Art

Ruangrupa risponde a Documenta 15 accuse di antisemitismo – ARTnews.com

Per la prima volta, ruangrupail collettivo di artisti indonesiani che cura Documenta 15 a Kassel, Germania, indirizzato al pretese di antisemitismo il famoso quinquennale ha affrontato quest’anno in tutta la Germania.

<

In un pezzo ferocemente formulato pubblicato sulla piattaforma e-flux, Ruangrupa ha negato che Documenta 15 abbia mai rilasciato dichiarazioni antisemite. Le accuse, ha detto ruangrupa, erano “tentativi in ​​malafede di delegittimare gli artisti e censurarli preventivamente sulla base della loro eredità etnica e presunte posizioni politiche”.

Il saggio, intitolato “Accusazioni di antisemitismo contro documenta: uno scandalo su una voce”, è stato pubblicato lunedì, pochi giorni dopo che Documenta 15 aveva cancellato “Dobbiamo parlare!”, evento destinato a riunire artisti e intellettuali in una discussione aperta sull’antisemitismo , islamofobia e forme di razzismo. Quell’evento era stato oggetto di un dibattito così ampio che il ministro della Cultura tedesco, Claudia Roth, ha persino risposto, difendendo Documenta dopo che un importante gruppo ebraico si era pronunciato.

articoli Correlati

Una folla di persone prima di a

In precedenza, Documenta ha salire in difesa degli artisti inclusi in questa edizione, anche se mai prima d’ora la stessa ruangrupa ha risposto pubblicamente e a lungo.

Il collettivo ha affermato nella sua lettera che il dibattito aveva spinto alcuni partecipanti a ritirarsi dall’evento, sebbene non specificasse quali lo avessero fatto.

Le accuse contro Documenta 15 sono emerse per la prima volta all’inizio di quest’anno, quando l’Alleanza contro l’antisemitismo Kassel ha accusato i membri del comitato di selezione degli artisti e alcuni artisti partecipanti di “promuovere l’odio verso Israele”. Nonostante le accuse contenenti errori di fatto, sono state raccolte da Die Zeitun documento di riferimento in Germania, e hanno scatenato un acceso dibattito nel paese.

Il post originale sul blog di The Alliance Against Anti-Semitism Kassel includeva anche una frase in cui prendeva in giro il nome di Documenta 15, “lumbung”, in quanto simile a un cocktail noto come Lumumba. Ruangrupa ha detto che questo rivela “la pericolosa vicinanza tra l’ignoranza storica tedesca e le diffamazioni razziste”.

Alcune di queste affermazioni avanzate dall’Alleanza contro l’antisemitismo Kassel erano incentrate sul movimento per il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni, che cerca un’azione contro Israele come parte di una spinta per garantire ai palestinesi uguali diritti e proprietà. Conosciuto come BDS in breve, è stato controverso in Germania.

Nella sua lettera, ruangrupa ha lanciato la cancellazione di “Dobbiamo parlare!” Come scaturito da una cultura in cui BDS e antisemitismo sono ingiustamente equiparati, il che rende difficile avere un discorso adeguato. Ha anche affermato che questa cultura “colpisce principalmente le persone del sud del mondo e in particolare del Medio Oriente e ha portato alla censura”.

“Coloro che rifiutano questo dibattito politico in anticipo stanno abbandonando la conversazione che ha iniziato”, ha scritto prima il collettivo, riferendosi alle differenze tra “antisemitismo” e quello che ha chiamato “‘Antisemitismo legato a Israele'”,” ma coloro che lo fanno non vuole assolutamente permettere che questa conversazione abbia luogo, ma piuttosto vorrebbe determinare chi e cosa è considerato discutibile e quelle che considerano voci inaccettabili, dovrebbe dichiararlo chiaramente pubblicamente, invece di nascondersi dietro le critiche ai dettagli organizzativi e curatoriali di i pannelli previsti”.

Il collettivo ha continuato: “La pratica accademica non può esistere senza un dibattito aperto. Una lotta efficace contro l’antisemitismo ha bisogno di questa pratica come fondamento. Se questo dibattito diventa impossibile, le vere minacce antisemite del terrore e della violenza sono molto più difficili da combattere”.

Nonostante la cancellazione di “Dobbiamo parlare!” la scorsa settimana, Documenta 15 dovrebbe procedere invariato, altrimenti. Lo spettacolo dovrebbe aprire il 18 giugno a Kassel e durare 100 giorni, fino al 25 settembre.

Leave a Comment