Music

Stevie Nicks ha fatto piangere le persone mentre ha superato una giornata pesante con gli atti femminili al Jazz Fest | Festival della Louisiana

<

Sabato i Revivalists hanno salutato i Foo Fighters al New Orleans Jazz & Heritage Festival con una cover di “Times Like These”.

Ma non hanno fatto piangere la gente come faceva Stevie Nicks dedicando la ballata agrodolce “Landslide” al suo amico Taylor Hawkins, il batterista dei Foo Fighters.

Quel momento estremamente intimo si è svolto davanti a una folla enorme sul palco principale del Festival. La folla si sentiva ancora più densa della folla che osservava i Red Hot Chili Peppers sostituiscono i Foo Fighters alla Fiera domenica scorsa, riversandosi anche sullo sterrato.

Forse era una domanda repressa. Nicks si è esibito per la prima volta al festival con i Fleetwood Mac nel 2013. I Fleetwood Mac avrebbero dovuto sostituire i Rolling Stones nel 2019, per poi ritirarsi anche loro.

Quindi Nicks è stato prenotato sia per i Jazz Fests del 2020 che per quelli del 2021, che sono stati affondati dalla pandemia. Alla fine è arrivata al festival in un caldo e soleggiato sabato.







NO.jazzfest.050822.12.jpg

Le bandiere sventolano su una grande folla mentre Stevie Nicks si esibisce sul palco del Festival durante il New Orleans Jazz & Heritage Festival 2022 a New Orleans, sabato 7 maggio 2022. (Foto di Sophia Germer, NOLA.com, The Times-Picayune | L’avvocato di New Orleans)




Rory Block, Samantha Fish

Il programma di sabato è stato dominato dalle artiste.

Rory Block è cresciuto come uno studente del blues. Al Blues Tent, il 72enne si è seduto da solo con una chitarra e i fantasmi di chitarristi blues scomparsi da tempo. Ha raccontato storie e ha rivisitato le canzoni di Muddy Waters, Son House, Tommy Johnson e Robert Johnson nel suo stile country-blues. Ha preso e tirato le corde della chitarra con forza, ma tutto il suo spettacolo doveva essere più forte. Le sue introduzioni di canzoni e le sue storie erano per lo più impercettibili verso il retro della tenda e persino gran parte del suo lavoro con la chitarra era andato perso.

Il volume non era un problema per Samantha Fish. Avvolta in audaci strisce bianche e nere al Festival Stage, lei e una robusta band di tre elementi hanno alimentato attraverso una serie di blues-rock costruiti su misura per i grandi palchi.

Poiché sono trascorsi tre anni di calendario dal precedente Jazz Fest, ha suonato una canzone che esprimeva i suoi sentimenti: “Ciao, straniero, sembra così bello rivederti/Quanto tempo è passato/Sembra un tempo molto lungo”.







NO.jazzfest.050822.011.jpg

Erykah Badu si esibisce sul palco di Congo Square durante il New Orleans Jazz & Heritage Festival 2022 a New Orleans, sabato 7 maggio 2022. (Foto di Scott Threlkeld, NOLA.com | The Times-Picayune | L’avvocato di New Orleans)




Ha eseguito un assolo di chitarra dopo l’altro su una serie di chitarre elettriche, mentre il tastierista della sua band ha riempito gli arrangiamenti guidati dal batterista della band. In “Better Be Lonely”, l’assolo di Fish ha seguito la linea melodica della canzone. Altrove, ha eliminato toni blues e riff grintosi, totalmente al comando.

Rickie Lee Jones diventa locale

Rickie Lee Jones, residente a New Orleans di recente vintage, stava aspettando di suonare al Jazz Fest. Allo Shell Gentilly Stage, lei e un ensemble guidato dal batterista, percussionista e vibrafonista Mike Dillon sono entrati nel set.

Quel set ha preso il volo con “Young Blood”. Tutta poesia e giocosità, la sua voce pattinava sulle tastiere e sui fiati. Ha strimpellato una chitarra acustica per “Chuck E’s in Love” poiché le percussioni di Dillon fornivano la struttura. Entrando nel ritornello, la sezione dei fiati della band jazz-funk locale Naughty Professor ha dato all’arrangiamento un tocco di Van Morrison.







NO.jazzfest.050822.497.jpg

Rickie Lee Jones si esibisce sullo Shell Gentilly Stage durante il New Orleans Jazz & Heritage Festival 2022 a New Orleans, sabato 7 maggio 2022. (Foto di Scott Threlkeld, NOLA.com | The Times-Picayune | L’avvocato di New Orleans)




Jones è passato al pianoforte a coda per la title track di “Pirates”. In “Danny’s All Star Joint”, ha cantato di caffè, monete e coltelli da macellaio e un pollo in una pentola su un basso elettrico jazz.

Il giorno prima della festa della mamma, ha celebrato la maternità. Era concentrata ma chiaramente si stava divertendo. Come ha chiarito il suo libro di memorie “Last Chance Texaco” del 2021, ha vissuto una vita straordinaria, con alti e bassi estremi, ma è a suo agio dove si trova ora: “È bello aver vissuto così a lungo per avere una storia con grandi musicisti”.

Daigle, Badu, Nicks lo portano a casa

Le protagoniste femminili di sabato includevano Mavis Staples che ha sostituito Melissa Etheridge nella Blues Tent. (La Zac Brown Band sostituirà Willie Nelson domenica.) Erykah Badu lancia l’incantesimo della sua sorella anima spirituale per una grande folla al Congo Square Stage.

Una folla relativamente modesta ha assistito a Lauren Daigle, la pop star cristiana contemporanea di Lafayette, al Gentilly Stage; era molto più piccolo della folla di Elvis Costello la sera precedente.







NO.jazzfest.050822.6149.jpg

Trombone Shorty e Lauren Daigle, insieme ai membri delle tribù Wild Magnolias e 9th Ward Black Hatchet, si esibiscono sullo Shell Gentilly Stage durante il New Orleans Jazz & Heritage Festival 2022 a New Orleans, sabato 7 maggio 2022. (Foto di Scott Threlkeld, NOLA.com | The Times-Picayune | L’avvocato di New Orleans)




Ricoperto di glitter e sfoggiando un favoloso cappello, Daigle ha accolto Troy “Trombone Shorty” Andrews e i membri delle Wild Magnolias e della tribù indiana del Mardi Gras Black Hatchet per dare una mano in “Hey Pocky Way”. Daigle ha impartito una benedizione attraverso la sua ballata di successo “You Say”.

All’estremità opposta della Fiera, Nicks ha aperto il suo primo spettacolo in quasi tre anni con “Outside the Rain”. “Sono stata a casa a guardare miniserie, indossando pantaloni davvero comodi e insegnando al mio cane come stringere la mano”, ha detto delle sue attività sulla pandemia. “Non ce l’ha ancora.”

Tornata al lavoro, Nicks ha sfogliato “Dreams” di Fleetwood Mac e i suoi “Enchanted” e “Stop Draggging My Heart Around”. Tra “Gypsy” e “Rhiannon” ha sfoggiato il mantello originale che indossava sulla copertina dell’album del 1981 “Belladonna”.

Un persistente “boom, boom” l’ha tormentata e distratta per tutto lo spettacolo. Non è riuscita a individuare la fonte, ma potrebbe essere stato il basso dal palco di Badu.

guadagnando, ha premuto proprio. Ha coperto “Free Fallin'” di Tom Petty, un altro tributo a un amico caduto. Ha fatto rivivere “New Orleans”, una canzone che ha scritto dopo l’uragano Katrina.

Il suo finale è stato una carica attraverso “Rock ‘n’ Roll” dei Led Zeppelin. Era davvero passato molto tempo da quando i Nicks si agitavano.

“È stato un viaggio”, ha detto una Nicks sollevata del suo spettacolo del sabato.

Un viaggio che si è concluso davanti a una folla sbalorditiva al Jazz Fest.

I membri della Stooges Brass Band hanno perso 20 minuti del loro set del venerdì mattina al New Orleans Jazz & Heritage Festival. Ma hanno guadagnato…

I fan del country e del reggae non si lasciano scoraggiare dal pomeriggio bollente al Fair Grounds

I Red Hot Chili Peppers hanno salutato Taylor Hawkins dei Foo Fighters al New Orleans Jazz Fest 2022

Il patriarca del pianoforte jazz Ellis Marsalis Jr. è stato commemorato domenica al New Orleans Jazz & Heritage Festival del 2022. Così è stato il tamburo dei Foo Fighters…

Gli acquisti effettuati tramite link sul nostro sito possono farci guadagnare una commissione di affiliazione

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close