Movies

‘Top Gun: Maverick’ e ‘Avatar: La via dell’acqua’: sequel troppo tardi?

I blockbuster di Tom Cruise e James Cameron contano su lunghi ricordi e su un pubblico più giovane che si preoccupa dei film prima del tempo.

<

Nel chiassoso circo di CinemaCon, due presentazioni tagliano la statica: la Disney ha debuttato con il trailer del film di James Cameron “Avatar: La via dell’acqua”, mentre i partecipanti hanno dato la prima occhiata al tanto atteso sequel di Tom Cruise della ParamountTop Gun: Maverick.”

I due film condividono grandi aspettative: le aspettative sono altissime. Le proiezioni di “Maverick” sperano in un introito domestico di $ 250-300 milioni e più del doppio per “Avatar 2”. Se uno dei due andasse più in alto, alcuni sarebbero sorpresi – ognuno è il sequel di un titolo che è stato il film con il miglior incasso dell’anno – ma il successo ha una data di scadenza?

“Top Gun” è stato il film n. 1 del 1986, 36 anni fa. “Avatar” è stato aperto 13 anni fa, nel 2009. “Top Gun” non sta battendo alcun record: sono passati 54 anni tra “Mary Poppins” e il suo sequel del 2018. “Il ritorno di Mary Poppins” ha incassato una rispettabile cifra nazionale di 180 milioni di dollari, ma si trattava di circa un quarto dell’originale (in cifre rettificate). Nella migliore delle ipotesi, il film è andato in pareggio. Le prime proiezioni di “Maverick” suggeriscono che non avrà lo stesso problema.

In numeri adeguati, “Avatar” ha incassato poco meno di $ 900 milioni in casa. Era un fenomeno al momento del rilascio, che trascendeva la normalità botteghino dominio per diventare un evento che ha prosperato con visualizzazioni ripetute.

“Top Gun” è stato un film zeitgeist che è diventato una pietra miliare della cultura pop. In parte patriottismo dell’era Reagan, in parte celebrazione del legame maschile (con accenni a un sottotesto gay che è diventato un monologo di Quentin Tarantino in “Sleep with Me” del 1994) e supportato da una colonna sonora che ha venduto oltre 12 milioni di copie. Si pone come un film archetipico degli anni ’80 proprio come “Casablanca” definiva gli anni ’40.

Ancora: è passato molto tempo. Immaginate il grande successo di Cecil B. DeMille “Samson and Delilah” o “All About Eve” – due grandi successi del 1950 – che riceveranno un sequel nel 1986. Tom Cruise non aveva ancora 24 anni quando realizzò “Top Gun”; oggi ha 59 anni, la stessa età di John Wayne quando ha recitato in “True Grit”. L’assenza di 36 anni potrebbe anche rivelarsi un rivestimento d’argento: per molti spettatori, il film potrebbe sembrare fresco e originale.

“Top Gun” è stato un punto fermo dei cavi di base per decenni, ma due terzi del pubblico che va al cinema di oggi ha meno di 40 anni: la Paramount ha pubblicato “Top Gun” quando avevano, nella migliore delle ipotesi, tre anni. Anche il pubblico è più vario, con la metà dei non bianchi. Con il suo cast tutto bianco, “Top Gun” era l’Abercrombie & Fitch dei film.

“Top Gun: Maverick” è un po’ più vario. Il cast di supporto include Danny Ramierez, Bashir Salahuddin, Manny Jacinto e Jay Ellis, ma non è abbastanza per rendere questa parte del fascino centrale del film. I rapporti iniziali suggeriscono che ha una bravura tecnica e scene di azione/volo che superano l’originale e un’esperienza viscerale sullo schermo può pagare enormi dividendi.

Solo uso editoriale.  Nessun utilizzo della copertina del libro.Credito: Foto di Twentieth Century-Fox Film Corporation/Kobal/Shutterstock (5885988aj)Zoe SaldanaAvatar - 2009Direttore: James CameronTwentieth Century-Fox Film CorporationUSAScena Still

“Avatar”

Studi del XX secolo

Il sequel di “Avatar” è il primo di quattro seguiti annunciati, che sono stati tutti girati contemporaneamente a un costo iniziale stimato di oltre $ 1 miliardo. La sua data di uscita è stata spostata e spostata di nuovo: è stato annunciato per la prima volta nel 2014. Il film del 2009 ha rappresentato un enorme progresso nella tecnologia 3D e pochi film da allora lo hanno utilizzato con tanta invenzione.

Dal momento che il 3D era così essenziale per il film, non ha la stessa valuta di un titolo di intrattenimento domestico. Tuttavia, gli studi rivali non corrono rischi: per ora, hanno consentito che la data di uscita di “Avatar” del 16 dicembre non venisse contestata. (La Disney rilascerà l’originale nelle sale a settembre.) L’ultima volta che Cameron ha tentato un sequel è stato “Terminator 2”, che ha incassato quasi 10 volte l’originale.

Fai entrambi sequel ne hai abbastanza di ciò che vuole il pubblico contemporaneo? Probabilmente sì, ma non è affatto scontato. Il nuovo “Top Gun” sembra essere riuscito a rendere fresca la nostalgia. Il secondo “Avatar” rimane più un mistero.

Iscriviti: Rimani aggiornato sugli ultimi film e notizie TV! Iscriviti alle nostre newsletter via e-mail qui.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close