanno testato che l’abuso può venire in molte forme, da quelle verbali a quelle psicologiche. Ha indicato alcune registrazioni che la giuria ha sentito delle urla di Depp e le foto dei messaggi che ha scritto con il sangue con il dito mozzato.

L’avvocato di Depp Benjamin Chew ha sostenuto che Heard era l’aggressore nella relazione e ha detto che ha ripetuto di averlo diffamato con l’editoriale anche se non lo ha nominato – secondo la legge della Virginia, ha detto, non spetta all’accusa diffamatoria essere in termini diretti, e “l’implicazione era chiara” che l’articolo parlava di Depp. Ha indicato la testimonianza del consigliere generale della Civil Liberties Union, che ha redatto l’editoriale, il quale ha affermato che alcuni membri dell’organizzazione temevano che se avessero eliminato tutti i riferimenti a Depp, il pezzo non avrebbe avuto lo stesso impatto.

Il giudice Penney Azcarate alla fine ha stabilito che il caso andrà avanti. “Se c’è una scintilla di prove che un giurato ragionevole potrebbe pesare, allora la questione sopravvive a una mozione per colpire”, ha detto, aggiungendo che finora ci sono state prove sufficienti per continuare. Tuttavia, ha detto, è in attesa di decidere se il titolo dell’articolo può rimanere parte del caso (gli avvocati di Heard hanno detto che non l’ha scritto) e ha costituito una “ripubblicazione” del titolo quando Heard ha twittato il collegamento all’editoriale .

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close