Art

The Strength List alla Biennale di Venezia: ecco tutte le gallerie che rappresentano un artista alla 59a Biennale di Venezia

Essere inseriti nella Biennale di Venezia è molto importante.

Per gli artisti emergenti, può essere un momento decisivo nella loro carriera. Anche le aziende affermate possono aggiungere un’altra tacca alla loro cintura. E per le gallerie che li rappresentano, potrebbe significare migliorare le prospettive di business.

Mentre i commercianti generalmente negano che la Biennale di Venezia sia un evento di vendita (potresti essere disprezzato se fai una proposta così poco brillante), non c’è dubbio che collezionisti, musei e consulenti approcciano la mostra in modo leggermente diverso. Anche se non sono cataloghi per la galleria, la pubblicità associata all’inclusione dell’artista offre un’eccellente opportunità nel retrobottega.

Quindi ci siamo chiesti: quale mostra trarrebbe maggior beneficio dalla 59a Biennale di Venezia?

Abbiamo analizzato 213 artisti rappresentati nella mostra di punta di Cecilia Al Yamani, Milk of Dreams, così come ogni artista che rappresentava un padiglione nazionale per scoprirlo.

Non sorprende che venga alla ribalta un’enorme galleria: la sua galleria rappresenta un totale di sette artisti da entrambi i lati della mostra. (Un’altra artista Zwerner, Marilyn Dumas, ottiene il suo ruolo da protagonista in Guarantee anche a Palazzo Grassi.)

Quindi, con questo (forse una cosa ovvia) fuori mano, goditi un facile elenco di tutte le gallerie che rappresentano ogni artista nella galleria d’arte contemporanea più importante del mondo.

Gallerie che rappresentano più di un artista

David Zwirner, Il giro del mondo:

Massimo Di Carlo, Milano / Londra / Hong Kong / Parigi:

Wang Yuyang (Cina); Carla Accardi, Jesse Homer-francese, Gamian Giuliano Villani, Carrie Upson, Andra Ursuwa (Dream Milk)

Sproth Magers, Berlino/Londra:

Barbara Krueger, Louise Lawler, Rosemary Trockle, Carrie Upson (Dream Milk)

Mendes Wood DM, San Paolo / Bruxelles / New York:

Mariana Castillo Dybal (Messico); Dadamino, Solange Pessoa, Louise Roque (Dream Milk)

Area dell’antenna, Hong Kong:

Dora Boudor, Alison Katz, Meyer Lee, Wu Tsang (Il latte dei sogni)

Galleria Gladstone, Londra/Bruxelles:

Kristen BretchE Birgit Jorgensen, Amy Silman (Latte dei sogni)

Galleria Lilong, Parigi / New York:

Simon Fattal, Ficre Ghebreyesus, Rebecca Horn (Dream Milk)

Matthew Marks, New York/Los Angeles:

Simon Lee (Stati Uniti); Katharina Fritsch e Julia Phillips (Dream Milk)

Victoria Mirò, Londra/Venezia:

Stan Douglas (Canada); Paula Rigo, Kudzanai-Violet Hwami (Latte dei sogni)

Hauser e Wirth, tutto il mondo:

Christina Quarles, Tetsumi Kudo, Sophie Tayober Arp (Il latte dei sogni)

Tutto Galleria, Londra:

Antonietta Lubaqui, sorella Gertrude Morgan, Minnie Evans (latte dei sogni)

Galleria PES:

Latifa Echakch (Svizzera) ; Louise Nevelson, Kiki Kugelnick (Il latte dei sogni)

Galleria Athr, Jeddah:

Muhannad Shono (Arabia Saudita); Munira Al Qadri (Latte dei sogni)

Galleria Cortesi, Lugano / Milano:

Thomas Dane, Londra / Napoli:

Maddalena Odondo e Amy Silman (Latte dei sogni)

Petzel, New York:

Charlene von Hill e Cosima von Bonnen (Il latte del sogno)

Mostra in corso:

Jonathan de Andrade (Brasile), Arcangelo Sassolino (Malta)

Kaufman Repetto, Milano / New York:

Latifa Chakhch (Svizzera), Simone Fattal (Dream Milk).

Cecil Fakhoury Lounge, Abidjan / Dakar / Parigi:

Bondage e Armand Bois (Costa d’Avorio)

Kamel Mennour, Parigi/Londra:

Zineb Sedira (Francia), Latifa Echakch (Svizzera)

Portolami, New York:

Aki Sasamoto e Virginia Overton (Dream Milk)

Galleria Vuota, Hong Kong:

Jess Fan, Tishan Hsu (Latte dei sogni)

Max Heitzler, Berlino / Parigi:

Louise Bonnet, Robert Grosvenor (Il latte dei sogni)

Galleria GTT, New York:

Sable Elise Smith e Elaine Cameron Weir (Dream Milk)

Casey Kaplan, New York:

Eggshan Adams e Hannah Levy (Latte dei sogni)

Verde Naftali, New York:

Jana Euler, Jacqueline Humphreys (latte dei sogni)

Galleria Wendy Norris, San Francisco:

Leonora Carrington, Remedios Farrow (Latte dei sogni)

cubo bianco:

Di Virginia Overton e Bronwyn Katz (Dream Milk)

Gallerie che rappresentano gli artisti del Padiglione Nazionale

Suite Centrale Giardini.  Fotografia di Francesco Galli.

Suite Centrale Giardini. Fotografia di Francesco Galli.

Stone Gallery, Buenos Aires:

Monica Heller (Argentina)

Anna Schwartz GalleryMelbourne:

Marco Fusinato (Australia)

Loevenbruck, Parigi:

Jacob Lena Knebel e Ashley Hans Scherl (Austria)

Alexander e Bunin, New York:

Jonathan de Andrade (Brasile)

Simon Lee Gallery, Londra:

Sonia Boyce (Gran Bretagna)

Oltre alla Galleria 359, Sofia:

Mikhail Mikhailov (Bulgaria)

Karol Unambeli Kwasniewski, Parigi:

Angel Etonde Issamba (Camerun)

Ciao Galleria, Dakar:

Salifou Lindo (Camerun)

Galleria Al Kastoot, Dubai:

Humberto Mariani (Camerun)

Kang contemporaneo, Berlino:

Meng Huang (Camerun)

Galleria Charlotte, Parigi:

Eduardo Kak (Camerun)

Galleria Marlborough, New York:

Zhou Li (Cina)

Sessantesima Galleria, Feldkirch:

Marco Jacci (Slovenia)

Galleria Elie Klein, New York:

Wang Yuyang (Cina)

Helsinki contemporanea; Fondatore Van DoesburgE Amsterdam. Carlos Ishikawa, Londra:

Belvi Takala (Finlandia)

Galleria Barbara Weiss, Berlino:

Maria Eichhorn (Germania)

Antonio BrunelliE Binghamton, New York:

Di Shinkwa Rendorf (Ghana)

Gianni Manhattan, Vienna:

Zofia Kirishtes (Ungheria)

Berg contemporaneo, Reykjavik:

Sigurdur Gudjohnsson (Islanda)

Mother Reservoir Station, Dublino:

Niamh O’Malley (Irlanda)

Galleria Braverman, Tel Aviv:

Ilit Azoulay (Israele)

Lea Roma, Milano:

Gian Maria Tosati (Italia)

Magnin-A, Parigi:

Frédéric Broglie (Costa d’Avorio)

Galleria Neal, Parigi; Galleria Melby Conan, Amburgo:

Yeanzi (Costa d’Avorio)

Galleria MPV, Oisterwijk, Paesi Bassi:

Aaron Demetz (Costa d’Avorio)

Anders Eck, Amsterdam:
Traghetto Jakub (Kosovo)

Galleria Bastigs, Jurmala, Lettonia:

Skoga – Braden (Lettonia)

Galleria Saleh Barakat, Beirut:

Ayman Baalbaki (Libano)

Galleria Vartay, Vilnius, Lituania:

Robertas Narcos (Lituania)

Nussbaum Redding, Lussemburgo:

Tina Gillin (Lussemburgo)

Art Space 976+, Ulan Bator, Mongolia:

Munkhtsetseg Jalkhaajav (Mongolia)

Artopiagallery, Milano:

Jelena Tomasevic (Montenegro)

Akinci, Amsterdam:
Melanie Bonago (Paesi Bassi)

Milford Gallery, Queenstown / Dunedin, Nuova Zelanda:

Yuki Kihara (Nuova Zelanda)

Galleria Sarah, Amman:

Anwar Sonia e Hassan Mir (Oman)

Galleria Stahl, Amman:

Bodour Al Riyami (Oman)

Galleria Ovest, Manila:
Gerardo Tan (Filippine)

Galleria Umberto di Marino, Napoli:

Pedro Neves Márquez (Portogallo)

Galleria Heist, Maribor / Lubiana:

Marco Jacci (Slovenia)

Carsten Gref, Colonia / Parigi:

Roger Palin (Sudafrica)

Galleria Rose, Santa Monica:

Lebohang Kanye (Sudafrica)

Barakat contemporaneo, Seoul; Galleria Jiri Svestka, Praga:

Yeonchul Kim (Corea del Sud)

Galleria Elba Benitez, Madrid; Meissen de Klerk, Bruxelles; NordenhakeE Berlino / Stoccolma / Messico:

Ignasi Abali (Spagna)

Galleria Nev Istanbul:

Fosun Greve (Turchia)

Galleria Everyart, Kampala:

Akai E Pamela e Colin Sekagogo (Uganda)

Laurie Shabibi, Dubai:

Mohammed Ahmed Ibrahim (Emirati Arabi Uniti)

Galleria Paseo, Manantalis, Uruguay:

Gerardo Goldwasser (Uruguay)

Galleria ispanica, Almaty:

Sudat Ismayilova (Uzbekistan)

Galleria Andakulova, Dubai:

Vyacheslav Osionov (Uzbekistan)

Gallerie che rappresentano artisti in “Latte dei sogni”

Copertina di Leche Del Sueño (Milk of Dreams) di Leonora Carrington (Economic Culture Fund, 2013).

copertina di Leonora Carrington latte da sogno (latte da sogno) (Fondo per la cultura economica, 2013).

Addis Belle Arti, Addis Abeba:

Merikokeb Berhanu (Latte dei sogni)

Barrow, Argentina; ChertLüdde, Berlino:

Gabriel Child (Latte dei sogni)

Gagosian, in tutto il mondo:

Louise Bonnet (Latte dei sogni)

Galleria Isabella Bortolozzi, Berlino:

Wu Cang (Latte dei sogni)

Galleria Buchholz, Berlino / Colonia / New York:

Ola Wijen (Latte dei sogni)

Carlos/Ishikawa, Londra:

Sable Elise Smith (latte dei sogni)

CFA, Berlino; Spazio A, Pistoia, Italia:

Julia Sensi (Latte dei sogni)

Hughes Charbonneau, Montreal, Quebec; Galleria Madrona, Victoria, Columbia Britannica:

Shuvini Ashuna (Latte dei sogni)

Clearinghouse, New York, Bruxelles / Beverly Hills:

Margaret Homo (Latte dei sogni)

Paola Cooper, New York:

Robert Grosvenor (Latte dei sogni)

Pilar Correas, Londra:

Christina Quarles (Latte dei sogni)

Bridget Donahue, New York; Altman Siegel, San Francisco; Waldburger Waters, Bruxelles:

Lynne Hirschman Leeson (Latte dei sogni)

Galleria Eric Dupont, Parigi:

Regina Verserius (Latte dei sogni)

Inghilterra & Co., Londra:

Cecilia Vicuña (Latte dei sogni)

Esperienze di Calcutta:

Prabhakar Pachpute (Latte dei sogni)

Galleria Iman FaresE Parigi:

Ali Shari (Latte dei sogni)

Marian Goodman:

Nan Golden (Latte dei sogni)

Galleria Gregorsteiger, Zurigo:

Raffaello Vogel

Holybush Gardens, Londra:

Charlotte Johansson (Il latte dei sogni)

Alison Jack, Londra:

Maria Bartosova (Il latte dei sogni)

Galleria Kashmin, New York:

Dorothea Tanning (Latte dei sogni)

Sean Kelly, New York:

Rebecca Horn (Latte dei sogni)

Galleria Tina Kim, New York:

Merry Lee (Latte dei sogni)

Galleria Klim, Berlino:

Kumhyung Jeong (latte dei sogni)

Galleria König, Berlino:

Kiki Kugelnik (Latte dei sogni)

Levi Jorvi Gallery Repetto, Londra:

Carol Rama (Latte dei sogni)

Fergus McCaffrey, New York / Tokyo / St. Barth:

Tatsu Ikeda (Latte dei sogni)

Galleria Greta Mert, Bruxelles; Spiron Westwater, New York:

Carla Accardi (Latte dei sogni)

galleristaqualsiasi monin, Haiti:

Frantz Zephyr (Latte dei sogni)

Natura Morti, Nuova Delhi:

Mrinalini Mukherjee (Latte dei sogni)

Galleria Onris, Rennes:

Vera Molnar (Latte dei sogni)

Petzel, New York:

Charlene von Hill (Il latte dei sogni)

Galerie Jerome Bugey, Parigi:

Kapwani Kiwanga (Latte dei sogni)

Galleria Joan Prats, Barcellona:

Teresa Solar (Latte dei sogni)

Raster, Varsavia:

Anita Grzeszykowska

Galleria Redfern, Londra:

Eileen Agar (Latte dei sogni)

Rodeo, Londra / Atene:

Lilian Lin (Latte dei sogni)

Salone 94, New York:

Maddalena Odondo (Latte dei sogni)

Terza linea, Dubai:

Sophia Al Maryah (Latte dei sogni)

Leslie Tonkou, New York:

Agnes Dennis (Latte dei sogni)

Galerie Georges Philippe e Nathalie Valois, Parigi:

Xenia Machneva (Latte dei sogni)

Galleria Viejo, Londra:

Ibrahim El-Salahi (Latte dei sogni)

Mostre YavuzLLC, Singapore:

Binary Sanpetak (Latte dei sogni)

Espace Mayer Zafra, Parigi:

Marina Apollonio (Latte dei sogni)

Seguire notizie artnet su Facebook:


Vuoi stare al passo con il mondo dell’arte? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie, le interviste editoriali e le cose critiche che portano avanti la conversazione.

Leave a Comment