Celebrity

Top Process Server difende la donna che ha servito Olivia Wilde

  • Olivia Wilde ha ricevuto i documenti di custodia al CinemaCon mentre saliva sul palco per presentare il suo recente film.
  • Un server di processo ha difeso la donna che ha servito Wilde.
  • Ha condiviso ciò che doveva fare in passato per servire le celebrità.

I delegati al CinemaCon sono rimasti scioccati martedì quando l’attore e il regista Olivia Wilde ha ricevuto documenti legali durante una presentazione del suo ultimo film.

Ha preso una busta di manila contrassegnata come “personale e confidenziale” dopo che una donna non identificata l’ha lasciata cadere sul palco. Wilde ha chiesto: “È per me?”

Una fonte ha detto Il giornalista di Hollywood che i documenti erano stati redatti per “stabilire la giurisdizione” relativa ai due bambini che condivide con Jason Sudeikis, ma che l’ex fidanzato di Wilde “non perdonerebbe mai il suo essere servito in modo così inappropriato”.

Mike Kern, un process server della California che non è coinvolto nel caso, ha detto a Insider che il metodo della società di servizi di processo era giustificato. Ha detto che la sua stessa azienda, Direct Legal Support a Los Angeles, spesso non aveva altra scelta che ricorrere a misure così drastiche.

“Se queste persone non si rendono disponibili e il loro manager non vuole aiutarci, faremo tutto il necessario per servirle”, ha detto Kern.

Ha servito celebrità e sa quanto può essere difficile

Il 52enne, che ha affermato di aver servito documenti a celebrità come Woody Harrelson e il creatore di “Girls Gone Wild” Joe Francescoha affermato che ottenere l’accesso individuale a determinate stelle potrebbe essere molto difficile.

“Sono ricchi e vivono in gated community o hanno una proprietà”, ha detto Kern a Insider.

Alcune persone, ha aggiunto, “si nascondono deliberatamente” per evitare che vengano presentate le carte quando vengono citate in giudizio.

Nel frattempo, anche se è riuscito ad avvicinarli di persona, ha detto che potrebbero rifiutarsi di accettare i documenti, che sono comunemente citazioni o denunce.

“Che siano una celebrità o meno, sono andato alle porte della gente e loro hanno detto: ‘Non lo prendo.’ In tal caso, lascia cadere le carte ai loro piedi”, ha detto.

Non è raro servire celebrità in eventi pubblici

Come nel caso di Wilde, Kern ha affermato di aver servito i giornali per mettere in grassetto i nomi in eventi pubblici come festival musicali e anteprime di film.

“Scopri che saranno sul tappeto rosso o alla firma di un libro”, ha detto. “Se si esibiscono a un concerto, prendi i biglietti in prima fila e servili facendo cadere le carte sul palco”.

Occasionalmente investirà in biglietti premium per eventi sportivi.

“Se è una star dello sport, potresti ottenere i biglietti per una partita dei Lakers o dei San Francisco Giants”, ha detto, aggiungendo che una volta ha servito un giocatore di football per i Los Angeles Rams.

Ha detto che nella maggior parte dei casi di celebrità – che potrebbero comportare il divorzio, la violazione del contratto, l’evasione fiscale o un incidente stradale – il destinatario sarebbe “cooperativo”.

“Non vogliono che venga trasmesso su tutti i social media”, ha detto. “Cercheranno di tenerlo al minimo.”

Kern ha detto che la sua azienda spesso “piccola” celebrità e altre persone facoltose che sono difficili da definire, aggiungendo: “Staremo seduti fuori dai loro cancelli per ore finché non faranno qualcosa come andare in un bar. Poi li serviremo. là.”

Ma ha detto che i server di processo devono osservare regole rigide stabilite dallo stato.

“Ci sono molte leggi pre-sms qui in California che possono metterti nei guai”, ha detto. “Tuttavia, in passato, le persone hanno utilizzato le divise FedEx o UPS per portare le persone fuori dalla porta”.

Secondo Kern, gli avvocati pagano lui ei suoi dipendenti tra $ 80 e “centinaia di dollari” l’ora.

“Puoi addebitare $ 100 l’ora solo per aspettare in macchina”, ha detto. “Ma se fai il turno al cimitero, tra le 23:00 e le 6:00, il prezzo sale”.

Ha detto che molti server di processo hanno portato a casa uno stipendio annuo a sei cifre.

“Puoi guadagnare quella somma di denaro nel tuo primo anno”, ha aggiunto.

Nel frattempo, Kern ha detto a Insider di essere stato vittima di violenze, ma non per mano di una celebrità.

“Quando ero molto più giovane, ho voltato le spalle a questo ragazzo e mi ha colpito in testa con una mazza da baseball”, ha detto.

Per quanto riguarda la donna che ha servito i documenti a Wilde al CinemaCon di Las Vegas, ha affermato che ha agito in modo professionale: “Ha fatto il lavoro”.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close
Close