Books

Terry Pratchett Book Club: tempi interessanti, parte IV

È ora di vincere una guerra dei sette ancora un quarto di milione. Le farfalle sono dalla nostra parte, però.

<

Sommario

L’Orda discute di come credono sarà l’aldilà perché hanno finalmente fatto i conti con il fatto che stanno per morire. Saveloy insiste sul fatto che potrebbero correre, ma non è quello che fanno. Lo invitano a prendere una spada e unirsi a loro, cosa che accetta di fare. Scuotivento vede Duefiori e le sue figlie tra le persone in fila per assistere alla battaglia e dice loro che non funzionerà, nonostante le proteste di Duefiori che deve, perché succede sempre con Scuotivento. Il mago si precipita via e si imbatte nel Bagaglio, che ha impiegato così tanto tempo per presentarsi perché si è trovato un compagno di Bagaglio. L’Orda d’Argento vede l’esercito che stanno per combattere. Cohen decide che forse dovrebbero parlare di resa: va da Lord Hong e chiede della sua resa. Lord Hong rifiuta, stupito che lo chiedessero. Scuotivento continua a scappare, a conversare con un cittadino e il suo bufalo e ad allontanarsi dagli eventi. Lord Hong sta litigando con gli altri signori della guerra, che si vergognano di portare un esercito di un quarto di milione per combattere sette uomini. Hong li minaccia tutti di continuare.

Scuotivento si imbatte in alcuni soldati che sono così indietro nell’assemblea che non pensano che mancheranno e continua a correre. Scivola in un canalone, poi nell’oscurità. È in una grotta, proprio il tipo di posto che intendeva evitare. All’interno della grotta c’è un esercito di sette fanti di argilla. La battaglia sta per iniziare, le braccia iniziano a correre l’una verso l’altra, sette su duecentocinquantamila… Scuotivento sta cercando di trovare la sua via d’uscita dalla grotta, lontano dalle statue di argilla, quando una scintilla si accende. Sul campo di battaglia divampano altre scintille. Scuotivento trova una leva e la tira. C’è una nuvola di farfalle gialle che precede una terribile tempesta. Cohen insiste che questo è il loro segno degli dei e caricano, e l’esercito si divide intorno a loro, quindi si avvicina alle loro spalle, ma nessuno sa cosa fare. Lord Hong costringe tutti a farsi da parte per portare i samurai a combatterli; Cohen perline tre di loro distraendoli lanciando un fazzoletto in aria. Lord Hong perde la pazienza, qualcosa che nessuno ha mai visto. Scuotivento si ritrova in una camera con un lago di mercurio e vede la statua di One Sun Mirror, l’originale imperatore Agatean. Ai piedi della sua statua c’è un elmo, guanti e stivali, che Scuotivento inizia a indossare e scopre che sono magici.

Hex sta ronzando via e l’assistente di Ponder è spaventato perché sta rispondendo a domande che non sono state ancora poste. Ponder presume che la macchina stia acquisendo un po’ di saggezza come fa il libro magico, e si mette a chiederle di fare l’equazione per riavere Scuotivento. Scuotivento sta imparando come funziona l’armatura e scopre che controlla l’esercito di argilla, in modo simile a come funzionano i golem a casa. Lord Hong sta urlando ai soldati di sparare con i loro cannoni contro l’Orda, ma proprio mentre sta per spararne uno lui stesso, il terreno crolla e un esercito di soldati di argilla inizia a emergere. Segue la confusione, Hong si ritira a palazzo, Cohen insiste affinché lo seguano mentre tutti cercano di capire come combattere l’esercito di terra rossa. La gente nelle strade se ne è innamorata e marcia per la città mentre l’esercito rosso si schiera dietro di loro. La gente crede che l’Orda d’Argento abbia vinto, quindi Cohen decide che il suo primo decreto come Imperatore è di impedire alle persone di inchinarsi. Uno dei soldati di argilla inizia a fare sciarade…

Scuotivento ha controllato l’esercito durante la tempesta, mentre l’acqua si riversa dentro e l’armatura inizia a diventare funky e frizza su di lui. Il tempo improvvisamente si schiarisce e viene trovato da Twoflower e compagnia, che sapevano che il soldato di argilla che faceva sciarade doveva essere lui. Twoflower gli fa sapere cosa è successo e che Cohen vuole nominarlo Capo Mago per ricompensarlo se gli piace. Scuotivento sospetta immediatamente che stia per accadere qualcosa di terribile, ma è convinto di andare a fare un bagno e dei vestiti puliti mentre lo aspetta. Twoflower suggerisce che forse Scuotivento è dovuto a qualcosa di carino nella sua vita, e sottolinea anche che la sua vita non è stata poi così brutta all’inizio, citando tutto il divertimento che avevano quando erano più giovani. Lord Hong e un piccolo gruppo di suoi uomini appaiono e prendono in ostaggio Scuotivento, quindi Duefiori corre a chiedere l’aiuto di Cohen. Lord Hong e Cohen si affrontano, con Hong che insiste sul fatto che la morte di Scuotivento dimostrerà che è diventato imperatore con l’inganno e lo rovinerà, ma Scuotivento improvvisamente scompare. Twoflower si fa avanti e dice a Hong che vuole combatterlo (si scopre che Hong è responsabile della morte di sua moglie). Lord Hong è felice di avere la possibilità di uccidere Duefiori e fare un esempio di qualcuno quando il cannone che ha scambiato i posti con Scuotivento in primo luogo atterra proprio sopra di lui, uccidendo lui e Mr. Saveloy all’istante. Saveloy viene portato nell’aldilà barbaro da una valchiria.

Twoflower viene nominato Gran Visir da Cohen e scopre che il Bagaglio e il suo compagno hanno realizzato dei piccoli Bagagli. Gli dei si rilassano e la Signora insiste sul fatto che non sacrifica mai le sue pedine nei giochi perché non gioca per vincere. I maghi sono preoccupati perché la cosa che hanno ricevuto non era Scuotivento (e stava anche viaggiando a 500 mph), era un topo gigante di XXXX, dove sono abbastanza sicuri che Scuotivento sia finito. Decidono di lasciarlo stare. Scuotivento arriva su XXXX e la gente del posto gli porge un boomerang che cerca di buttare via, credendo che sia un altro richiamo all’avventura…

Commento

Il fatto è che, mentre capisco che questo libro dovrebbe essere un generale Oriente vs. La presunzione occidentale, è… no. Voglio dire, Ankh-Morpork non è tutto il West, è principalmente Londra, con un po’ di New York di tanto in tanto, per la maggior parte. Ma l’Impero Agateano è… tutto l’Oriente. Che comprende così tante culture diverse e Pratchett sta facendo principalmente Cina e Giappone? Ma questo non cambia il fatto che le tensioni tra Inghilterra e Cina e Inghilterra e Giappone sono animali incredibilmente diversi, per così dire. Quindi in un certo senso questa storia è intelligente, ma quando arriviamo a parte sui lottatori di sumo e sui samurai, il mio cervello si blocca. È solo un peccato perché mentre capisco il desiderio di usare i samurai (il pubblico occidentale li adora davvero), il cinema cinese aveva raccolto abbastanza a livello globale a questo punto che c’erano molti elementi che Pratchett avrebbe potuto sovrapporre qui senza ricorrere a mushing tutti i Oriente insieme. Anche usare i tropi del cinema di Hong Kong per i combattimenti sarebbe stato leggermente meglio qui, mi sento come…

D’altra parte, l’uso dell’Armata Rossa come presunzione di fantasia è divertente e data anche il libro in modo piuttosto specifico: l’Esercito di Terracotta è stato portato alla luce nel 1974, con la prima mostra di statue che è stata presentata nel 1982. Da quell’anno in poi, per i successivi due decenni o giù di lì, questo è stato il cosa che il mondo occidentale ha sentito sulla Cina: la scoperta di questo incredibile sito e di tutti i manufatti al suo interno. Il discorso di un lago di mercurio faceva parte della leggenda (anche se credo che dovessero essere fiumi) di come fosse questa città sotterranea, ricordo di aver visto speciali che davano rendering 3D dell’ambiente. Quindi questo sarebbe stato familiare alla maggior parte delle persone che hanno preso in mano il libro, a meno che non detestassero davvero i musei, l’archeologia e la storia mondiale per qualche motivo.

Ancora una volta, però, sembra che la storia inizi con molto da dire sulla dinamica Est contro Ovest nella storia, e poi… si esaurisce completamente. Il che rende il libro nel complesso più debole secondo me. Ciò che lo salva è alla fine Scuotivento che fa ciò che sa fare meglio, e l’eccellente passo avanti di Duefiori alla fine. Vorrei che quel momento avesse avuto più spazio, ma è stato comunque significativo vederlo arrabbiarsi per qualcosa, per scoprire cosa potrebbe effettivamente far arrabbiare l’uomo. Ci siamo semplicemente meritati di vederlo di più perché questo è un retcon piuttosto consistente su un personaggio che improvvisamente ha molto di più nel suo background di quanto ci fosse stato inizialmente dato.

Inoltre, ho pensato che non fosse stata prestata sufficiente attenzione a Lord Hong e al suo desiderio di… entrare a far parte della società ankh-morporca? Ovviamente questa è una cosa che alcune persone vogliono, il desiderio di assimilare a una cultura diversa e/o di impossessarsene, ma è strano che sia fatto solo dal lato agatano delle cose, e anche che non ci sia dato molto senso del perché questo è così importante per Hong a parte un generale senso di superiorità.

Cercare di spiegare come il Bagaglio si sia unito a un altro Bagaglio porta la storia a una discussione sul fatto che il Bagaglio e qualsiasi potenziale partner possano avere o meno un sesso, il che alla fine porta a un voto sul sesso/sessualità di Scuotivento. Sto solo dicendo che non c’è davvero modo migliore per annunciare che un personaggio è asessuale e asessuale che: “Non era sicuro di cosa fosse unisex, ma si aspettava che fosse ciò che normalmente sperimentava”. Voglio dire, deve essere quello che sta pensando lì, giusto? Per inciso, è una specie di maschio (per il bene della magia) e, per inciso, non è molto interessato a dormire con le persone (per il bene del purè di patate). Lo adoro per Raincewind. È tutto molto Bilbo Baggins di lui, un personaggio con cui ha molto in comune, ora che ci penso.

Finisce a Discworld in Australia, che, a parte essere stato colpito alla testa con un boomerang che ha lanciato, non è una brutta situazione per lui. Quindi suppongo che sia qui che lo lasciamo per ora, come sempre. Bello da parte di Ridcully lasciarlo solo per una volta.

Frasi e pensierini:

  • Dato tutto quello che è successo ultimamente, la descrizione di Scuotivento della democrazia come “alcuni vogliono che tu gestisca il paese, o almeno permetta loro di governare il paese dicendoti che lo stai facendo davvero” è un po’ troppo sul naso per me in questo momento.

Pratchettismi:

“Cosa pensi che sia questa, guerra omeopatica?”

La capacità di violenza, aveva sentito dire Scuotivento, era unisessuale.

L’autorità ha sempre notato un uomo che corre. Il momento di iniziare a correre era intorno alla “e” in “Ehi, tu!”

Fu un gesto sorprendentemente simbolico, drammatico e soprattutto stupido, nelle migliori tradizioni dell’eroismo barbarico.

Accanto a lui, il bufalo ha rilassato alcuni muscoli e ne ha contratte altri e ha alzato la coda e ha reso il mondo, in un modo molto piccolo, un posto migliore.

Molte delle ultime parole di un antico signore erano state: “Puoi uccidermi perché ho la magia aaargh”.

La pioggia cadeva così velocemente che le gocce dovevano fare la fila.

La prossima settimana iniziamo Mascherata! Leggiamo fino a:

“Beh”, disse, “tanto per cominciare… ti avrei rotto il braccio insanguinato.”

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close