Music

Sheryl Crow parla di Michael Jackson e Lance Armstrong nel nuovo documento

Le sue canzoni possono evocare un’atmosfera solare e rilassata a Los Angeles, ma la cantautrice Sheryl Crow, 60 anni, ha avuto la sua parte di turbolenza nei suoi tre decenni di carriera, vincitrice di nove Grammy. In un nuovo Orario dello spettacolo documentario, “Sheryl,” racconta gli alti e bassi del diventare una delle musiciste più vendute al mondo.

<

E anche se Crow non è mai sceso al suolo in modo spettacolare come alcuni rocker, chiarisce come la debole salute mentale possa diventare nella dura luce della fama e com’era essere una donna ambiziosa nella musica nei decenni prima del movimento MeToo.

Di seguito, alcuni degli aspetti più avvincenti del documentario, diretto da Amy Scott (“Hal”), in uscita il 6 maggio.

Sheryl Crow con una chitarra davanti a un microfono
Sheryl Crow in una foto di un nuovo documentario Showtime intitolato “Sheryl”.
Per gentile concessione di SHOWTIME

Prima di diventare famosa, era un’insegnante di musica del Missouri

Crow, originaria del Missouri, ha accettato un lavoro come insegnante di musica nelle scuole elementari dopo essersi laureata all’Università del Missouri e ha cantato in cover band di notte. Tramite un’amica musicista, alla fine ha ottenuto un concerto cantando in uno spot pubblicitario di McDonald’s, che secondo lei ha pagato più dei suoi primi due anni di insegnamento, e l’ha convinta a trasferirsi a Los Angeles per inseguire i suoi sogni.

Una volta era collegata a Michael Jackson dalla stampa

Sheryl Crow e Michael Jackson si esibiscono durante il
Sheryl Crow e Michael Jackson si esibiscono durante il tour “BAD” intorno al 1988.
WireImage

Uno dei primi lavori di Crow nell’industria musicale è stato come interprete di supporto nel tour “Bad” di Michael Jackson alla fine degli anni ’80, durante il quale avrebbe duettato con Jackson nella canzone “I Just Can’t Stop Loving You”. È diventata in qualche modo amichevole con Jackson e lui l’ha invitata nella sua stanza d’albergo per guardare vecchi film. Jackson avrebbe avuto Bubbles lo scimpanzé con sé, dice: “Era pazzesco”. Le foto dei due sul palco sono state utilizzate dalla stampa con titoli che suggerivano che fossero un oggetto, cosa che non lo sono mai state. “Ero piuttosto ingenua, ma pensavo ancora che fosse così strano che Michael avesse un paio di ragazzini con lui per strada in momenti diversi”, dice. “Ora sapere cosa si presume, mi rende triste per la vita che ha avuto. Ovviamente, ci rende tutti tristi per i bambini. È semplicemente devastante anche solo a pensarci”.

Il manager di Jackson l’ha presumibilmente molestata sessualmente

  In questo ottobre  27, 2009 file fotografico, il co-produttore Frank Dileo arriva alla premiere di
Crow ha affermato che il manager di Michael Jackson Frank DiLeo, visto sopra nel 2009, ha fatto avances indesiderate.
AP

Frank DiLeo, il manager di Jackson, ha preso in simpatia Crow e la sua voce cantata e voleva lavorare con lei, dice. Ma il suo aiuto è venuto con condizioni; presumibilmente avrebbe fatto spesso avance indesiderate, uno schema che lei ha documentato in modo non così sottile nella sua canzone “Cosa posso fare per lei”: “Ho così tanto da offrire/Se sei gentile/Se fai quello che dico/E non farmelo dire due volte.” Finì nel suo album di debutto del 1993, “Tuesday Night Music Club”.

Quando ha cercato di ottenere assistenza legale, è stata respinta

Crow dice di aver contattato un potente avvocato di Los Angeles con le sue preoccupazioni su DiLeo, dicendogli che il manager aveva minacciato che non avrebbe mai più lavorato nel settore se si fosse espressa contro di lui. “Mi era stato detto che dovevo guardarmi le spalle”, dice di aver detto all’avvocato. “E alla fine del nostro incontro, ha detto: ‘Guarda, verrai fuori se solo te la cavi. Ci sono persone che morirebbero per trovarsi in questa situazione.’ Crow dice che il licenziamento l’ha mandata in tilt. “Sono appena sprofondato nel posto più oscuro e depresso. Solo delusione per il modo in cui funzionava il mondo reale”.

È apparsa nella serie musicale di breve durata “Cop Rock”

Prima che chiudesse dopo solo 11 episodi, Crow ha ottenuto un ruolo nel finale di questo procedurale di polizia musicale mal concepito del 1990; Spettacoli di “Sheryl”. una clip di un corvo dai capelli grandi e con indosso un cardigan che canta e balla in un corridoio.

È stata accusata di aver spinto un autore al suicidio

La prima esibizione di Sheryl Crow in The Late Show with David Letterman 1994
Sheryl Crow nel “Late Show With David Letterman” nel 1994.
Youtube

Quando il suo primo album è decollato, Crow è stata invitata ad apparire in “Late Show With David Letterman” nel 1994. Era la sua prima apparizione in un talk show e Letterman l’ha invitata a sedersi e chiacchierare dopo essersi esibita. Le ha chiesto se la sua canzone “Leaving Las Vegas” fosse autobiografica e, dice, si è agitata e gli ha detto che lo era. In realtà, aveva scritto la canzone insieme ai collaboratori e aveva ottenuto il titolo dal romanzo “Leaving Las Vegas,” di John O’Brien. Poche settimane dopo, il travagliato O’Brien si uccise e la sua morte fu collegata all’errore di Crow. È l’unica volta nel documentario in cui è sopraffatta dall’emozione e crolla.

Ha resistito al divieto di Walmart del suo album

Sheryl Corvo
La cantante ha parlato della sua carriera nel nuovo documentario “Sheryl”.
Per gentile concessione di SHOWTIME

Nella canzone “L’amore è una buona cosa” nel suo omonimo secondo album del 1996, i testi di Crow includevano: “Attento sorella, attento fratello / Guarda i nostri figli mentre si uccidono a vicenda / Con una pistola che hanno comprato nei discount Walmart”. Dice in “Sheryl” che le è stato detto da Walmart di cambiare il testo o di interrompere la canzone, altrimenti si rifiuterebbero di venderla. Ha continuato, dicendo che la loro insistenza l’ha fatta sentire più forte nel fare una dichiarazione contro le armi, anche se ha reso più difficile per le persone in posti come Kennett, la sua città natale nel Missouri, acquistare l’album.

Lance Armstrong le ha proposto di sposarlo dopo essere stato arrestato per doping

Lance Armstrong e la musicista Sheryl Crow partecipano agli Houston Rockets vs.  Partita di playoff dei Los Angeles Lakers il 28 aprile 2004 allo Staples Center di Los Angeles, California.
Lance Armstrong e Sheryl Crow allo Staples Center nell’aprile 2004.
Getty Images

Crow ha frequentato il ciclista professionista Lance Armstrong per tre anni, a partire dal 2003. Quando le affermazioni sul doping hanno iniziato a girare intorno ad Armstrong, Crow dice che hanno avuto un grave esplosione, che ha seguito proponendole con un enorme anello di diamanti. “Era quello che volevo”, ammette nel documentario, “ma non così”. I due si sono lasciati.

Si è rivolta a Bob Dylan per chiedere aiuto con il blocco dello scrittore

Sheryl Corvo
Il cantante si è rivolto a Bob Dylan per chiedere aiuto durante un periodo di siccità nella scrittura di canzoni.
Per gentile concessione di SHOWTIME

Quando stava attraversando un periodo in cui sembrava non riuscire a finire nessuna canzone, Crow si rivolse a Bob Dylan, che era diventato un amico, pensando che il musicista veterano doveva aver attraversato periodi simili. Lo ha chiamato e gli ha detto che aveva trascorso otto mesi cercando senza successo di finire un album. “Non va bene”, le disse, lei ritrasmette nel documento. Aveva avuto esperienza con questo, chiese? La sua risposta, con suo dispiacere: “No, mai!”

.

Tags

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close